Il Lions Club Macerata Host
restaura l’organo
del Santuario del SS. Crocifisso di Treia

- caricamento letture

DSC_2789-199x300

Si è svolta presso il Santuario del SS Crocifisso di Treia, una manifestazione celebrativa a seguito del restauro dell’importante organo del santuario ideata dal Lions Club Macerata Host.

L’organo  di pregio storico, era stato ricostruito dalla ditta Zanin Beniamino e Figli nel 1930 utilizzando molte parti del vecchio organo settecentesco già presente nel santuario, e già da tempo era considerato uno strumento di alta qualità timbrica e sonora a tal punto apprezzato da grandi Maestri di fama mondiale, quali Arturo Benedetto Michelangeli  e Gino Brandi di Toelntino.

Per dare un idea della sua potenza musicale non si può dimenticare che Padre Armando Pierucci, stimato organista e fondatore dell’Istituto Musicat di Gerusalemme, quando sentiva suonare l’organo dal confratello padre Carlucci soleva dire: ho la sensazione di stare in paradiso.

La cerimonia, preceduta dalla Santa Messa, è stata caratterizzata da un concerto d’organo eseguito dal Maestro Pierpaolo Fabbri diplomato in pianoforte, organo e composizione organistica presso il conservatorio G.Rossini di Pesaro

Sono state eseguite musiche di Frescobaldi, Charpentier, Bach, Haendel, Pachelbel, Bohm,  Lemmens, Alain e Shore.

Presenti oltre ai soci del Lions Club Macerata Host numerosissimi cittadini che hanno vivamente apprezzato il concerto a cui ha collaborato al concerto la tromba di Antonio Baldassarri.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X