Maceratiamo attacca l’Udc:
“Pensano solo alle poltrone”

La lista civica esclude un'alleanza con il partito di Casini
- caricamento letture

lista-di-cittadinanza-maceratiamo

La lista di cittadinanza MaceraTiAmo, entra nel merito della richiesta di partecipazione dell’UDC.

“Si ribadisce che MaceraTiAmo è nata grazie alla partecipazione di quei cittadini maceratesi che chiedono un approccio diverso alla politica, un approccio che permetta al cittadino di essere protagonista nelle scelte dell’amministrazione comunale.
In tal senso, si nota invece che l’Udc, in tutta Italia, si dimostra come un partito “in attesa della poltrona più comoda”; anche qui, a Macerata, intende operare tentando di imporre il proprio candidato calandolo dall’alto, per rimarcare la sua predominanza in una eventuale coalizione.

Un approccio di questo genere è diametralmente opposto alla filosofia di MaceraTiAmo, poiché in questo modo le liste civiche che vorranno unirsi ad essi, avranno necessariamente un ruolo subordinato, e dovranno riporre in un cassetto molti dei propri valori fondanti, a discapito dei loro stessi elettori.
Pertanto, la parola partecipazione, oggi di dominio comune, sembra ancora lontanissima dall’UDC.
MaceraTiAmo non intende far parte dei consueti e deleteri meccanismi elettorali che premiano esclusivamente i soliti personaggi e pretende la pari dignità di tutte le parti incluse in una eventuale coalizione.
Inoltre, riteniamo che una volta fatta qualsiasi alleanza, vada detto chiaramente ai cittadini, oltre al candidato sindaco, anche chi saranno i candidati assessori, prima delle elezioni e non dopo.
Le liste civiche (che non siano “Liste civette”) nascono da una forte polemica nei confronti dell’amministrazione partitocratrica e debbono quindi porsi al centro di eventuali aggregazioni in funzione di alternativa ai partiti; tanto meno quindi possono lasciare che l’UDC sia predominante.

Questo è emerso anche dall’incontro tra MaceraTiAmo e la lista Ballesi, con la quale c’è un dialogo aperto.
Speriamo che le cose non siano cambiate e che non tornino a galla interessi personali a scapito dell’interesse dei cittadini.

La nostra impressione, purtroppo, è che ci si unisca più “contro qualcuno” che per “costruire qualcosa”.
Il modo di procedere dell’UDC è rispettabile, ma almeno non si parli, per cortesia, di trasparenza e partecipazione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X