Un centro commerciale a San Claudio?
Ricotta: “Ci sono delle richieste”
Calvigioni: “Non le ho ricevute”

URBANISTICA - L'assessore maceratese: «Se noi tuteliamo la zona e Corridonia no, la nostra azione si svaluta»
- caricamento letture
Ricotta-Narciso

Narciso Ricotta (Pd)

 

di Alessandra Pierini

«Un centro commerciale vicino a San Claudio» annunciato dal capogruppo del Pd Narciso Ricotta nell’ultimo consiglio comunale è suonato come una minaccia ai rappresentanti dei Comitati presenti in aula e in questi giorni molti hanno continuato ad interrogarsi sulle nostre pagine sulle parole del consigliere. In molti si sono chiesti a cosa voleva far riferimento e dove dovrebbe sorgere esattamente questa nuova costruzione. «A quanto ne so io – ha precisato Ricotta, da noi contattato, ci sono delle richieste per edificare l’area adiacente i laghetti del centro commerciale già esistente. Se noi ci impegnamo a tutelare la zona, dobbiamo anche essere attenti a cosa accade a pochi metri da noi. Se noi tuteliamo la zona e Corridonia no, la nostra azione di tutela si svaluta.» Ricotta propone anche la sua soluzione politica: «Dobbiamo attivarci perchè Macerata e Corridonia progettino insieme un’azione di tutela dell’area di San Claudio, sceglieremo poi gli strumenti più adeguati. Oltre all’intesa tra i due comuni, sarebbe importante ed auspicabile anche un progetto di valorizzazione.»

nelia_calvigioni

Nelia Calvigioni, sindaco di Corridonia

A Nelia Calvigioni, Sindaco di Corridonia, ad oggi non sono pervenute richieste per quella che è oggi un’area agricola: «Nel Comune di Corridonia – ci dice –  ad oggi non esiste nessuna variante urbanistica per la zona San Claudio, sicuramente l’intenzione da parte di qualcuno ci sarà ma in Comune non è arrivata nessuna richiesta. Penso che qualsiasi nuovo insediamento in quella zona dovrà essere valutato con i cittadini e ho già previsto 4 assemblee pubbliche, insieme alla Soprintentenza per non  continuare a recare danni al paesaggio  e all’ambiente. Da poco ho ricevuto dal Nucleo operativo dei Carabinieri il file da parte del con il nuovo rilievo della città di Pausola, che vorremmo riscoprire. L’Università di Macerata aveva già il nulla osta per ripulire e catalogare i reperti rinvenuti nel 1980  e stiamo  cercando di organizzare una giornata di studi insieme al Capitano dei carabinieri, l’Università di Macerata ed  esperti della Soprintentenza per conoscere bene il sito Archeologico.»

La Calvigioni spiega ancora: «E’ nel Comune di Corridonia il territorio dove  si realizzerà  la nuova strada che collega Valleverde con lo Svincolo di San Claudio. Ricotta vuole far credere che sono io a non rispettare i patti del protocollo d’intesa per realizzare il nuovo svincolo dimenticando quali erano le condizioni del protocollo stesso. Vorrei solo dire che la variante Valleverde approvata nel 2004 nel territorio maceratese si è troppo avvicinata all’abbazia di San Claudio,il vincolo paesaggistico andava posto prima. Inoltre la lottizzazione Valleverde a confine con gli attuali edifici commerciali in comune di Macerata ha già un’area a destinazione commerciale di 164,250 mq, e come se non bastasse nel 2010 con il benestare della Provincia è stata approvata la destinazione commerciale per l’area Simonetti con il raddoppio della volumetria, a questo si aggiunge oggi anche il Suap Giorgini con i suoi 7 ettari  e sarei io che non rispetto i patti o che vengo meno agli impegni presi dai miei predecessori per realizzare lo svincolo di San Caludio?? E’ dal 2003 che è stato fatto lo studio per la nuova viabilità per decongestionare il traffico per raggiungere Macerata,dal 2003 ad oggi cosa è stato fatto solo chiacchiere è ampliamenti dell’aree urbane….per reperire i fondi per realizzare la nuova viabilità!

Oggi di certo c’è solo l’ampliamento dell’attuale svincolo di Corridonia da parte dell’Anas che abbiamo sostenuto dal 2007 in quanto alternative non esistevano e abbiamo la progettazione del nuovo svincolo in zona Campogiano di Corridonia che raggiunge la Pieve di Macerata  da parte della Quadrilatero.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =