I lavori in via Mattei
al centro del dibattito

Lettera del consigliere Luciano Borgiani. Risponde Giuseppe Bommarito
- caricamento letture
borgiani

Luciano Borgiani in Consiglio comunale

Luciano Borgiani, capogruppo della Federazione della Sinistra, interviene sui i lavori in corso in via Mattei dopo la ricostruzione dell’avvocato Bommarito (leggi l’articolo);

Gentile redazione

Qualche giorno fa ho letto un interessante articolo dell’Avv. Bommarito in merito alla lottizzazione di Via Cincinelli ed a tale proposito volevo fare qualche precisazione, visto che mi sono assunto la responsabilità di approvare la delibera della minitematica, e anche del Piano Casa, valutandole ovviamente dal lato dell’interesse pubblico e non avendo alcun interesse privato (neanche per lontani parenti!). Tanto dovevo precisare perchè sembra che i Vostri lettori siano continuamente alla ricerca di fango da buttare addosso agli amministratori). La lottizzazione IDEC 22 – convenzione con opere pubbliche da donare al Comune- comprende un supermercato di quartiere a due piani interrati fronte via Cincinelli, (non un centro commerciale a tre piani come scritto), e la costruzione di unn parcheggio di un ettaro ad uso dei cittadini che usufruiscono della parrocchia del SS. Sacramento (cappuccini), ora inesistente, tanto che invito l’Avv. Bommarito a farsi un giro la domenica mattina, o comunque durante le funzioni religiose, e noterà che le auto invadono entrambe le corsie di Via S. Francesco spesso ostruendo anche il passaggio delle ambulanze. La stessa lottizzazione poi prevede una zona destinata a verde pubblico di un ettaro con parco giochi e una costruzione da adibire a scuola, allo stato grezzo e la rotonda in luogo dei semafori, richiesta a gran voce dai residenti di Santa Lucia e Via Cincinelli, che potesse dare un ordine al traffico nella zona. Ora, discutere sull’utilità della rotonda sembrerebbe illogico dopo le tante battaglie portate avanti dai residenti per averla, e chiesta ripetutamente dall’ex consiglio di circoscrizione e dal sottoscritto con mozioni e ordini del giorno approvate dal Consiglio Comunale, ma mai messe in atto per mancanza di fondi. Ovviamente il privato pretende una contropartita e a noi, Federazione della sinistra, che anteponiamo l’interesse pubblico, è sembrata una contropartita accettabile, anche perchè, e questo è forse ancor più importante, in luogo della scuola, l’Amministrazione sta valutando, in accordo con la maggioranza, di rinunciarvi e convertire il valore, finalizzandolo ai lavori da effettuare nella scuola di via Panfilo.

rotatoria_via_cincinelli-2-300x225

Via Cincinelli

La ditta sembra valutare in maniera positiva questa proposta, e la città riavrà finalmente integra la scuola di Via Panfilo. Inoltre si sta valutando anche la possibilità di terminare la costruenda bretella all’interno della lottizzazione, fino a Via Piani, sgravando in questo modo il traffico di via Cincinelli. Occorre precisare infine, che la decisione su tale lottizzazione è stata presa a suo tempo, ascoltando il Consiglio di Circoscrizione, i residenti di via Cincinelli, Corneto, Rione Marche e Santa Lucia.

***

Risponde Giuseppe Bommarito:

Rispondo volentieri alle osservazioni del consigliere Luciano Borgiani circa la rotatoria in fase di realizzazione all’incrocio tra via Mattei, via Cincinelli e via San Francesco, anche perché esse contengono alcune precisazioni a mio avviso sicuramente positive.

La premessa è che sono perfettamente d’accordo – in verità questo l’ho già scritto nel precedente articolo – sull’utilità del parcheggio ad uso dei cittadini, e specialmente di coloro che frequentano la chiesa dei Cappuccini, che potrà evitare il fenomeno delle autovetture parcheggiate in maniera selvaggia e incontrollata durante le funzioni religiose domenicali e infrasettimanali. Ripeto anche che sicuramente utile potrà essere pure la rotonda oggi in costruzione, destinata a snellire il traffico in quella zona e da tempo rivendicata dai residenti anche con diversi articoli usciti su questo giornale.

Anche se – e penso che su questo aspetto Borgiani potrà essere d’accordo con me – sembra contraddittorio realizzare una rotatoria per eliminare nell’incrocio in questione le file ai vecchi semafori e poi costruire proprio lì accanto una struttura commerciale che, nonostante la bretella di collegamento con via Mattei, aumenterà, e di molto, il traffico in quel medesimo punto nevralgico della circolazione automobilistica cittadina, con il rischio, se non la certezza, di file e di intasamenti ancora peggiori.

Quanto al centro commerciale che sorgerà nei pressi della rotatoria, questo (e non supermercato) è esattamente il termine usato dall’assessore Pantanetti qualche giorno fa in una recente intervista, e io mi sono limitato a riprenderlo testualmente. Il consigliere Borgiani ha invece ragione sul fatto che la struttura commerciale che sarà realizzata dalla Magazzini Gabrielli s.p.a. consterà di due, e non di tre piani, e ciò sinceramente non può che farmi piacere, considerato che il fabbricato da erigere sarà meno invasivo (l’equivoco è comunque scaturito dal fatto che nelle delibere comunali si parla di tre livelli). E qui, su tale aspetto, mi fermo per non riaprire la vecchia questione circa il proliferare in  città di centro commerciali e di supermercati di ogni tipo, alcuni realizzati e altri ancora da realizzare (solo negli ultimi tempi, quello sotto i Salesiani, quello all’ex VAM e ora questo di cui stiamo parlando).

Sulla zona destinata a verde con parco giochi per bambini, piazzata in uno dei punti della città a più alta densità di traffico, penso che non ci sia molto da aggiungere a ciò che ho già scritto.

In merito invece all’opera compensativa consistente nell’edificio scolastico da lasciare a grezzo, mi pare che le mie osservazioni circa l’inutilità e l’inopportunità della stessa, soprattutto dall’angolo visuale dell’interesse pubblico, siano anche da Borgiani condivise, emergendo altresì dal suo comunicato che sia la Giunta che la maggioranza di centro sinistra starebbero valutando di rinunziare a tale struttura, francamente priva di senso, e si starebbero orientando a utilizzare il corrispondente valore di 700.000 euro per i lavori di manutenzione straordinaria nella scuola di via Panfilo.

Questa sembra anche a me un’ottima idea e spero sinceramente che venga formalizzata quanto prima.

Giuseppe Bommarito



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X