Serralta, Sfrappini firma una tripletta
Appignanese capolista solitaria

IL PUNTO SUL TORNEO DI SECONDA - Ferranti fa cadere l'Urbisalviense, ormai ultima in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Riccardo-Ferranti

L'attaccante del Ripe Val di Chienti Riccardo Ferranti

di Federico Bettucci

Sono Bambozzi e Leonori, quest’ultimo al suo primo acuto in campionato, a decidere il big match del sesto turno del girone E. L’Appignanese (miglior attacco del girone e alla terza vittoria consecutiva, tutte senza incassare gol) si sbarazza del Morrovalle punendolo 2-0 in casa sua, polverizzando l’imbattibilità casalinga di una delle formazioni più in forma di questo inizio di torneo e soprattutto balzando in vetta in solitaria a 14 lunghezze, complice la prima sconfitta del Pietralacroce ex capofila e ora a meno uno assieme alla Vigor Castelfidardo. Proprio nella tana della Vigor si arresta la marcia dell’Aries Trodica, altra squadra al tappeto per la prima volta, che perde con il medesimo punteggio del Morrovalle: 0-2. Per entrambe la testa della graduatoria dista ora tre punti. Una sciocchezza dopo sole sei gare giocate. Sale a 9 una bella Vigor Montecosaro, che supera 1-0 l’Atletico Ancona per merito di Corallini e che mantiene per la prima volta inviolata la propria porta. Fa festa anche il Real Montecò, che riesce a vincere il suo primo match: l’1-0 interno rifilato al Corva Calcio con rete di Scaduto, nella sfida tra le difese più bucate, consente di salutare l’ultima piazza e di acchiappare i rivali di giornata in classifica. Rimedia tre scoppole in casa della Nuova Folgore il Csi Recanati, sempre ko in trasferta ma soprattutto ora solo soletto in coda. Si riducono da tre a due le prime in classifica del girone F. Colpa del gol a dieci minuti dal fischio finale di Salvucci, attaccante del Rione Pace che approfitta di una sbavatura difensiva e rovina sabato e week end ai Giovani Tolentino, bloccati al Ciommei sull’1-1. La squadra di Mercanti (espulso Miccoli) aveva già faticato un bel po’ a trovare il vantaggio, firmato Maccari su assist di Botta, contro l’ottima neopromossa maceratese. In testa resistono San Claudio e Montesangiusto, in ordine di differenza reti (rispettivamente più 6 e più 4), entrambe a 14 punti. Scattolini, Stortoni e Giustozzi affondano gli Amatori Corridonia, entrati in una mini crisi, 3-0 a domicilio. Una batosta che non ammette repliche. Il Montesangiusto ringrazia Temperini (eurogol dopo un errore di Di Lupidio) e D’Ascanio (servizio di Pollastrelli), che azzannano a morte il match con la Folgore Castelraimondo addirittura nel corso dei primi dieci giri di lancette. Il sempreverde Taini (palo-gol su cross di Paggi) accorcia, ma rimane il 2-1 e la Folgore è penultima da sola. Con i Giovani a 12 c’è il Muccia, cha fa suo l’incontro casalingo con l’Elfa Tolentino vincendo 2-0: Ferioli apparecchia la tavola (assist preciso rasoterra dalla sinistra prima e rigore procurato dopo), Remigi prosegue nella sua scorpacciata di reti. Con la doppietta di sabato è a quota sei in altrettante gare. Cinque gol invece li ha messi a segno un super Riccardo Ferranti, che colpisce e affonda l’Urbisalviense nel finale: 1-0 e Ripe Val di Chienti che vola al quinto posto. Che cinquina del Serralta. Sfrappini (tripletta da urlo), Maccioni e Clemente asfaltano fuori casa la Due Emme per 5-1, in una gara in cui c’è da registrare anche un rigore parato da Sorichetti nella prima frazione. Gli uomini di Biciuffi sono pronti a tornare in zona playoff. Pievebovigliana e Telusiano fanno 2-2 (Salvatori e Bragaglia per i verdi di Tesauri, Cardarelli e Alijoski per gli ospiti), mentre il Sarnano si risolleva in maniera pressoché definitiva con l’1-0 interno ai danni della Belfortese: decide Pettinari. Nel girone D si scontravano le uniche due formazioni della nostra provincia dell’intero raggruppamento, per un atteso derby. Ediartis-Victoria Strada finisce 1-0, la firma è di Latini: con i tre punti i padroni di casa si appostano a ridosso della zona playoff. Il Victoria è ultimo.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Carlo Sfrappini (Serralta). L’ex Settempeda e Folgore Castelraimondo cala il tris: sono i primi tre centri stagionali, tutti per la povera Due Emme. Al 17’ da vero rapinatore approfitta di un errore del portiere e apre le danze; dieci minuti più tardi raddoppia con un piattone destro che si insacca nell’angolino; al quarto d’ora della ripresa autografa l’hat-trick. A quel punto mister Biciuffi lo toglie regalandogli la meritata doccia calda con largo anticipo.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Sorichetti (Serralta)

2 – Salvatori (Pievebovigliana)

3 – Luzi (San Claudio)

4 – Molisano (Sarnano)

5 – Maccioni (Serralta)

6 – Temperini (Montesangiusto)

7 – Leonori (Appignanese)

8 – Stortoni (San Claudio)

9 – Sfrappini (Serralta)

10 – Remigi (Muccia)

11 – Ferranti (Ripe Val di Chienti)

Allenatore: Bernabei (San Claudio)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X