ermo72


Utente dal
21/1/2010


Totale commenti
16

  • Muore Rita Staffolani, vicesindaco di Caldarola

    1 - Mar 15, 2014 - 20:25 Vai al commento »
    A nome mio, dell'Amministrazione Comunale di Sant'Angelo in Pontano e della cittadinanza tutta sentite condoglianze per la perdita della cara Rita Staffolani. Ho conosciuto Rita nel corso dello svolgimento delle sue mansioni di Amministratore ed ogni volta ne ho potuto apprezzare il fervore e le doti umane che guidavano ogni sua azione.  Sono convinto che il nostro territorio con lei ha perso un ottimo Amministratore, ma soprattutto una persona sensibile che sapeva interpretare il suo ruolo con spirito di servizio ed abnegazione verso i più bisognosi. Rivolgo un pensiero sincero di vicinanza nei confronti dei familiari, consapevole che nessuna mia parola potrà lenire il dolore per una così grande perdita. Eraldo Mosconi - Sindaco di Sant'Angelo in Pontano
  • “Salviamo le querce,
    regine del paesaggio maceratese”

    2 - Mar 2, 2014 - 17:34 Vai al commento »
    E' tutto tristemente vero quello che scrive la signora Tamburri, però credo che debbano essere fatte altre considerazioni in merito all'argomento della tutela della specie arborea della quercia. Purtroppo in passato si è lasciata gestire la legislazione in materia di tutela delle specie arboree dai soliti "ambientalisti della domenica" esasperando la norma nel senso del divieto di qualsivoglia intervento. Le querce non dovevano in nessun modo essere toccate, nemmeno per interventi di potatura e normale manutenzione a tutela delle stesse. Il fatto di rendere intoccabili queste piante ha fatto si che si insinuasse nella mente degli operatori un pensiero malsano per cui non era assolutamente consigliabile piantare o allevare una pianta di quercia tanto da annientare ogni nuovo germoglio delle stesse. Quindi tutela assoluta di piante vecchie e destinate presto alla fine (data anche l'impossibilità di interventi manutentivi) e nessun incentivo al rinnovo della specie. Sono poi dell'avviso che non si può fermare il progresso o deviarne maldestramente il percorso per salvare una pianta. Ciò non significa abbattere indistintamente tutto quello che si incontra sul nostro cammino, ma nel caso in cui ce ne sia il bisogno rimuovere quello che impedisce di realizzare il bene comune. Quello che purtroppo non si fa ed invece sarebbe fondamentale realizzare è invece obbligare gli interessati all'abbattimento di una pianta al reimpianto ed alla cura di almeno altre 10 della stessa specie, questo sicuramente consentirebbe di avere specie arboree rinnovate, sane e non di ostacolo ad uno sviluppo sostenibile.
  • Trattativa Smea-Cosmari
    L’ultimatum dei sindacati

    3 - Feb 15, 2013 - 13:05 Vai al commento »
    Se l'unico motivo che impedisce questa acquisizione, tra l'altro auspicabile sotto ogni punto di vista, è dato dal fatto che bisogna tutelare il posto di un dirigente SMEA direi che stiamo rasentando il ridicolo. I Comuni soci del COSMARI hanno accettato di assorbire le perdite di SMEA per intraprendere insieme un percorso virtuoso e dovrebbero accettare anche di incamerare la dirigenza che ha mal gestito SMEA? Proprio no!
  • La contro-agenda Livi: “Il Governo Monti ha ridotto l’Italia ad una polveriera sociale”

    4 - Gen 8, 2013 - 18:42 Vai al commento »
    Mi rendo conto che lo sproloquio costa veramente poca fatica a chi lo pronuncia, ma mi sembra uno spreco di energia venire in rete per scrivere tante e tali sciocchezze. Capisco che negli ultimi tempi rimestando nel torbido della politica (ma non solo negli ultimi tempi, questo malcostume in Italia è ormai atavico) si sprigionano miasmi alquanto putrescenti, ma chi spara nel mucchio senza sapere di cosa si parla nella migliore delle ipotesi lo fa per ignaranza, nella peggiore lo fa per mala fede. E' ora di farla finita con l'esemplificazione "sono tutti uguali". Ci sono alcuni che sono "molto più uguali" di altri ed addirittura alcuni che sono proprio differenti. Per chi ancora non lo avesse capito "La DESTRA" ormai da cinque anni non siede sugli scranni del Parlamento, ma fa politica per la gente tra la gente ed ha avversato la politica scellerata del Governo Monti. Conosco Simone Livi, le sue capacità personali e politiche nonché la sua integrità morale. Sono convinto che il facile qualunquismo dei profeti del nulla non scalfisca affatto il suo specchiato curriculum e la gente di buon senso potrà ritrovare in lui quella fiducia persa nei confronti dei politici.
  • Città blindata dai manifestanti
    Commercianti sul piede di guerra

    5 - Ott 13, 2012 - 20:47 Vai al commento »
    Che strana interpretazione della democrazia! "Sei fascista quindi non puoi esprimere le tue opinioni"  Ci si richiama spesso alla Costituzione della Repubblica Italiana quale fondamento e caposaldo della democrazia, salvo poi dimenticarsi secondo le convenienze del contenuto e dei principi da essa sanciti: articolo 21 « Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione....... » In questo caso gli unici da condannare sono coloro che arbitrariamente hanno deciso di impedire che cittadini italiani liberi esercitassero un loro diritto, ma dai centri sociali non si sono mai avuti esempi di civiltà e rispetto delle leggi democratiche.      
  • Livi: “Quelle di Cavallaro sono solo
    lacrime di coccodrillo”

    6 - Ago 21, 2012 - 13:25 Vai al commento »
    Condivido e sottoscrivo il pensiero di Livi, i problemi che oggi attanagliano l'Italia sono molti, ma non da ultimo la mancanza di democrazia che consente a tutti i parlamentari (Cavallaro compreso) di sedere in Parlamento. Deputati e Senatori nominati dai partiti che rendono conto ad un "governicchio" nominato dalle banche e da un Presidente della Repubblica nominato dai parlamentari.... in tutto questo la volontà del Popolo Sovrano dove sta? I nostri "poco onorevoli" parlamentari stanno lì per grazia ricevuta e rendono conto al padrone che li ha nominati, affannandosi nel tentativo di compiacerlo per garantirsi la riconferma negli scranni del Parlamento. Possono fare tutti i danni che vogliono contando sull'immunità che la loro condizione gli garantisce. Tanto la gente comune e le loro sofferenze per "la casta degli eletti" non contano niente, per loro siamo solo dei pecoroni.  
  • Macerata succursale di Fermo

    7 - Lug 8, 2012 - 12:09 Vai al commento »
    Questa è una notizia che circola ormai da qualche giorno nei salutti della politica, ma aldilà delle fonti più o meno attendibili, immagino che questa sia una ipotesi plausibile che sicuramente potrebbe essere balenata nelle menti eccelse dei nostri governanti tecnici. Quando le uniche analisi territoriali che si fanno sono quelle numeriche, senza rendersi conto della conformazione territoriale, senza avere la minima cognizione dei secoli di Storia che hanno determinato uno status, e soprattutto senza capire che riorganizzare i pubblici uffici su Fermo smantellando quelli di Macerata ed Ascoli avrebbe un costo maggiore al risparmio che ne consegue, quando ci si rende conto di tutto questo, allora si può facilmente intuire che come al solito i nostri governanti stanno "buttando via il bimbo con l'acqua sporca".
  • Dentro una busta minacce e due proiettili
    Sotto tiro il sindaco di Tolentino

    8 - Giu 13, 2012 - 11:32 Vai al commento »
    Esprimo la mia solidarietà al cittadino minacciato ed al Sindaco Pezzanesi. Ignobile, vigliacco, squallido, gesto intimidatorio che non fermerà certo la forza riformista della nuova amministrazione di Tolentino.
  • Stefano Recine chiede scusa
    Chiarimento tra CM e Lube Volley

    9 - Mar 13, 2012 - 12:19 Vai al commento »
    La testimonianza inconfutabile che da parte della testata C.M. non ci sia stato un comportamento preconcetto è data dal fatto che a fronte di un conportamento inqualificabile di un Dirigente Lube, in seguito alle sue scuse non si sia dato seguito alla vicenda. Sarebbe stato molto comodo pubblicare quella conversazione telefonica e probabilmente avrebbe avuto effetti positivi sui contatti on line del giornale ed effetti negativi sull'immagine della Lube e del suo D.S. Almeno per questa volta ha vinto il buon senso.
  • La Comunità Montana chiede aiuto per i danni causati dalla neve

    10 - Feb 24, 2012 - 23:10 Vai al commento »
    Egregio Signor Corsetti, aldilà dell'opinione che rispetto ma non condivido a pieno in merito alla sua visione dell'Ente Comunitario credo che abbia frainteso il senso dell'articolo. Innanzitutto nel caso specifico la denominazione Comunità Montana non deve essere intesa nel senso stretto dell'Ente, ma nel senso ampio di Comunità, ossia di insieme di municipalità territorialmente omogenee ed accomunate dalla stessa problematica. Infatti se avrà notato nelle dichiarazioni viene dato ampio spazio ai Sindaci del territorio. Il fatto di identificarsi come territorio, superando i distinguo dei campanili è indubbiamente un segnale di maturità amministrativa che rafforza e qualifica i territori stessi. Sicuramente dei danni eravamo tutti a conoscenza, ma spesso quando si parla di emergenze si fa in modo di inserire nel calderone di tutto, accantonando le esigenze di chi ha lavorato bene e con impegno per gestire la crisi limitando i danni, in favore di altri che hanno lavorato poco e male per le stesse emergenze. Questo vuole essere un monito per chi da qui a poco dovrà decidere come ripartire le risorse esigue che saranno messe a disposizione, affinchè l'equità e non la convenienza politica sia il principio alla base delle scelte.
  • Ruspe in azione al Palas Fontescodella
    Tutta l’area è agibile per la partita

    11 - Feb 11, 2012 - 17:43 Vai al commento »
    Quell'operatore mi pare di riconoscerlo. Il "GATTO" delle nevi! ;-)
  • Giorno del ricordo,
    il messaggio di Pettinari

    12 - Feb 10, 2012 - 19:05 Vai al commento »
    Trovo irrispettoso nei confronti delle vittime di questa immane tragedia e della storia che si continui deliberatamente a non dire chi furono i responsabili di quegli eccidi. Capisco che Pettinari non voglia urtare le sensibilità dei suoi compagni, e per questo evita di specificare che furono i comunisti seguaci del colonnello Tito a commettere quelle atrocità con il complice silenzio del PCI.
  • Vakaba Traore non ce l’ha fatta
    Lutto nel mondo dello sport

    13 - Dic 13, 2011 - 17:17 Vai al commento »
    Non sono un appassionato di calcio, ma sono appassionato della vita. Purtroppo questo ragazzo se n'è andato troppo presto per poterne assaporare a pieno il gusto. Dovunque tu sia veglia sulla tua famiglia, su quanti ti hanno voluto bene e su tutti quelli che come te hanno condiviso e condividono l'amore per lo sport.
  • Udc e Sciapichetti: “Perchè Capponi ha tolto i simboli dei partiti?”

    14 - Mag 24, 2011 - 13:08 Vai al commento »
    Trovo stucchevole l'insistenza con la quale esponenti "estremisti di centro" e "pasionari di sinistra" vogliano appendere al petto dei propri competitor medaglie ed affibbiare loro titoli. Sono sicuro che in questa campagna elettorale sia emerso chiaramente che non è la collocazione geografica all'interno dell'arco costituzionale ad esprimere la maggiore o minore moderazione nell'affrontare questioni politiche e l'atteggiamento sfuggente e refrattario al confronto sulle problematiche della Provincia del candidato presidente Pettinari testimoniano un integralismo comportamentale alquanto evidente. Sono i comportamenti estremi che rendono un soggetto estremista e non di certo la convinzione di promuovere e sostenere idee senza tentennamenti; né tantomeno sono i comportamenti ondivaghi a testimoniare moderazione, ma spesso servono a malcelare opportunismi da poltronari. Al Ballottaggio gli elettori scelgono un Presidente, il migliore, quello che rappresenta il proprio modello di sviluppo. I partiti e la politica hanno espresso nel primo turno i loro uomini migliori, oggi i cittadini debbono fare un'altra scelta che va oltre i partiti, oltre i Bersani i Casini o i Berlusconi. Io l'ho già fatta e sia per coerenza che per convinzione voterò l'amico FRANCO CAPPONI. Spero che la maggioranza dei maceratesi faccia altrettanto.
  • Il sindaco di Sarnano:
    “Non accetto lezioni di morale”

    15 - Mag 9, 2011 - 18:13 Vai al commento »
    Posto che il Sindaco di Sarnano rappresenta la comunità che democraticamente lo ha eletto e non di certo un qualsiasi stereotipo di italiano che un cittadino qualsiasi crede di poter individuare con estrema presupponenza, concordo pienamente nel metodo e nel merito della vicenda con quanto fatto dal Sindaco Franco Ceregioli. Ho potuto ascoltare personalmente le sue parole espresse in pubblico ed in privato e posso testimoniare che nessuna di queste era neanche lontanamente motivata da sentimenti di razzismo nei confronti dei migranti. Se intolleranza c'è stata, questa è stata espressa solo nei confronti di chi ha cercato di scavalcare l'Amministrazione Comunale ed il Sindaco con comportamenti subdoli e vessatori. Lo sguardo vigile del Sindaco Ceregioli non ha permesso questo sopruso e se le uova di qualcuno si sono rotte nel paniere, raccolga i cocci e vada a friggere la sua frittata da un'altra parte.
  • Dietro front sui migranti
    Non arrivano a Sarnano
    ma a Loro Piceno

    16 - Mag 9, 2011 - 18:39 Vai al commento »
    La solita intolleranza dei finti buonisti. Snocciolano sermoni e sputano sentenze senza un minimo di analisi oggettiva e senza dare soluzioni plausibili. I sindaci sono tutti i giorni in prima linea, eletti e giudicati dal popolo. I sarnanesi non potranno giudicare male il loro Sindaco che ha difeso gli interessi della collettività. Il resto sono solo chiacchiere.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy