Doppiette per Bambozzi e Cassetta
Caldarola ad un passo dalla Prima

IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Appignanese

La compagine dell'Appignanese

di Federico Bettucci

Missione compiuta. L’Helvia Recina supera 2-1 la Vigor Castelfidardo ed ottiene il tanto agognato pass per la Prima categoria. Mantenuti i quattro punti di vantaggio sul Casette Verdini, vittorioso con identico score, il faccia a faccia dell’ultimo turno sarà una mera passerella. Un’autorete propiziata da Boukal (decisivo nello sprint finale) ed una prodezza balistica di capitan Pietrella regalano i festeggiamenti alla formazione di Gasparrini, che controlla sempre la gara e subisce la rete ospite negli ultimi sospiri, a giochi fatti. Un cammino trionfale, irto di difficoltà in avvio (troppi gol subiti ed inaspettate battute d’arresto casalinghe) ma prorompente nel proseguo del campionato: dopo l’1-5 interno con lo Junior Portorecanati (!), alla quarta giornata, la compagine di Villa Potenza ha conquistato 60 punti in 25 partite. Miglior attacco (37 dei 65 gol messi a segno da Agnetti e Boukal) e miglior rendimento fuori casa, con dieci successi. Il Casette Verdini mette in cassaforte la seconda piazza con il 2-1 sul terreno della Real Cameranese, che matura grazie alla doppietta di Cassetta, giunto a quota 15 centri. Accede aritmeticamente ai playoff l’Appignanese, sicuramente da quinta, perché è a meno tre dalla Real Cameranese ed in caso di arrivo a pari punti sarebbe in svantaggio negli scontri diretti: 0-0 fuori e 1-1 in casa. La squadra di Giovagnetti centra l’obiettivo stagionale con una giornata d’anticipo, regolando all’inglese lo Junior Portorecanati con doppietta di Bambozzi. Rivieraschi ancora in vita, avendo due lunghezze di svantaggio sul Real Porto penultimo. Per evitare la discesa diretta quale occasione migliore dello scontro diretto in programma sabato 30, da giocare con il coltello tra i denti. Al Monaldi arriverà proprio il Real Porto, che avrà a disposizione due risultati su tre ma anche lo svantaggio del fattore campo. Benissimo Ediartis Cingvlum (2-1 nella ripresa alla Nuova Folgore firmato da Pigliapoco e dal neo entrato Simone Gagliardini), Csi Recanati (3-1 a domicilio della Nuova Sirolese grazie alla doppietta di Barelli e al gol di Senesi) e Acm Sambucheto (3-2 nella tana del Pietralacroce) contro tre squadre che non avevano più nulla da chiedere alla loro stagione. Male, anzi malissimo l’Aries Trodica, che si fa battere in casa 2-0 dall’Atletico Ancona in una specie di finale. A 90’ dal termine l’Acm è sicuramente terz’ultimo, mentre Ediartis, Aries e Csi si daranno battaglia: una delle tre si salverà senza spareggi. Nel girone F vincono le prime tre, tutte di misura, rimandando il verdetto finale all’ultimo turno, che vedrà la capolista ospitare la Palombese e la diretta inseguitrice ricevere la visita della Belfortese. Il Caldarola supera il primo dei due esami finali, andando ad espugnare il campo di Belforte per 2-1 e mantenendo il margine di due punti sulla Settempeda. Dopo una chance a testa per Ciocchetti e Granollers, la capolista si porta avanti allo scadere della prima frazione. Ciarlantini fa secco Agamennoni di sinistro, su assist di testa di Armellini, siglando la sua seconda rete stagionale. Nella ripresa partono forte i locali, non ancora salvi, che dopo un paio di minuti pareggiano con Ciocchetti, che pesca l’angolo basso alla sinistra di Salvucci. Passano però solo tre giri di lancette che il difensore goleador Granollers sfrutta al meglio, nella selva di uomini e di gambe, un calcio piazzato battuto da Mogliani e fa 2-1. Le iniziative dell’ottimo Ciocchetti ed il gol della sicurezza sciupato da Armellini sono le emozioni finali di un match vibrante, il cui esito mette il Caldarola nella condizione di dipendere solo da se stesso nella scalata alla Prima categoria. Un colpo di testa di Tarquini su angolo pennellato da Magnani (questi in campo solo nella ripresa), a 20’ dalla fine, consente alla Settempeda di restare in scia con la vittoria per 1-0 in casa dell’Elfa Tolentino. A San Severino il Serralta colleziona il settimo risultato utile di fila (solo una sconfitta nelle ultime 15 partite) battendo 2-1 i Giovani Tolentino. In gol Claude Gigli (destro di controbalzo su servizio di Marrocchi) e Picirchiani nella prima mezz’ora, splendidamente giocata dagli uomini di Biciuffi; nella ripresa accorcia Botta su rigore per i tolentinati. In chiave playoff, malgrado la sconfitta, proprio i Giovani mantengono l’ultimo posto utile, un punto sopra il San Claudio, sconfitto 1-0 a Montegranaro dalla Nuova Dimensione. Quasi certa della quarta piazza la Folgore Castelraimondo, alla quale serve ancora un punto per non essere agganciata dai Giovani (in vantaggio negli scontri diretti), ma certissima di disputare l’appendice degli spareggi dopo la vittoria per 1-0 a Pievebovigliana firmata Biordi. Capitolo riguardante la lotta per la salvezza. Drammatico Muccia-Elfa all’ultima giornata, con gli uomini di Gagliardi che sono arrivati ad un solo punto da quelli di Mancini dopo l’affermazione sul terreno dello Juve Club (1-0, rete di Brusciotti). Situazione generale alquanto ingarbugliata: tutto dovrebbe passare dalla sfida di Muccia. Attualmente in lotta, comunque, anche Belfortese e Amatori Corridonia (vittoriosi 3-2 sul Sarnano, con reti di Belsito, Petritoli e Canullo per i locali e Tidei e Vignaroli per gli ospiti). Può migliorare la sua situazione la Palombese (3-2 in rimonta sull’Urbisalviense grazie a Migliorelli, Giorgi e Moretti che rendono inutili un autorete ed un gol di Ferranti) in vista dei playout. Nel girone G ancora spera nei playoff il Villa 2003, che impatta a reti bianche a Francavilla rimanendo a meno due; il Telusiano, dopo la vittoria per 2-0 sul Rapagnano (doppietta Coppini), ancora può ambire alla salvezza diretta. Si deciderà tutto all’ultima giornata.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Marco Gasparrini (Allenatore Helvia Recina). La squadra era attrezzatissima e lui aveva a disposizione un arsenale invidiabilissimo, d’accordo. Ma da qui a vincere un campionato non è cosa semplice. Al timone della regina del girone E c’è stato Marco Gasparrini, che dopo 29 giornate può finalmente, e meritatamente, esultare con i suoi ragazzi.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:
1 – Messi (Helvia Recina)
2 – Tarquini (Settempeda)
3 – Bove (Helvia Recina)
4 – Granollers (Caldarola)
5 – Ciarlantini (Caldarola)
6 – C.Gigli (Serralta)
7 – Bambozzi (Appignanese)
8 – Coppini (Telusiano)
9 – Pietrella (Helvia Recina)
10 – Cassetta (Casette Verdini)
11 – Barelli (Csi Recanati)
Allenatore: Gasparrini (Helvia Recina)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X