Silenzi: “Frasi deliranti della Craxi
simbolo della decadenza del Pdl”

Intanto sono attesi altri big della politica: dal ritorno di Casini a Magdi Allam
- caricamento letture
capponi-silenzi-inaugurazione-hotel

Ggli ex presidenti della Provincia Franco Capponi e Giulio Silenzi fianco a fianco durante la recente inaugurazione dell'Hotel Cosmopolitan (foto Picchio)

Ha suscitato forti reazioni l’intervento di Stefania Craxi di ieri a Civitanova, dove il Sottosegretario degli esteri ha paragonato la sinistra marchigiana alla mafia.

A riguardo interviene Giulio Silenzi, coordinatore del Pd di Civitanova:

“C’ è da rimanere sbalorditi dalle frasi deliranti pronunciate dal sottosegretario Stefania Craxi che  con una inquietante naturalezza paragona gli amministratori di centro sinistra della regione Marche alla mafia, la ndragheta e la camorra. Parole simbolo della decadenza civile, politica e morale del Pdl, una decadenza che dalla Lombardia attraversa tutto il Paese. Siamo all’assurdo! A Milano compaiono manifesti che associano la magistratura alle Br. A Civitanova la Craxi fa il parallelo tra il centro sinistra e le organizzazioni criminali. Parole gravi che offendono i marchigiani, derubricati a massa acritica incapace di scegliere la propria classe dirigente con consapevolezza e democraticamente. Le dichiarazioni della Craxi dimostrano quanto poco lei conosca il nostro territorio, il suo tessuto sociale, culturale, economico e umano. E sorprende che nessuno dei politici marchigiani del Pdl presenti (Marinelli, Ceroni, Massi, Acquaroli, Lattanzi), nessuno dei tre candidati civitanovesi e nemmeno il candidato presidente Capponi abbiano avuto un sussulto, sentito il dovere di dire una parola per difendere i cittadini di Civitanova, della provincia e delle Marche, dalla grossolana caricatura che ne ha fatto la Craxi. Anzi, hanno applaudito convinti.

***

Intanto sono attesi altri big della politica. Dopo l’arrivo lunedì scorso di Bersani e quello molto probabile di Berlusconi a Civitanova il 4 o 5 maggio, come annunciato ieri, è dato per certo il ritorno del leader dell’Udc Pierferdinando Casini che ha già sostenuto la candidatura di Pettinari al teatro don Bosco di Macerata.

Sul fronte centrodestra è stato rinviato ai primi di maggio l’arrivo a Macerata di Magdi Allam, che era atteso per martedì 26 aprile. Arriverà anche il ministro Matteoli.

Il vicepresidente dei senatori Pdl Gaetano Quagliariello sarà a Corridonia presso l’Hotel Grassetti (via Romolo) giovedì 28 aprile, alle 19, per un incontro pubblico di presentazione del candidato Presidente Franco Capponi e del Consigliere Piero Morresi.

Venerdì 29 aprile Franco Marini sarà al ristorante Villa Quiete per promuovere la lista del Pd.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X