Matelica contro la Biagio per ingranare la quinta

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Matelica

di Sara Santacchi

Si torna in campo nel campionato d’Eccellenza e il Matelica per la quinta giornata ospita tra le mura casalinghe la Biagio Nazzaro. “Una sfida non semplice, da prendere con le molle” come definita dal vice presidente Carlo Dolce, “abbiamo visto giocare i nostri avversari proprio domenica – continua – e si preannuncia una giornata molto impegnativa che dovremo saper prendere con la determinazione di sempre. Si tratta di una squadra d’esperienza, ben piazzata in campo, con un allenatore molto preparato e molto abile che verrà in casa nostra senza dubbio per fare bene”. Dopo quattro vittorie su altrettante partite, considerando solo il campionato, il Matelica è balzata in vetta alla classifica da solo mettendo a segno ben 10 reti e subendone solo una. “Questo in parte complica ancora di più le cose perché ogni avversario ci metterà ancora più impegno, quindi ogni sfida sarà ancora più dura del previsto e noi dobbiamo essere attenti e sapendo che tutto può succedere” ammette il vice presidente Dolce. Inutile negare che l’entusiasmo sia alle stelle per la squadra che, neopromossa in Eccellenza, sta dando grandi dimostrazioni sul campo, eppure, è anche vero che il torneo è lungo ed è estremamente presto per sbilanciarsi “E’ chiaro che ci sia entusiasmo tra i ragazzi e non solo – ammette – quando le cose vanno bene è facile che sia così, ma siamo solo all’inizio ed è necessario rimanere con i piedi ben saldi a terra e saper controllare il proprio stati d’animo. Anche perché, come sappiamo per esperienza, la strada è lunga e tutto può cambiare. A noi è capitato per due anni di seguito di partire in sordina e ritrovarci in coda alla classifica per poi ribaltare tutto e arrivare addirittura a vincere, quindi nessuno meglio di noi sa che le cose possono cambiare in fretta”. Tanta calma, dunque, per il Matelica nell’andare ad affrontare l’ennesima sfida davanti al proprio pubblico, con il solito intento: “affrontare l’avversario con grande umiltà, sapendo comunque di voler riuscire bene”. Quella contro la Biagio Nazzaro sarà una partita impegnativa che farà da apripista a una serie di sfide. I prossimi turni prevedono per la squadra di mister Spuri Forotti Tolentino, Fermana e Grottammare. Mai abbassare la guardia, insomma e soprattutto pensare che sia facile “Anzi – incalza subito il vice Carlo Dolce – questo è un momento ancora più difficile, è l’ora delle conferme. Sappiamo che dobbiamo continuare per la nostra strada con ancora più attenzione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X