Smerilli e il colpaccio a Trento:
“Battuta una squadra di marziani”

SEMIFINALE - Il libero della Lube ci crede: "Possiamo andare alla bella"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Busiello

La vittoria di Trento ha riacceso le speranze nel clan biancorosso, ed ora la Lube ha l’occasione, in casa, di impattare la serie di semifinale. Domenica in gara 3 si è vista la migliore Lube della stagione, tutti su livelli straordinari, anche Lorenzo Smerilli (nella foto) che ha sostituito egregiamente Mirko Corsano. Noi siamo andati proprio ad ascoltare la voce del giovane e valido libero biancorosso che sta dimostrando con i fatti tutte le sue indubbie capacità in questo ruolo.

Smerilli, ritorniamo su questa vittoria strepitosa a Trento in gara 3.

“Abbiamo giocato una partita eccezionale, su livelli altissimi. Siamo stati bravi a sbagliare il meno possibile sia in attacco che al servizio ed alla fine è venuta fuori questa grande vittoria. Abbbiamo battuto una squadra di marziani con pieno merito”.

Lei si è dovuto trovare a ricevere le bordate dei campioni trentini.

“Certo non è stato facile. Soprattutto quando sono stato chiamato in gara 1 in campo sentivo un pò d’emozione nel giocare una semifinale scudetto e il fatto di avere dei battitori di questo genere un pò mi metteva paura, ma credo che nel complesso me la sia cavata bene in queste prime tre sfide”.

Qual è il giocatore che la mette più in difficoltà di Trento al servizio?

“Non ci crederete ma Birarelli è quello che mi crea più pericoli rispetto agli altri. Juantorena è fantastico, tira sempre a tutto braccio e sbaglia pochissimo, si tratta di un vero e proprio fuoriclasse ma, come detto, Birarelli con il suo servizio è quello che mi crea più pericoli”.

Mercoledì c’è subito gara 4: che sensazioni ha Lorenzo Smerilli?

“Dobbiamo ripeterci sui livelli espressi in gara 3 e sono convinto che possiamo portare Trento alla bella. Loro ovviamente faranno di tutto per chiudere la serie a Macerata ma noi dobbiamo invece riaprirla anche grazie al supporto dei nostri tifosi che mi auguro siano tanti anche mercoledì”.

Ci diceva che forse lei non ci sarà però mercoledì al Fontescodella.

“Era uno scherzo. C’è Barcellona-Inter e dato che sono tifoso dell’Inter vorrei vederla. Si può mettere un maxischermo al Fontescodella?”.

Il futuro di “Smero” dove sarà, ancora a Macerata?

“Domanda dalla risposta impossibile al momento. Io vorrei rimanere qui perchè ho la famiglia, la ragazza e gli amici dunque non vorrei spostarmi altrove ma vedremo a fine stagione con la società”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X