Riunione dell’esecutivo provinciale CAL con i Consiglieri regionali

RIORDINO PROVINCE - Pettinari risponde a Massi, Acquaroli e Marinelli: "Non bisogna cadere nella tentazione di fare i primi della classe. La riunione chiesta era già prevista (sabato 15 settembre ore 10)"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pettinari-5

Antonio Pettinari

 

A dieci giorni esatti dalla precedente seduta, torna a riunirsi domani (sabato 15 settembre, ore 10) a Macerata l’esecutivo della Conferenza provinciale autonomie locali (CAL) per continuare ad affrontare la questione del riordino delle Province. L’incontro di domani, convocato nella sede della Provincia dal presidente Antonio Pettinari, vedrà presenti gli amministratori regionali (consiglieri ed assessori) che sono espressione del territorio maceratese. Come già avvenuto nella precedente riunione, oltre ai componenti dell’esecutivo (i sindaci di Recanti, Fiordomo e di Montecassiano, Capparucci), parteciperanno anche i sindaci di Macerata, Corridonia, Montelupone, Montecosaro, Urbisaglia ed il presidente della comunità montana di San Ginesio, i quali sono componenti del CAL regionale, nonché tutti i capigruppo ed i rappresentanti dei partiti politici presenti in Consiglio provinciale.

Il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari ricordando l’appuntamento in calendario risponde ai consiglieri regionali Massi, Acquaroli e Marinelli che ieri avevano inviato una lettera aperta (leggi l’articolo) per sollecitare decisioni urgenti in merito alla vicenda del riordino delle Province.

“Nella delicata questione del riordino delle Province non bisogna cadere nella tentazione di fare  i “primi delle classe”, anzi così facendo – scrive Pettinari-  si rischierebbe di far naufragare ogni utile tentativo di ottenere un giusto risultato per la comunità. Occorre essere uniti e determinati, senza distinzioni. Mi auguro, pertanto, che la sortita sulla stampa dei consiglieri regionali maceratesi Massi, Marinelli e Acquaroli, i quali mi chiedono tramite i giornali di riunire intorno ad un tavolo i consiglieri regionali di tutte le parti politiche, non sia un modo di distinzione su una questione che necessita di estrema coesione. Dico questo perché trovo alquanto “curioso” chiedere una riunione quando si sa già che la stessa è stata preannunciata, indetta e addirittura concordata nella data (sabato 15 settembre ore 10) con alcuni di loro. L’incontro con gli amministratori regionali che sono espressione del territorio maceratese era stata decisa lo scorso 5 settembre dall’esecutivo della Conferenza provinciale delle autonomie locali, riunitosi insieme ai componenti maceratesi del CAL regionale, ai capigruppo consiliari e rappresentanti dei partiti presenti in Consiglio provinciale.

massi-acquaroli-marinelli

I consiglieri regionali Francesco Massi, Francesco Acquaroli ed Erminio Marinelli

Per sabato prossimo sono stati invitati i soli amministratori regionali e non i parlamentari, in quanto la questione del riordino delle Province può al momento avere una soluzione, almeno a livello di proposta, solo in sede regionale. Il Parlamento, che in sede di conversione in legge del decreto ai primi di agosto non ha compiutamente ponderato gli effetti di un riordino basato su parametri esclusivamente numerici,  potrà avere un ruolo determinante sul provvedimento che il Governo emanerà una volta acquisite le proposte delle Regioni. In quella sede, c’è da augurarsi ci sia una valutazione complessiva e di merito su un provvedimento che, così come delineato dalla legge 135, rischia di comportare per il Paese un costo sociale ed economico molto più grande del “risparmio” ipotizzato. Auspico per sabato prossimo la massima partecipazione di tutti gli invitati e il massimo contributo costruttivo di tutti per una strategia comune che salvi l’identità storica, sociale ed economica della comunità e del territorio provinciali e che venga poi sostenuta unitariamente, sia in sede di CAL, sia in sede di Consiglio regionale.”

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X