Fido sorride:
meno abbandoni,
più adozioni

Buone notizie dal canile di Macerata
- caricamento letture

DSC05276-235x200

di Beatrice Cammertoni

Buone notizie dal canile municipale di Macerata: gli “Amici del cane” della cooperativa “La Meridiana” riferiscono, quando l’estate è ormai agli sgoccioli, che il 2010 è stato un anno più che positivo. Meno abbandoni, più adozioni: il bilancio degli ultimi mesi si chiude in attivo e la bella stagione quest’anno può dirsi caratterizzata dagli incontri piuttosto che dalle brusche separazioni. Cronache Maceratesi, da tempo molto attenta alle vicende che interessano i cani ospitati nella struttura in contrada Acquasalata, è tornata al canile per tirare le somme a conclusione di un periodo di solito tristemente caratterizzato dalla noncuranza e dall’incoscienza di padroni irresponsabili che in prossimità delle ferie abbandonano i loro animali. Stavolta, tuttavia, i maceratesi hanno smentito ogni preoccupazione. Si parla, in numeri, di una decina di ingressi, che lo ricordiamo, avvengono per prassi tramite il servizio accalappiacani dell’Asur e di diciotto adozioni negli ultimi due mesi.

DSC05268-235x200

Un risultato più che positivo, soprattutto se confrontati ai 25 abbandoni di cui vi avevamo parlato lo scorso anno in un articolo uscito a fine stagione estiva 2009 (vedi https://www.cronachemaceratesi.it/?p=88819).

Gli amici a quattro zampe ospitati al canile sono curati da addetti e volontari della cooperativa “La Meridiana”, che quotidianamente provvedono a nutrirli, a pulire le gabbie ed a garantire loro una passeggiata quotidiana. Circa 250 ospiti, ognuno con una storia da raccontare: recentemente, per esempio, è stata accolta una cagnetta di razza labrador, abbandonata nei pressi del canile con la sua intera cucciolata. Ad Acquesalate è rimasta solo lei ora, tutti i suoi cuccioli sono stati adottati da famiglie in cerca di un amico. Tra gli incontri felici dell’ultimo periodo c’è anche quello di Fortunato con la sua nuova famiglia. Fortunato, di nome e di fatto, ritrovato dall’accalappiacani in giro per Villa Potenza, è stato riconosciuto dal suo nuovo padrone che l’aveva visto gironzolare proprio nella frazione maceratese.

DSC05273-235x200

Il rifugio “Amici del Cane” è un luogo in cui i cani che sono stati abbandonati o semplice si sono persi possono rimettersi in sesto prima di trovare o ritrovare casa. L’iter di arrivo coinvolge vigili urbani, accalappiacani e servizio veterinario dell’ASUR di Macerata: Nel caso in cui si veda un cane senza padrone, vanno allertate per prima cosa le forze dell’ordine, che provvedono a portare il cane al sicuro. Dopo i primi accertamenti dell’Asur, i casi sono visitati al canile, che in assenza di microchip e riconoscimenti, li visita, svermina e a vaccina. Le ferite da curare però, sono molto spesso psicologiche, in particolare nel caso di un cane adulto: il lavoro di volontari e addetti de “La Meridiana” è dunque molto impegnativo, anche se mosso dall’amore per gli animali. Chiunque volesse, può, contattando la cooperativa, contribuire allo svolgimento di queste mansioni. Intanto, per Cronache Maceratesi, da sempre molto attenta alle vicende che riguardano gli amici del canile, è un piacere costatare che quest’anno, al contrario del passato, l’amore per i cani non è andato in vacanza.

DSC05272-235x200

DSC05272-300x225



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X