Ruffini trascina il Macerata 1921
Il Real lotta ma cede 2-1

La partita della settimana in Terza categoria girone G
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Azione concitata a centrocampo

di Luigi Labombarda

L’Audax Macerata 1921 si aggiudica per 2-1 il derby con il Real Macerata nella prima giornata del girone G di Terza categoria, rimontando il gol iniziale di svantaggio ed incamerando così i primi tre punti di una stagione che si preannuncia ai vertici. Gli uomini di mister Fabrizio Luciani non si fanno abbattere dal gol di Polino e giocano una gara in crescendo. Il bomber Ruffini non delude e la sua doppietta decide il match. Per il Real comunque una prestazione positiva: il suo gioco veloce e “palla a terra”, da tempo prerogativa inconfondibile della compagine, crea molti grattacapi alla retroguardia biancorossa, ma manca per ora la continuità nel corso dei 90 minuti. Andiamo alla cronaca del match. Il ’21 si schiera con il classico 4-4-2 con Rossi e Ruffini in avanti, Borgiani e Serrani rispettivamente a destra e a sinistra sulle fasce, mentre il Real si dispone con il 4-2-3-1 con Zamponi unica punta supportato da Taglieri, Marconi e Polino. Proprio quest’ultimo si rende protagonista nei minuti iniziali con continui scatti sulla destra ed un colpo di testa terminato alto al 7’ su cross di Illuminati. La prima conclusione in porta del Macerata 1921 è di Borgiani al 16’ che calcia di sinistro, disturbato da un avversario, e costringe Grappone a deviare in angolo. Due minuti dopo Meschini tira da fuori area, una deviazione fortuita di Seri per poco non inganna Orioli che, immobile, vede la palla terminare in corner. Al 25’ un lancio lungo di Marcelli pesca Illuminati in sovrapposizione che va al cross dalla linea di fondo: Polino si lancia in scivolata ma manca di pochissimo la sfera. L’appuntamento è solo rimandato: al 32’ Meschini effettua un passaggio filtrante per Polino che si infila velocissimo tra le maglie della difesa del Macerata 1921, Orioli è costretto ad uscire dai pali ma non trattiene la palla che carambola ancora su Polino, il quale non può far altro che mettere in rete per il vantaggio Real. Nei minuti successivi Ruffini prova a trascinare i suoi compagni: al 35’ calcia una punizione dai 30 metri che viene deviata in corner, sulla successiva battuta l’attaccante conclude alto. Al 45’ però riesce a trovare la rete: Borgiani scatta sulla destra e crossa basso, il bomber nell’area piccola calcia una prima volta ma la palla è respinta, alla seconda non fallisce. E’ 1-1 all’intervallo. Nella ripresa il Real cerca nei primissimi minuti di riportarsi avanti: Marconi scambia con Polino poi conclude di sinistro dal limite, Orioli deve impegnarsi per respingere il tiro. Subito dopo Marcelli conclude di contro balzo verso l’angolo basso alla sinistra di Orioli, che ci mette la mano per deviare. Siamo al terzo minuto del secondo tempo e sembra già spegnersi il match, con le due squadre che si equivalgono. Al 63’ accade l’episodio che decide la gara: l’estroso Walter Bisonni, entrato da pochi secondi in campo viene atterrato in area di rigore da Seresi, l’arbitro non ha esitazioni nell’assegnare la massima punizione. Ruffini dal dischetto non fallisce la rete del 2-1.
Il Real Macerata accusa il colpo, la gara si incattivisce, fioccano gli interventi duri: Bonfigli rischia grosso con un’entrata a piedi uniti su Mogetta e viene graziato dal direttore di gara. Il finale di partita vede il Macerata 1921 sfiorare la terza rete prima con Borgiani, che impegna Grappone con una conclusione di destro da posizione defilata, e poi con Bisonni, che calcia fuori di poco una buona palla servita da Ruffini, prima che lo stesso Bisonni venga espulso per doppio giallo nei minuti di recupero. La prossima settimana il Real avrà l’opportunità di riscattarsi ospitando l’Esanatoglia, mentre il Macerata 1921 è atteso da un duro match in quel di Pioraco.

Il Real cerca la via della rete

IL MIGLIORE: Polino (Real Macerata): un folletto della fascia, mulina le gambe con grande velocità e fa ammattire la difesa avversaria, trovando il gol. Applausi per lui alla sua uscita dal campo.

il tabellino:
AUDAX MACERATA 1921: Orioli, Bacaloni, Baroni, Rinaldelli, Seri, Cesanelli, Borgiani (dal 75’ Bianco), Bonfigli, Rossi (dal 62’ Bisonni), Ruffini, Serrani (dal 42’ Feliziani). A disp. Iommi, Ciucci, Crucianelli, Paolo Luciani. All. Fabrizio Luciani.
REAL MACERATA: Grappone, Mogetta, Illuminati, Marcelli, Sancricca, Seresi (dal 71’ Campilia), Polino (dal 85’ Cesari), Meschini (dal 91’ Poloni), Zamponi, Marconi, Taglieri. A disp. Ballesi, Moretti, Stura, Mitillo. All. Fermani.

ARBITRO: Simone Ferri di Macerata

RETI: 32’ Polino (R), 45’ e 63’rig. Ruffini.

NOTE: angoli 3-11. Ammoniti Baroni, Rinaldelli, Seri (Macerata 1921); Marcelli, Seresi e Zamponi (Real Macerata). Espulso Bisonni (MC21) al 94’ per doppia ammonizione. Recuperi 1’pt – 5’st.

Foto di Guido Picchio

Il Real Macerata prova l'offensiva

Il Macerata 1921 difende il vantaggio



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X