Genitori esasperati allertano i carabinieri
Altri due giovani arrestati per droga

Ennesima operazione contro il traffico di sostanze stupefacenti. In manette due maceratesi di 27 e 20 anni
- caricamento letture

carabinieri_arresto

di Roberto Scorcella

Due giovani, Stefano Tomassetti di 27 anni e Francesco Cingolani di 20 anni, entrambi di Macerata, sono stati arrestati nella serata di ieri dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Macerata al termine di un servizio di appostamento e pedinamento mirato a contrastare e reprimere il fenomeno dello spaccio stupefacenti nel capoluogo.

Un’operazione nata dalle segnalazioni accorate, a volte disperate, di genitori che vedevano i loro figli imboccare il tremendo tunnel della droga. Nel corso del servizio è stata eseguita una perquisizione personale, grazie alla quale sono stati sequestrati 25 grammi di eroina, oltre a un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. I due ragazzi operavano nel centro cittadino e nei dintorni di Macerata, avendo creato un giro d’affari notevole.

La segnalazione di movimenti sospetti è arrivata da alcuni residenti nella zona di Collevario i quali avevano presentato alcuni esposti (tutti anonimi ma alcuni scritti da genitori disperati) arrivati ai Carabinieri della Compagnia di Macerata. Gli investigatori, così, hanno messo in atto servizi mirati. Negli ultimi due giorni l’attività si è fatta stringente per poter ottenere il risultato sperato: l’arresto degli spacciatori ed il sequestro di una ingente quantità di sostanza che viene sottratta alla piazza. Al fianco dei militari quindi la solerte partecipazione della cittadinanza maceratese della zona di Collevario e del Centro che è stata attenta a notare movimenti sospetti e anche questa volta ha fornito un valido contribuito.

I due ragazzi erano collegati da una rete di amicizie che li vedeva vicini alle due ragazze, arrestate in via Lauro Rossi i primi di ottobre che gestivano un vero e proprio “droga shop” nel loro monolocale.

Nel pomeriggio di ieri il personale in borghese del Nucleo Operativo della Compagnia carabinieri di Macerata ha notato nella zona di Collevario all’altezza supermercato SMA, una autovettura con a bordo due giovani, successivamente identificati come T. e C., già notati dai Carabinieri, in altre occasioni, aggirarsi in zone solitamente frequentate da soggetti che fanno uso di eroina nei pressi proprio del campo sportivo di Collevario. A quel punto è iniziato il pedinamento. Poco dopo aver percorso vie centrali e periferiche di Macerata si dirigevano in serata, percorrendo strade provinciali secondarie e poco trafficate, verso Potenza Picena sempre costantemente seguiti a distanza dai Carabinieri. Giunti nelle campagne adiacenti si fermavano sul ciglio di una stradina di campagna buia. Si notava quindi uno dei due giovani scendere dall’auto, avvicinarsi ad un albero, smuovere della sterpaglia, prelevare qualcosa e velocemente risalire in auto. Era il covo nel bosco dove tenevano nascosta la droga (successivamente controllato dai militari ma risultato vuoto). In seguito riprendevano la strada provinciale in direzione di Macerata. I due, ignari di tutto, venivano ancora seguiti dai carabinieri. Poi intorno alle 21 in zona Pace di Macerata è scattato il blitz e i Carabinieri in borghese del Nucleo Operativo sono entrati in azione supportati da due pattuglie del Nucleo Radiomobile.

Alla vista dei militari i 2 sono stati sorpresi e il più giovane dei due ha tentato di occultare la droga ma sono stati bloccati tempestivamente. Successivamente è stata effettuata con l’ausilio di personale del Nucleo Radiomobile una perquisizione personale veicolare e domiciliare che ha portato alla scoperta dei 25 grammi di droga e del materiale per il confezionamento delle dosi unitamente al bilancino. Seguiranno ulteriori indagini per stabilire le connivenze con altri trafficanti della zona e sulla provenienza della sostanza sequestrata

Con questi arresti a distanza di pochi giorni dagli ultimi messi a segno dai Carabinieri di Macerata (A.U. albanese arrestato a Porto Recanati a metà settembre, G.A. e C.A. arrestati a fine settembre, C.F. arrestato il primo ottobre, V.M. e A.G. arrestate in via Lauro Rossi i primi di ottobre, I.T., H.T, R.M. 3 macedoni arrestati venerdì scorso, un minorenne albanese arrestato la scorsa settimana, 2 macedoni – V. e B. – arrestati pochi giorni fa – e quasi un kg di stupefacente sequestrato con queste operazioni) è stato inferto un nuovo colpo allo spaccio di droga in città.

I due arrestati si trovano ora in carcere ad Ancona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X