Inseguimento in centro
Arrestato pusher venticinquenne

CIVITANOVA - I carabinieri di quartiere hanno rincorso il giovane tunisino, scappato dopo aver consegnato una dose ad un cliente
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
droga-denaro-tunisino-e1350409393833

Gli appuntati Antonio Morelli e Rocco De Giovanni

Il centro di Civitanova si è trasformato nel primo pomeriggio di oggi in un set da film  con tanto di inseguimento e arresto di un venticinquenne tunisino per spaccio. Alle operazioni dei Carabinieri di Quartiere e dei colleghi del nucleo operativo hanno assistito  centinaia di curiosi che, trovandosi a transitare in piazza XX settembre, non hanno potuto non notare gli insoliti movimenti.

Ancora una volta, è un’attività di spaccio di droga  in pieno centro  e ad opera di pusher tunisini a dare il via all’intervento. Gli appuntati Antonio Morelli e Rocco De Giovanni, ineffabili carabinieri di Quartiere di Civitanova, venuti a sapere di un incontro, previsto per questo pomeriggio, di uno spacciatore e di alcuni tossicodipendenti, provenienti di Macerata e dintorni, all’altezza della Chiesa di San Pietro, hanno allertato i colleghi. Così i militari del nucleo operativo si sono appostati per documentare l’attività di spaccio. Una volta accertato lo “scambio” di eroina, i carabinieri sono scattati verso pusher ed acquirente. Il primo è immediatamente fuggito, ha scavalcato le auto in sosta parcheggiate nella piazzetta adiacente la chiesa e ha provato a dileguarsi infilandosi nei vicoletti. I carabinieri non si sono lasciati placare dai balzi felini del tunisino e sono riusciti a  bloccarlo in corso Vittorio Emanuele, proprio nei pressi dell’ex caserma dei carabinieri civitanovesi. Il giovane è stato arrestato per detenzione e spaccio di droga. Perquisito negli uffici della Caserma Piermanni, è stato trovato in possesso di una somma di oltre 500 euro, nascosti e arrotolati nei boxer e aveva ancora ovuli di eroina, oltre quella già spacciata. Nonostante la giovane età, non è nuovo ad episodi di spaccio di droga, avvenuti nel capoluogo emiliano, e  da pochi giorni si sarebbe trasferito lungo la costa maceratese, sempre clandestino e sempre senza fissa dimora. L’arrestato rimane a disposizione della magistratura del capoluogo per la convalida.

L’operazione dell’Arma civitanovese, operata nel cuore della città, oltre ad essere frutto di un’ormai fidelizzata connessione con la cittadinanza che si rivolge quotidianamente ai carabinieri di quartiere per “collaborare”, oggi pomeriggio ha provocato clamore fra tutti quei cittadini che hanno assistito “in diretta” a quell’operazione di polizia, all’inseguimento ed all’arresto.

Anche questa operazione antidroga si inserisce  nelle linee guida che il Comando Provinciale Carabinieri di Macerata per la lotta allo spaccio di stupefacenti che, troppo spesso, genera ulteriori reati. Sono ben gli 5 arresti operati in una sola settimana dai Carabinieri di Civitanova e Macerata, diversi grammi di eroina sequestrata e diverse migliaia di euro sottratti ai pusher, quale provento delle loro attività illecite (leggi l’articolo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X