Stefano Recine chiede scusa
Chiarimento tra CM e Lube Volley

Il diesse si è assunto le proprie responsabilità chiudendo così una brutta vicenda che nulla aveva a che fare con lo sport
- caricamento letture
recine2-267x300

Stefano Recine domenica al Palas di Fontescodella (foto Picchio)

Dopo un confronto tra i dirigenti della Lube Volley e la redazione di Cronache Maceratesi a seguito della pubblicazione dell’articolo “Lube, questo non è sport” (leggi) si è giunti a un chiarimento. Precisato che l’articolo-denuncia non voleva assolutamente ledere l’immagine e il prestigio della società Lube, si è deciso per il bene di tutti di  proseguire un rapporto di collaborazione nel rispetto dei reciproci ruoli.
La Lube sottolinea come i due episodi riportati nel medesimo articolo vadano decisamente distinti tra loro. L’allenatore Alberto Giuliani ha espresso critiche nei confronti del giornalista per difendere la propria squadra, con toni troppo accesi, ma comunque senza utilizzare parole offensive.

Nel caso del direttore sportivo Stefano Recine (chiarito che l’articolo-denuncia era riferito solo al dirigente e non alla società Lube), invece, si è trattato di una questione prettamente personale, risolta con una telefonata di scuse da parte del dirigente biancorosso, che ha ammesso i propri errori, nei confronti di Andrea Busiello: “I toni e i contenuti sono assolutamente sbagliati senza se e senza ma, chiedo scusa ad Andrea”, ha detto Recine.
A seguito del chiarimento avuto con la società, la redazione ha scelto di non pubblicare più il file audio della telefonata, preferendo chiudere qui tutta la storia.

(Cronache Maceratesi e Lube Volley)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X