Renis (Pd):”L’aumento della Tarsu
è una scelta obbligata”

- caricamento letture
renis

Romeo Renis

Riprenderà domani pomeriggio la discussione del bilancio nel  consiglio comunale di Macerata. Le scelte fatte dall’amministrazione sono state ampiamente spiegate nel corso delle ultime sedute. Dopo il dibattito sui 13 ordini del giorno proposti dai consiglieri, domani sarà la volta degli emendamenti. I 21 testi di modifica  presentati da maggioranza e opposizione sono stati ridotti a 12 dai pareri non favorevoli del dirigente del  Servizio Finanziario e Patrimoniale Andrea Castellani  e dellasegretaria Antonella Petroccelli.
Nel dibattito, interviene anche Romeo Renis, consigliere comunaledel Pd con una nota:

« Nonostante la drastica riduzione del 67% circa delle risorse effettuata dal governo centrale ai danni delle regioni e quindi agli enti locali su tutti i capitoli più importanti della vita sociale, quale la sanità, l’ambiente, la cultura, il turismo, il commercio, le politiche sociali ed  i servizi pubblici in generale,  l’amministrazione comunale di Macerata si accinge ad  approvare il bilancio di previsione di spesa 2011.

Un bilancio  fortemente caratterizzato dai valori importanti della colazione politica di centro-sinistra che lo esprime;  un bilancio  che riesce a conciliare, attraverso il filo conduttore della serietà,  la solidarietà, l’innovazione,  lo sviluppo,  la sostenibilità ed il  servizio ai cittadini. Un bilancio forte, innovativo, progressista; un bilancio che nonostante i tagli in questa direzione stanzia oltre il 55% delle proprie risorse ai servizi sociali, che è attento alla cultura, allo sport, ai giovani, alla manutenzione delle scuole, dei parchi, dei quartieri, delle strade, programma delle opere importanti  (solo un es. via Mattei la Pieve) progetta per la prima volta i percorsi di legalità e le politiche di sicurezza urbana in un’ottica di prevenzione; ha il coraggio di tagliare le spese della politica, taglia le spese di gestione della macchina burocratica comunale, ha il senso della responsabilità e della buona gestione della cosa pubblica.  Un bilancio insomma che ha un cuore,  un cuore che batte per i piu’ deboli ma vicino ai bisogni di tutti i cittadini maceratesi in un ottica di concretezza e serietà.

Aumenta la tassa sui rifiuti solidi urbani  è vero;  tassa obbligata anche se si spera  provvisoria.

Obbligata,  perché i nostri rifiuti, per mancanza di una discarica sul nostro territorio provinciale li portiamo alla discarica a Fermo pagando fior di milioni di euro,  per colpa di una politica miope e improvvisata  messa in atto da quella parte politica che ogni tanto per fare propaganda, populismo e demagogia, esce sui giornali per scimmiottare sempre la solita tiritera contro la maggioranza di centro-sinistra che sostiene Carancini e non fa una sola proposta migliarativa.

La questione dei rifiuti nella nostra provincia e quindi a Macerata penso abbia due vie d’uscita obbligate: aprire la discarica al piu’ presto nei siti già individuati da tempo dall’amministrazione Silenzi ,  ed incentivare la raccolta differenziata.  Per quest’ultima operazione l’amministrazione Carancini ha già avviato un grande lavoro nelle frazioni che speriamo si estenda su tutto il territorio comunale .

A proposito di concretezza e di proposte migliorative,  il Partito Democratico ha già presentato un emendamento al bilancio : una volta avviata la raccolta differenziata e quindi il costo dei rifiutI da portare Fermo diminuisce, restituire una parte dei risparmi ai cittadini maceratesi. Inoltre ha chiesto la rateizzazione della tassa.

Deviare i cittadini con populismo, paura  e demagogia penso che non fa bene a nessuno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X