Rammarico Vis Macerata
L’Eccellenza sfuma ai supplementari

FINALE PLAY OFF - Sul neutro di Porto Recanati l'Atletico River Urbinelli vince 3-2. I ragazzi di Lattanzi si mordono i gomiti per aver condotto 2-1 fino all'85'
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Vis-Macerata-Urbinelli-12-300x200

L'abbraccio dei giocatori della Vis Macerata a fine partita

di Andrea Busiello

Sfuma il clamoroso en plein per lo sport maceratese in questa stagione. Dopo la vittoria dello scudetto della Lube e la promozione in serie D della Maceratese s’infrange ai supplementari il sogno della Vis Macerata di approdare nel campionato d’Eccellenza. Sarà infatti l’Atletico River Urbinelli la sedicesima formazione che nella prossima stagione sarà ai nastri di partenza nel campionato regionale d’Eccellenza. Sul neutro di Porto Recanati finisce dopo i tempi supplementari la sfida con la Vis Macerata. I ragazzi di mister Roberto Lattanzi cedono 3-2 e si rammaricano per non esser saliti in Eccellenza, visto e considerato che al minuto numero 85′ i biancoazzurri erano avanti 2-1. Sul neutro di Porto Recanati tanti gli addetti ai lavori ad osservare la sfida: dai presidenti di Maceratese (Maria Francesca Tardella), Porto Recanati (Arturo Maresca), Loreto (Andrea Capodaglio) e Folgore Falerone Falerone (Fabio Monini) agli allenatori Osvaldo Jaconi, Guido Di Fabio, Daniele Fontana, Luca Cerqueti, Matteo Possanzini, Gianni Clerici, Francesco Grilli, Paolo Esposto e Andrea Mazzaferro.

LA CRONACA – Il ritmo nei primi minuti di gioco è piuttosto blando con la formazione pesarese che sfiora il gol al 13’ con Calesini: insidioso il suo tiro cross ma la sfera termina sul fondo. Non succede praticamente nulla e così a fare notizia è l’infortunio al centravanti pesarese Bacchiocchi al 37′ che cade male e chiede il cambio. Si va al riposo sul parziale di 0-0, con le due squadre che hanno badato più a difendere che ad offendere nella prima frazione di gioco. La ripresa inizia con la formazione di mister Cicerchia che si porta subito in vantaggio al 3′: assist di Pentucci per il neo entrato Giampaoli e sfera che termina in rete con la chiara complicità di tutta la retroguardia della Vis Macerata. La formazione di Lattanzi rimedia subito al 14′ con la rete di Domizi che da dentro l’area di giustezza trafigge l’incolpevole Verì. La partita diventa incandescente ed al 28′ l’Urbinelli sfiora il gol del 2-1 con una girata volante di Nanni: Morello è fermo ma è il palo a dire di no al centrale difensivo della formazione di Cicerchia. Sul capovolgimento di fronte la Vis Macerata si porta in vantaggio: bella giocata di Fabio Gentili dal limite dell’area, tiro sul primo palo e clamorosa papera di Verì che si lascia passare la sfera sotto le mani. La tribuna del Monaldi, sponda biancoazzurra, si infiamma. L’Urbinelli con il cuore si spinge in avanti ed al 36′ ci prova con Valentini dal limite dell’area ma la sua conclusione termina di poco sul fondo.

Vis-Macerata-Urbinelli-2-300x200

Atletico River Urbinelli in festa per la promozione in Eccellenza

Nella ripresa succede di tutto ed al 40′ l’Atletico trova il pareggio: calcio piazzato (concesso in maniera dubbia dal direttore di gara) dal limite e Valentini realizza il gol del 2-2 ma nella circostanza l’estremo Morello non è esente da colpe visto che la conclusione era abbastanza precisa ma non troppo forte. Al 90′ il punteggio è di 2-2, si procede con i supplementari. Il ritmo è blando e le due squadre sono stanchissime ma al minuto numero 8 del primo tempo supplementare c’è la ghiotta occasione per il River con il colpo di testa di Crosetta dove Morello si supera e devia in corner. Al 10′ calcio di rigore per l’Urbinelli, dal dischetto Giampaoli non perdona e realizza il 3-2 per i suoi. Il risultato non cambia, al 13′ del secondo tempo supplementare l’occasione buona capita sui piedi di Ballini che però spara alto sopra la traversa. Finisce qui con l’Atletico River in festa e la Vis Macerata che si rammarica per aver visto sfumare la promozione in Eccellenza proprio sul più bello.

il tabellino:

VIS MACERATA: Morello 5.5, Luca Mancini 5.5, Scoccia 6, Gagliardini 6 (104′ Cervigni 6), Ballini 6.5, Tacconi 6, Luciani 6 (58′ Di Francesco 5.5), Rapacci 5.5, Gentili 7, Domizi 6.5, Baiocco 6. A disposizione Brandi, Argalia, Marcolini, Lucentini, Franconi. Allenatore Lattanzi.
ATLETICO RIVER URBINELLI: Verì 5, Alessandrini 6, Gasparini 6, Valentini 6.5 (109′ Della Chiara sv), Nanni 7, Cencioni 6, Venturi 6 (70′ Federici 6.5), Calesini 6, Pentucci 6.5, Bacchiocchi 6 (38′ Giampaoli 7), Crosetta 6. A disposizione Magi, Montanari, Giampaoli, Federici, Thiam, Mazza. Allenatore Cicerchia.
ARBITRO: Cudini di Fermo.
RETI: 48′ Giampaoli, 59′ Domizi, 74′ Gentili, 85′ Valentini, 100′ su rig Giampaoli.
NOTE: spettatori circa 1000. Ammoniti Rapacci, Alessandrini, Gentili, Pentucci, Domizi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X