“Il Colle dell’Infinito è salvo”

RECANATI - Approvato il Piano regolatore e i privati hanno rinunciato ai loro diritti edificatori. L'assessore Galassi: "Svanito ogni rischio"
- caricamento letture
infinito

Il paesaggio dal Colle dell’Infinito

 

di Mauro Nardi

Nessuna cementificazione sul Colle dell’Infinito. La parola fine su una questione a dir poco spinosa sollevata nei mesi scorsi da Cronache Maceratesi (leggi l’articolo) e che in passato ha scomodato addirittura i media nazionali, è arrivata la scorsa settimana nel corso di un consiglio comunale nel quale è stato approvato il piano regolatore. Un passaggio che oltre a prevedere una forte tutela del territorio, è anche servito per sistemare molte situazioni aperte che rischiavano di generare contenziosi o di dare il via a nuove edificazioni in zone molto sensibili della città. “Un’altro obiettivo raggiunto – apostrofa Giacomo Galassi, assessore all’urbanistica al comune di Recanati – grazie al Piano appena approvato, questo rischio, reale e figlio di legittimi diritti edificatori in capo a privati cittadini, è finalmente svanito. I privati hanno rinunciato ai diritti edificatori che avrebbero consentito loro di realizzare cospicue volumetrie a ridosso del Colle dell’Infinito ed in cambio l’Amministrazione ha riconosciuto loro la possibilità di edificare altrove, in zone non soggette a vincoli paesaggistici e urbanisticamente conformi. La perequazione urbanistica, da anni attesa dai privati interessati, è finalmente avvenuta in sede di approvazione del nuovo Piano”.
Colle-dellInfinito-8--300x195La vicenda è nata ormai dieci anni fa e la mancanza di risposte da parte dell’Ente aveva spinto le parti in un contenzioso che ora si risolve grazie all’intervento dell’Amministrazione Comunale. “Cade in questo modo – conclude l’assessore – ogni contenzioso e si salva il Colle dell’Infinito, un’operazione delicata, frutto di pazienza e buon senso reciproci. Dopo tanti allarmi e tanti articoli di giornale, le chiacchiere volano via e si dissolvono nel vento, i fatti restano ed il Colle dell’Infinito è salvo”.

***

GLI ARTICOLI PRECEDENTI:

Giacomo-Galassi

L’assessore Giacomo Galassi

Sgarbi: “Un delitto modificare quel paesaggio” (leggi l’articolo)

Il rischio infinito del Colle dell’Infinito (leggi l’articolo)

Il Cittadino maceratese per salvare il Colle dell’Infinito (leggi l’articolo)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X