Giovani al lavoro con le “Botteghe di mestiere”

Due dei 51 progetti nazionali sono stati attivati in provincia di Macerata per un investimento di 300.000 euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
botteghemestieri2-300x225

L’assessore provinciale al lavoro, Paola Mariani, con Alessandra Ragni (Italia Lavoro), Giorgio Menichelli (Confartigianato), Luigi Silenzi (Cna Moda) e Giuliana Bernardoni, presidente del Consorzio Mastri pellettieri

Il Ministero del Lavoro ha approvato e finanziato in tutta Italia i progetti di 51 “Botteghe di mestiere” e ben due di queste sono state attivate in provincia di Macerata per un investimento complessivo di circa 300 mila euro. Si tratta di un programma nazionale sostenuto dal Fondo Sociale Europeo ed operativamente gestito da Italia Lavoro, per favorire l’inserimento nel mercato del lavoro dei giovani, attraverso la promozione del contratto di apprendistato.

L’iniziativa prevede l’individuazione di veri e propri modelli di “Bottega di Mestiere”, rappresentati da un’azienda o da un aggregato di imprese, operanti nei comparti produttivi propri della tradizione locale, in grado di favorire la trasmissione di competenze specialistiche verso le nuove generazioni. Questo, rafforzando, in particolare, l’appeal dei mestieri tradizionali, favorire il ricambio generazionale, stimolare la nascita di nuova imprenditoria e lo sviluppo di reti d’impresa su base locale. Il tutto attivando un virtuoso percorso di inserimento nel mercato del lavoro dei giovani mediante la combinazione di tirocinio e apprendistato.

L’ottimo risultato ottenuto in questo programma nazionale dal territorio maceratese, che ha avuto l’approvazione di ben due progetti (un terzo di quelli finanziati nelle Marche) è frutto di un’azione sinergica condotta dall’Amministrazione provinciale, dalle associazioni artigiane (Cna e Confartigianato) e dal Consorzio Mastri pellettieri di Tolentino. Quest’ultimo coordina il progetto chiamato “mestiere, cultura e tecnologia nella pelle” a cui aderiscono cinque aziende di Tolentino: NI.VA di  Giuliana Bernardoni, Pelletterie Rosanna S.r.l, Bontempi International Snc, Faustini cooperativa e Calzaturificio Montebove. Altre otto aziende si sono riunite per dar vita alla “Bottega di Mestiere” del settore moda, dando vita al progetto “Learning & Work”. Sono: Confezioni Arianna di Corridonia, Reneo s.a.s. di Civitanova Marche, Nuovartigiana s.n.c. di Civitanova Marche, Calzaturificio Creative di Civitanova Alta, Stokyte Pelletterie di Tolentino, Camerlengo s.a.s. di Monte San Giusto, Francesca Creazioni Sposa di Morrovalle e Donna soft di Civitanova Marche.

Le modalità di attuazione dei progetti sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa svoltasi in Provincia, a Macerata, con la partecipazione dell’assessore provinciale al lavoro, Paola Mariani, presenti Alessandra Ragni (Italia Lavoro), Giorgio Menichelli (Confartigianato), Luigi Silenzi (Cna Moda), Giuliana  Bernardoni, presidente del Consorzio Mastri pellettieri.

I rappresentanti delle associazioni produttive hanno evidenziato come l’iniziativa sia utile anche a far superare le difficoltà di reperimento della manodopera da parte delle imprese manifatturiere del comparto pelli, moda ed abbigliamento, oltre che a favorire l’occupazione giovanile.  Ciascuna Bottega di Mestiere ospiterà trenta giovani, tra i 18 e i 28 anni, disoccupati o inoccupati, i quali potranno acquisire competenze professionali in attività legate alle produzioni tradizionali caratteristiche del territorio. In totale sono previsti tre cicli di tirocinio, per una durata complessiva di 18 mesi per ciascuna Bottega di Mestiere. Ogni ciclo di tirocinio, della durata di sei mesi, prevede l’inserimento di dieci tirocinanti per ogni Bottega. A favore dei tirocinanti è prevista una borsa-lavoro pari a 500 euro mensili.  Gli aspiranti tirocinanti, in possesso dei requisiti richiesti per accedere alla selezione, potranno iscriversi attraverso il sistema informatico raggiungibile dal sito www.italialavoro.it/amva entro le ore 12 del 5 novembre (per il primo ciclo di tirocinio). La selezione dei tirocinanti giudicati idonei spetta alla Bottega di Mestiere e potrà essere svolta anche in collaborazione con i Servizi Pubblici per l’Impiego. Per ulteriori informazioni è possibile visionare la versione integrale dell’avviso pubblico nel sito www.italialavoro.it/amva, contattare il Centro per l’impiego di competenza o l’operatore di Italia Lavoro Spa Barbara Belloni (Operatore Programma AMVA – Marche) all’indirizzo e-mail:   bbelloni@co.italialavoro.it. Fino al 5 novembre il rappresentante di Italia Lavoro sarà disponibile a fornire informazioni e assistenza tecnica presso i Centri per l’impiego l’orientamento e la formazione nei seguenti orari: tutti i lunedì dalle ore 9 alle ore 12 presso il Ciof di Tolentino; tutti i mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 presso il Ciof di Civitanova Marche; tutti i giovedì dalle ore 9 alle ore 12 presso il Ciof di Macerata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X