Severini e D’Addazio lanciano il Matelica
Urbania superata a domicilio

ECCELLENZA - La formazione di mister Spuri Forotti vince 2-0 e rimane a punteggio pieno dopo due giornate
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Matelica-4-300x225

La formazione del Matelica al completo

di Sara Santacchi

Il Matelica conquista tre punti d’oro in trasferta in quel di Urbania, contro una squadra giovane che nel primo tempo ha saputo tenere testa ai ragazzi di Spuri Forotti, ma nella seconda frazione di gioco, complice l’inferiorità numerica, nulla ha potuto contro la compagine matelicese abile a sfruttare gli spazi e pericolosa su calcio piazzato. Il match comincia subito forte con il Matelica in avanti al 5’ con lo scambio Trudo – Cacciatore a servire Api in area che prova la conclusione, ma la sfera va ad accarezzare il palo esterno sinistro. E’ ancora il Matelica all’11’ a sfiorare il gol con un bel sinistro di Severini che Celato riesce a trattenere. L’Urbania cerca di sfruttare il contropiede e al 14’ si rende pericolosa con Braccioni che, da fuori area, sbaglia di poco. La squadra i casa inizia a ingranare e rova ancora a cercare la porta con Braccioni e Fraternali L. Si arriva alla mezz’ora e al 31’ è Severini a saltare in area sul calcio d’angolo di Cacciatore, ma ancora una volta Celato mantiene il risultato in parità. Ripartono i padroni di casa e in area è ancora una volta Fraternali a rendersi protagonista colpendo il palo esterno destro, ma sulla ribattuta Spitoni è abilissimo ad allontanare con una gamba mantando la sfera in rimessa laterale. L’ultima occasione del primo tempo è di Api che, in area, è però bloccato da Righi. La ripresa mostra una partita ricchissima. Riparte subito bene la compagine bianco-rossa che sfiora il vantaggio con Severini su punizione, e Cacciatore mentre l’Urbania inizia a mostrare un calo. Al 59’ sono proprio i padroni di casa a rimanere in 10 data l’espulsione di Ricci per doppia ammonizione. Da questo momento è solo Matelica. L’Urbania cerca di contenere il più possibile il continuo pressing avversario, ma al 69’ Celato non può niente sulla punizione da manuale, dalla tre quarti campo, battuta da Severini. E’ l’1-0. Passano solo pochi minuti e sullo sviluppo di un calcio d’angolo è D’Addazio a chiudere definitivamente la partita con gonfiando la rete del 2-0 in rovesciata. La girandola di cambi non muta il risultato. La partita si chiude, dunque, sul definitivo 2-0 dopo 3’ di recupero. Il Matelica può gioire consapevole di aver portato a casa il bottino pieno in una trasferta alla vigilia tutt’altro che scontata.

Il tabellino:
URBANIA: Celato, Renghi, Righi, Bravi (72’ Mounssif), Fraternali A, Patarchi, Rossi N (79’ Ceccarini), Ricci, Fraternali L (72’ Tassi), Braccioni, Carpineti. All: Cervellera.
MATELICA: Spitoni, Silvestrini, Severini, Lazzoni, D’Addazio, Ercoli, Picciotti, Colella (72’ Cantarini), Api (72’ Jachetta), Cacciatore (88’ Zaccagnini), Trudo. All: Spuri Forotti.
Arbitro: Cosignani di San Benedetto; Domenella di Ancona, Principi di Ancona.
Marcatori: Severini (69’) e D’Addazio (75’).
Note: spettatore circa 250. Ammoniti: Ricci (U), Fraternali A(U), Cacciatore (M). Espulsi: Ricci per somma di ammonizioni. Angoli: 1 – 4. Recupero 0’-3’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X