Per la Recanatese
festa al Tubaldi con il Santarcangelo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Nicola-Moretti

Il capitano della Recanatese Nicola Moretti

di Mauro Nardi

Giornata di festa domani al “Nicola Tubaldi”, per l’ultimo atto del campionato di serie D girone F. In campo scendono due squadre profondamente appagate dagli obiettivi conquistati con largo anticipo. Da un lato la Recanatese e dall’altro il Santarcangelo, con i primi sazi per il raggiungimento della salvezza, i secondi con il biglietto in tasca per la Lega Pro di Seconda Divisione staccato domenica scorsa dopo il rotondo successo sul Bojano. Un traguardo storico per il sodalizio romagnolo che si presenta in terra leopardiana con il miglior attacco e la retroguardia meno perforata, ma sopratutto con la consapevolezza di essersi lasciati alle spalle vere ed autentiche corazzate quali Rimini, Teramo e Sambenedettese che alla vigilia del torneo erano le principali accreditate per il salto di categoria. Gara dunque che non presenta particolari stimoli di classifica, anche se le due contendenti faranno di tutto per onorare sino in fondo la stagione e regalare novanta minuti di buon calcio. La società giallo – rossa per l’ultimo impegno casalingo promuove come avvenuto lo scorso anno, una giornata ricca di iniziative con il coinvolgimento del settore giovanile. Alle 14,30 il capitano Nicola Moretti consegnerà la maglia della prima squadra ad un bambino della categoria “Piccoli Amici”, per dare vita ad un gesto simbolico che vuol trasmettere passione ed attaccamento ai colori sociali della propria squadra. A seguire la cerimonia di premiazione al miglior giocatore dell’ultimo quinquennio della formazione leopardiana e al termine della partita esibizione di attività motoria da parte dei bambini dei “Piccoli Amici”, la prima delle categorie giovanili  frequentata da coloro che inizialmente si avvicinano alla disciplina sportiva del calcio. Con la prima squadra proiettata già al futuro, le attenzioni in questo finale di stagione sono interamente rivolte alle attività del settore giovanile. La juniores attende il verdetto di Rimini – Perugia per conoscere se potrà proseguire la corsa scudetto. I ragazzi di Gianluca Dottori sono in testa al triangolare con la migliore classifica avulsa e per qualificarsi ai quarti di finale devono sperare in un successo dei romagnoli con un solo gol di scarto. Viceversa potrà ritenersi conclusa la storica avventura nella fase nazionale. Intanto cinque ragazzi della juniores sono stati convocati per rappresentare il girone F della Serie D, nel torneo nazionale giovanile in programma a Viareggio dal 9 al 14 maggio. Gabriele Matriciani ha selezionato Claudio Brugiapaglia (’93), Matteo Cardinali (’93), Matteo Di Marino (’92), Roberto Latini (’93) e Simone Pennacchioni (’92).  Al triangolare in cui partecipa la Rappresentativa del Girone F sono inserite  quelle dei Gironi E e H, con quest’ultima la F giocherà la gara di esordio della manifestazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X