Ladri all’oratorio dei Salesiani
Don Carlos: “Ho dei sospetti,
ho detto tutto alla Polizia”

MACERATA - Sono stati rubati un televisore e altri oggetti
- caricamento letture
don_carlos_scout

Don Carlos

Non c’è più religione verrebbe da dire. Ladri anche in oratorio. E non è la prima volta. La denuncia arriva da Don Juan Carlos, prete dell’oratorio dei Salesiani. <<Faccio fatica a comprendere atti come questi – dice a CM – in uno spazio totalmente dedicato ai giovani, in questo modo si fa del male ai tanti ragazzi italiani e stranieri che frequentano l’oratorio dei Salesiani>>.
I ladri hanno fatto visita all’oratorio nella notte tra sabato e domenica. Nel pomeriggio si erano svolte normalmente le attività con i ragazzi e c’è stata anche una festa di compleanno fino all’ora di cena. Poi la domenica mattina, dopo la messa delle 10, l’amara sorpresa: <<Ci siamo accorti che erano spariti un televisore da 40 pollici che copriva quasi metà parete del salone, alcuni strumenti di amplificazione (mixer e casse), un lettore dvd e il monitor di un computer. Chi ha messo a segno il furto – commenta don Carlos – conosceva bene il posto, io ho dei sospetti anche perchè i ladri sono entrati di sabato notte, quando nei paraggi si tengono delle feste. Ho detto tutto alla polizia dopo aver presentato la denuncia e gli agenti stanno facendo il loro lavoro, hanno anche trovato delle impronte. Forse la porta sotto era rimasta aperta a causa dei lavori in corso per la costruzione della nuova palestra di fronte all’oratorio e non sono stati trovati segni di scasso. Chi è entrato sapeva cosa rubare e ha fatto un grave danno per le nostre attività>>.
Don Juan Carlos è arrivato a Macerata nel settembre del 2009 al posto dello storico sacerdote dell’oratorio salesiano don Ennio Borgogna, trasferito a Porto Recanati. <<Da quando sono qui non si sono mai verificati episodi di questo tipo – aggiunge il nuovo prete dell’oratorio – ma so che in passato vi erano stati altri furti. Credo sia giusto denunciare tali comportamenti e cercare di diffondere un po’ di sensibilità anche a quei ragazzi che hanno imboccato una cattiva strada>>.

m. z.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X