Carboni dal dischetto salva
una brutta Maceratese

ECCELLENZA - All'Helvia Recina deludente pareggio contro l'Atletico Truentina. Biancorossi raggiunti in vetta da Cingolana e Fermana
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

V4D1201-300x200

di Filippo Ciccarelli

(foto-servizio di Guido Picchio)

Il sole che splende sull’Helvia Recina non brilla sulla Maceratese, squadra in cerca di un’identità dopo gli stop rimediati contro Monturanese e Tolentino. Per il match contro la meno quotata Atletico Truentina, Di Fabio, ancora squalificato, conferma la fiducia a Giandomenico, recupera Piergallini a destra, ed inserisce Olivieri dal primo minuto. Tra i pali in campo il giovane Martinelli che sostituisce lo squalificato Carfagna mentre in panchina fa capolino per la prima volta il centrocampista Biancucci. Nonostante l’importanza dei tre punti, i biancorossi non riescono ad approfittare del fattore campo e dell’idea di mantenere il primo posto solitario in classifica, e non vanno oltre un 1-1 replicando il copione visto in casa contro la Monturanese. Le reti tutte nel primo tempo, di Porfiri al 12′ e Carboni su rigore al 45′. Comincia forte la Maceratese, che al 6’ si fa vedere dalle parti di Capriotti con una conclusione, finita alta, da parte di Giandomenico.

V4D1204-300x241

Ma è al 10’ che i biancorossi non capitalizzano un’occasione colossale, nata dalle finte e dal piede destro di Piergallini, che mette in mezzo un pallone d’oro ciccato clamorosamente da Cacciatore, a pochi metri e con il solo portiere ospite dabattere, e poi sparato fuori da Olivieri. Al primo affondo l’Atletico Truentina passa in vantaggio: assist al bacio di Travaglini per il giovanissimo Porfiri, che con un tiro debole, ma molto angolato e spinto dentro dal palo interno, batte Martinelli in uscita. La Maceratese cincischia a centrocampo, non riesce a trovare spazi né a creare gioco. Con la sola eccezione di Piergallini, il reparto offensivo biancorosso è abulico e spuntato. Olivieri perde molti palloni, Giandomenico è lento e si fa puntualmente recuperare, tanto che anche il pubblico dell’Helvia Recina comincia a beccarlo dopo l’ennesima palla sprecata.
I ragazzi di Di Fabio ci provano al 23’ con Cacciatore, ma il suo sinistro dal limite dell’area viene deviato in corner da un avversario. L’Atletico Truentina potrebbe addirittura bissare il vantaggio, perché Arcolai e compagni si scordano in area di rigore Travaglini, che conclude a botta sicura. Nell’occasione è bravissimo Martinelli ad opporsi in uscita con il corpo ed a mettere la sfera in corner.
Al 32’ Piergallini affonda di nuovo sulla destra e serve Olivieri, che fallisce un rigore in movimento e sfiora appena il pallone bloccato da Capriotti. Negli ultimi minuti la Maceratese si sveglia e prende d’assalto la porta avversaria: al 40’ Giandomenico batte in lob una punizione corretta al volo da Olivieri in porta, ma il numero uno ospite si supera e respinge.

V4D1213-300x200

Al 44’ il pasticcio tra Capriotti e un difensore permette a Cacciatore di avventarsi sul pallone nel bel mezzo dell’area di rigore: la punta della Maceratese è spalle alla porta ma non riesce a girarsi per l’intervento di un avversario. Cacciatore va giù e guadagna un penalty che è parso abbastanza generoso, ma che permette comunque alla Maceratese di trovare il pareggio grazie alla freddezza di Carboni che trasforma dagli undici metri. Nel secondo tempo i ritmi si abbassano, e questo non giova ai biancorossi; Erba potrebbe regalare con un’autorete il vantaggio alla Maceratese, ma il suo retropassaggio al 2’ si spegne a fil di palo, con Capriotti che era uscito dei pali. Situazione simile al 7’, quando un tiro deviato mette fuori causa Martinelli, ma l’Atletico Truentina ne ricava solo un corner. Di Fabio sostituisce Giandomenico con Rosi, cercando più spinta. Al 22’ ci prova Bucci per vie centrali, ma il suo doppio dribbling è concluso da un tiro altissimo. Anche l’ingresso di De Marco non cambia le cose, ed anzi l’attaccante è parso fuori forma ed ha perso una quantità significativa di palloni senza riuscire a dare incisività alla manovra offensiva.

V4D1207-300x203

La partita si addormenta, e l’ultima occasione per la Maceratese è il palo colto al 42’ da Cacciatore, con un tiro partito dalla fascia sinistra. I 5 minuti di recupero non servono ai biancorossi per cogliere un successo in extremis; tutti sotto la doccia tra qualche applauso ed i primi fischi di un pubblico che nelle ultime 3 partite ha visto prestazioni scadenti dal punto di vista dei risultati, ma anche del gioco. Difficile trovare giocatori che meritano la sufficienza: Russo e Cucco hanno gravi responsabilità sul primo gol, così come Arcolai che si è dimenticato Travaglini solo in area di rigore a metà del primo tempo. A centrocampo Giandomenico ha offerto un’altra prestazione opaca, ma anche carboni e Bucci hanno sbagliato troppi palloni ed Olivieri non ha saputo sfruttare le occasioni avute. Cacciatore ha sprecato troppo e non sembra riuscire a porre fine al suo precario momento di forma. Tra le poche note positive invece c’è sicuramente quella di Piergallini, sempre più punto fermo di questa Maceratese ma anche il giovanissimo Tartabini che ha mostrato grande personalità in fase offensiva. L’appuntamento adesso è ad Urbania, in un campo molto ostico per qualsiasi squadra del torneo.

V4D1217-300x273

Il tabellino:

MACERATESE: Martinelli 6, Tartabini 6.5, Russo 5, Arcolai 5.5, Bucci 6, Cucco 5, Piergallini 6.5 (30’st Romanski sv), Carboni 5.5, Cacciatore 5, Giandomenico 5 (10’st Rosi 6), Olivieri 5 (22’ st De Marco 5). All: Ferretti (Di Fabio squalificato).

ATLETICO TRUENTINA: Capriotti 6.5,  Erba 6.5, Petritola 6 (39’st Camaioni sv), Stangoni 6, Sabini 6, Valente 6.5, Fattori 6, Porfiri 6.5 (11’st Candellori 5.5), Cataldi 6, Travaglini 6.5, Spigonardi 5.5 (22’ st Fortunati 6). All: Amadio.

ARBITRO: Cudini di Fermo.

RETI: 12′ Porfiri, 45′ Carboni su rig.

NOTE: spettatori circa 600. Calci d’angolo 7-3 per la Maceratese. Ammoniti Erba e Cataldi. Recupero 2+5.


V4D1212-300x213         V4D1221-300x247   V4D1238-300x207   V4D1246-300x214   V4D1248-300x212   V4D1255-300x199   V4D1265-300x197   V4D1270-300x231   V4D1276-300x199   V4D1278-268x300   V4D1280-300x197



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X