Ricotta sulle primarie: “E’ giusto dar voce
anche agli immigrati che vivono
nella nostra città”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

ricotta

“Aprire la partecipazione degli immigrati alle elezioni Primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco di Macerata – scrive Narciso Ricotta, coordinatore comunale del Pd – è una scelta di democrazia, una tappa importante nella storia della nostra città.

Gli stranieri che domenica sono venuti a votare sono tutti residenti a Macerata: qui abitano, lavorano, portano a scuola i loro figli e pagano le tasse. Ed è giusto che anche loro abbiano avuto l’opportunità di far sentire la propria voce, di esprimere una preferenza su chi meglio potrà rappresentare le loro istanze alle Amministrative del 2010.

Verifiche alla mano, gli immigrati che domenica si sono recati ai seggi sono circa il 10 per cento degli elettori delle Primarie: un dato sostanzialmente omogeneo con quello degli  stranieri che risiedono a Macerata, che rappresentano il 10 per cento di tutti gli abitanti.

Altro aspetto da non dimenticare è che nel 10 per cento degli stranieri che hanno partecipato al voto sono compresi numerosi cittadini comunitari (polacchi, romeni, etc) che oggi votano alle Amministrative: l’attuale legislazione, infatti, consente a costoro, dietro richiesta, di votare per il sindaco”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X