Gianluca Gelsomino

Gianluca Gelsomino


Utente dal
11/12/2009


Totale commenti
31

  • Ecco la nuova giunta Pettinari
    Il vice-presidente è Paola Mariani

    1 - Giu 20, 2011 - 23:01 Vai al commento »
    Forse Capponi ha voluto dire d'esser popolare... (e birbu)
  • Gli aspiranti sindaci salgono sul ring
    L’Udc si allea con il centrodestra

    2 - Feb 27, 2010 - 12:18 Vai al commento »
    Signor. Fabio, abbia pazienza, ma secondo lei, due puntini uno sopra l'altro, una lineetta ad altezza mediana, una parentesi chiusa, vogliono dire qualcosa o li ha scambiati per simboli egizi ?
  • Esposto il crocifisso
    nella sala del Consiglio provinciale

    3 - Feb 19, 2010 - 11:49 Vai al commento »
    Signor Tacconi, se il crocefisso porta tanta serenita' nell'Ente Provincia, propongo al mio consigliere di riferimento Fabio Corvatta di emendare la delibera chiedendo l'affissione di ben due crocefissi. Potrebbe bastare, potrebbe...
  • Francesco Maria Gennaro:
    “Craxi tra i più grandi della storia,
    in sua memoria una via a Macerata”

    4 - Gen 22, 2010 - 8:52 Vai al commento »
    Sono stato l’ultimo capogruppo del Partito Socialista di San Severino Marche e mai mi è capitato di ascoltare una parola di apprezzamento per Craxi levarsi dai banchi di Alleanza Nazionale, di Forza Italia o della maggioranza diessina, margheritina e infine piddina. I civici lasciamo perdere. D’altronde non poteva essere diversamente. Basta immaginarsi coloro che stavano davanti all’Hotel Raphael per evincere che tutto sommato c’è stata, quantomeno, una certa coerenza politica. Non sono Craxiano perché non si può essere Craxiani senza Craxi. E’ una leggerezza politica prima che storica. Questo nostro ricondurre la politica all’impersonificazione col leader non ha mai portato nulla di buono e non lo porterà mai. Si può apprezzare la politica riformista di Craxi e questo, ad essere onesti, lo potremmo apprezzare in molti. Craxi che fa circondare i navy seals dai carabinieri inoltre è una immagine forte e indelebile. Sulla politica economica ci sono persone che hanno parlato molto e meglio di me anche se non credo sia giusto addebitare unicamente a Craxi la vergogna del debito pubblico. E’ scorretto prima che bugiardo. Ma ve lo immaginate Prodi che in un moto d’orgoglio fa circondare i navy seals dai carabinieri oppure Berlusconi che fa puntare i mitragliatori sulle teste di cuoio russe? Il politico Craxi contro questi due? Non ci può essere match per differenza di categoria! Sono fermamente convinto pure io delle oggettive difficoltà di avere un processo sereno durante il periodo denominato tangentopoli, ma Craxi uomo di Stato perché questo era, si doveva far processare e finire anche in galera nel caso. La storia restituisce sempre ragione, ma fuggire no. Posso comprendere un privato, ma un leader di quella statura no! D’altronde l’Italia ci ha sempre regalato uomini in fuga a cominciare da Vittorio Emanuele III . Una vergogna indelebile, e come Craxi ha contribuito a mettere in difficoltà il socialismo italiano, quel Re in fuga ha disarcionato la monarchia italiana ridotta a balletti e pagliacciate televisive, riabilitata prima da Fabio Fazio che dal popolo italiano. Adesso ricorre il decennale e si commemora Bettino. No. E’ solo uno spregiudicato tentativo di associare la vicenda Craxi a quella di Berlusconi. Berlusconi con Craxi ci ha “mangiato” prima e ci mangia pure adesso. Ma cosa ci raccontiamo, Mediaset aveva impalato Brosio davanti al tribunale di Milano a sputtanare tutta la prima repubblica ( per poi incassare da Fabio Fazio pure lui), la Lega Nord andava in Parlamento e mostrava il cappio, i missini si erano finiti i soldi spicci al Raphael, la gioiosa macchina da guerra di Achille Occhetto, D’Alema e compagnia cantante soffiavano sul fuoco fino al punto che un po’ di fuoco amico ha toccato pure loro. Ma non diciamoci cavolate: a Craxi lo odiavano tutti e tutti avevano, in tutto quest’odio, qualcosa da guadagnarci. L’unico partito uscito indenne da mani pulite è stato quello di Pannella, ma non mi pare gli abbia giovato poi un granchè e non può essere diversamente in un paese dove il presidente della Cei continua a dire a politici genuflessi cosa devono fare. E non sarebbe nemmeno questo il problema, il dramma è che questi lo fanno veramente! Nessuna via a Craxi ma convegni convegni e convegni !
  • “Dio ricicla, il diavolo brucia”,
    convegno a Civitanova sui rifiuti

    5 - Gen 26, 2010 - 15:00 Vai al commento »
    Caro signore, intanto sarebbe opportuno firmarsi che è sempre un ottimo metodo di trasparenza. Temo, invece, che si tratti del fenomeno del N I M B Y mescolato a quello della prossima campagna elettorale. Un cocktail micidiale quanto indigesto. Per quanto riguarda la mia informazione modesta, me ne scuso e le ricordo che il COSMARI (che non è, invece, un termine inglese) ha superato sette (dicasi 7) ricorsi tra TAR e Consiglio di Stato, non mi pare quindi che ci sia una grossa e palese posizione di illegittimità. Cordialmente Gianluca Gelsomino
  • Crocifisso esposto in Provincia:
    l’Udc esprime rammarico per la mancata
    unanimità al voto

    6 - Gen 19, 2010 - 20:34 Vai al commento »
    Scusami Augusto mi sapresti dire con parole tue qual'è ilsignificato di "laicismo" ? E' un pò di tempo che sento usare questa parola sulla bocca di certi esponenti politici, ma francamente non ne comprendo il significato. Forse sprezzo della laicità? La divisione tra laici buoni e laici cattivi? E chi avrebbe stilato queste due categorie? Chi sarebbero i buoni, quelli che si genuflettono ai vertici di Santa Romana Chiesa? Non c'avete una idea e vi buttata sul crocefisso come fosse una zattera per naufraghi. Ma non ve lo ricordate che il divorzio e l'aborto sono passati con i voi dei cattolici? Chi rappresenta i VOLERI del vaticano s'è capito, ma chi rappresenta i VALORI dei cattolici ancora non s'è capito.
  • Il crocifisso sarà esposto
    nella sala del Consiglio provinciale

    7 - Gen 20, 2010 - 8:13 Vai al commento »
    Grazie Andrea, la solidarietà è sempre una cosa che fa piacere ricevere. Questi violenti bulletti neofascisti puntano nell'isolare ed intimidire i loro detrattori, mentre sono loro che devono rimanere isolati, ecco perchè la solidarietà è una cosa oltre che carina, molto preziosa. Non so quale sarà la pena da espiare, se sarò mandato a Ventotene o altro, ma qualunque cosa sarà, la considererò un vanto da esibire con gli amici, con i figli e con le generazioni future. Gianluca Gelsomino
    8 - Gen 19, 2010 - 13:23 Vai al commento »
    Lo ripeto e mi ripeto. La regione Marche e con essa il centro italia, è ancora una regione dove qualcosa si può fare. Mettiamo in assoluta minoranza culturale e democratica questa specie di partito che risponde al nome di Lega Nord. Di ulteriori croci non se ne sentiva il bisogno in quanto il Presidente Capponi ne ha già troppe e anche questa gli andava risparmiata. Ci sono poveracci che si sono venduti tutto, magari pure indebitati, che attraversano l'africa, provando a sfuggire a predoni e banditi di tutte le fatte e una volta arrivati in Libia vengono nuovamente derubati, picchiati e spesso anche stuprati. Siano essi uomini che donne... alla fine di questo autentico girone dantesco riescono ad imbarcarsi su un natante di fortuna rincorsi dalla morte...e alla fine respinti in acqua che rifanno a ritroso tutto il girone dantesco, Libia, stupri, violenze e alla fine rimpatriati nel loro paese dove (nel caso erano fuggiti per motivi politici) vengono rinchiusi in carceri, torturati e uccisi. Il Partito paladino di tutto questa "allegra" violenza è lo stesso che tramite il suo capogruppo in provincia si preoccupa di tutelare le nostre radici cristiane. E' una autentica vergogna ! Non penso che Sua Eccellenza il vescovo Giuliodori si interessi del potere temporale maceratese, ma se così fosse, mi risulterebbe strano un appoggio all'asse Lega Nord - Pistarelli... ma se così fosse allora l'ipocrisia sarebbe la vera vincitrice della tornata elettorale maceratese. Gianluca
  • Carancini: “E’ la vittoria di tutti”
    Bianchini: “I nostri voti peseranno”

    9 - Gen 19, 2010 - 8:18 Vai al commento »
    Tutti quelli che hanno votato Carancini, avrebbero poi, votato Bianchini. Tutti quelli che hanno votato Bianchini si riterranno, probabilmente, più liberi dal votare Carancini. Forse è anche questa la lettura del risultato ?
  • La Lega Nord: “Asili nido e case popolari,
    non c’è posto per gli italiani”

    10 - Gen 17, 2010 - 22:16 Vai al commento »
    C'è più coerenza nella mia incoerenza che nella coerenza della Lega Nord, un giorno col crocefisso e un giorno addosso alla povera gente! In vita mia ho avuto solo due tessere di cui ne vado orgoglioso, la prima è quella del Partito Radicale e l'altra è quella del PS e le mie posizioni politiche pubbliche sono sempre state nell'indirizzo laico liberale e socialista e sempre solidale. Incoerente è lei perchè incoerente è il suo partito ! Il sistema politico offre poco spazio a quelli come me e Martini e Silenzi hanno fatto il resto...Ma non tutto credo sia perduto...Di certo a Macerata mi muoverò (come potrò s'intende) per non fare alleare la mia "listarella" col suo partito dell'odio (che stranamente sta con quello dell'amore ) insieme alla Lega Nord (aldilà di quello che si scrive e si da per certo ;-) )
    11 - Gen 17, 2010 - 21:52 Vai al commento »
    Dovrebbe essere un pò più accorto quando fa le analisi dott. Marangoni (anche se concordo con Daniele sulla facilità nel rilasciare lauree nel sistema universitario italiano) perchè nella Lista (o listarella come dice Lei) sono confluiti molti socialisti che alle elezioni provinciali precedenti avevano votato Silenzi. Quindi quello che dice è quantomeno confuso. Che Franco Capponi avrebbe vinto lo stesso può darsi, va detto, però, che pur di farlo vincere abbiamo dovuto costituire una allenza quanto meno singolare. Evidentemente tanto "forte" non era e l'esiguità del dato finale ci ha restituito ragione. Ci racconti dottor Marangoni due cose : 1) quali voti mancavano a Bartomeoli 2) perchè non è stato nominato in giunta provinciale Per quanto riguarda la mia stanchezza, stia preoccupato perchè le mie energie sono inesauribili ! Per quanto riguarda questi suoi continui accenni al mio dovermi riposare stia tranquillo che le mie energie sono inesauribili e saranno proiettate sempre contro le politiche della sua formazione xenofoba !
    12 - Gen 17, 2010 - 12:14 Vai al commento »
    Altra cosa di cui sarò sempre orgoglioso è la Mozione di contrarietà sull'uso delle ronde che riporto quì di seguito: Alla luce del Disegno di Legge 733-B recante "Disposizioni in materia di sicurezza pubblica" e approvato al Senato della Repubblica con 157 voti a favore, 124 contrari e 3 astenuti, e più esattamente all’art. 52 recante titolo Concorso delle associazioni volontarie al presidio del territorio Col seguente testo: Gli enti locali, previo parere del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, sono legittimati ad avvalersi della collaborazione di associazioni tra cittadini non armati al fine di segnalare agli organi di polizia locale, ovvero alle Forze di polizia dello Stato, eventi che possano arrecare danno alla sicurezza urbana ovvero situazioni di disagio sociale. Dalla presente disposizione non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. considerato Che è auspicio e volontà di qualsiasi Amministratore prodigarsi nell’avere nel proprio territorio un clima di convivenza e di sicurezza si chiede al Signor Sindaco di San Severino Marche di non avvalersi e non autorizzare l’utilizzo di quelle che comunemente vengono chiamate “Ronde”. Altresì si ribadisce che ben altri sono gli organi deputati a tali controlli sul territorio, come la Polizia dello Stato e i Carabinieri. Forze di sorveglianza che invece vengono puntualmente mortificate dai carenti e non adeguati investimenti, sia in termini di personale che di mezzi, per arrivare finanche alla scarsa disponibilità di carburante per il pattugliamento delle nostre strade, vie e piazze. Stesso discorso resta valido anche per la Polizia Municipale, ridotta ad operare perennemente sotto organico prodigandosi con senso di abnegazione e responsabilità nell’espletamento della sua funzione di controllo e di prevenzione. si ritiene inoltre, da parte di questa assise, che sarebbe stato molto più utile e funzionale da parte del Governo e dell’attuale maggioranza Parlamentare destinare risorse nelle direzioni sovraesposte e non prodigarsi nel redigere ed approvare Leggi manifesto che sostanzialmente non erogano alcuna risorsa economica e che invece generano ulteriore insicurezza e disagio tra la popolazione. Le “ronde” oltretutto suscitano ricordi che questa giovane Repubblica non deve dimenticare e questo Governo non deve rinverdire.
    13 - Gen 17, 2010 - 9:59 Vai al commento »
    Non mi rivolgerei a Questo Ministro dell'interno neanche per farmi togliere un verbale, però continuo seriamente a pensare che prima viene messo fuori legge questo Partito della Lega Nord (incoerente anche nel nome) e prima possiamo dare delle risposte alle persone di oggi e soprattutto di domani. La tua pochezza è tale che punti subito sulla coerenza e brillantezza politica della mia carriera. Intanto non devo fare nessuna carriera, mi basta quello che ho fatto. Intanto però gli atti consiliari, le mie mozioni, le mie interrogazioni parlano chiaro. Una su tutte qundo presentai la Mozione contro quella specie di Ministro che voleva prendere le impronte digitali ai minori su base etnica ! Di questo ne vado orgoglioso e me ne farò un vanto anche con i miei figli e nipoti ! Nemmeno Alemanno era d'accordo con quel provvedimento xenofobo e alla fine la maggioranza parlamentare dovette fare marcia indietro e la Lega fece la solita figura. Anche quando ho sostenuto la Lista Una Forza per Cambiare ho avuto molti dubbi, ma mi avevano garantito (come poi è andata) che voi della Lega non avreste contato nulla. Così doveva andare e così è andata.
    14 - Gen 16, 2010 - 12:36 Vai al commento »
    Grazie Matteo e grazie a Cronache Maceratesi che permette la libera circolazione delle idee.
    15 - Gen 16, 2010 - 9:46 Vai al commento »
    Il mio commento non ha nulla di così grave per meritarsi un esame moderatore e forse censorio. Si dovrebbe, invece, apprezzare la sincerità, la chiarezza e il coraggio. Sono, infatti, un socio fondatore (fondatore!) di una Associazione che schierandosi con Franco Capponi ha determinato la vittoria di una intera coalizione che prevede, per altro, anche la Lega Nord ! Semmai il mio commento andrebbe corretto perchè con la fretta ho scritto "radichi" anzichè "radichiNO" Oltretutto ho firmato il mio commento assumendomi tutte le relative responsabilità. Non capisco quindi il vostra necessità "moderatrice". Gianluca Gelsomino
    16 - Gen 16, 2010 - 8:50 Vai al commento »
    La Lega Nord è un partito che prima viene messo fuori legge meglio è. I politici di questa pseudo formazione politica non fanno altro che fomentare odio. Vendono odio e incassano voti. E più sale l'odio, più sale il consenso, alimentando un circuito malato e perverso. Il Politico, quello con la P maiuscola è quello che aiuta, legiferando, la convivenza tra le genti e non quello che fomenta l'odio. Gli italiani, in questi anni di difficoltà, culturali prima che economiche, sono indeboliti e più facilmente vengono attaccati da questi pseudo politici dell'odio. Nelle regioni del Nord molto è perduto, ma nel centro Italia possiamo e quindi DOBBIAMO promuovere una fraterna alleanza affinchè non attecchisca e non si radichi questi partiti scellerati. Mettiamoli in minoranza democratica, OVUNQUE e non accettiamo le loro "cambiali" velenose ! Gianluca Gelsomino Una Forza per Cambiare
  • Mari e Mandrelli: “Il candidato
    giusto per il centrosinistra è Carancini”

    17 - Gen 16, 2010 - 17:40 Vai al commento »
    Il miglior candidato era Bruno Mandrelli.
  • Delle Fave e Ramadori presentano
    “Alleanza per l’Italia”

    18 - Gen 16, 2010 - 9:04 Vai al commento »
    laico e liberale ... Presente !!!
  • Cotognini candidato del terzo polo:
    le civiche non bocciano l’Udc

    19 - Gen 16, 2010 - 9:29 Vai al commento »
    Avere una tessera di partito è una cosa di cui doversi emendare o da sottolineare ad ogni minima occasione ? Oramai le stelle polari sono poche e nebulose: 1- l'essere cattolico (se possibile miscredente 2- non avere tessere di partito ( quindi candido come una colomba e velenoso come una serpe). E poco altro I muri cadono, le ideologie pure, ma la cosa più triste è che queste ideologie vengano sostituite da un nulla che ci riempie !
  • Massimo Teodori a Macerata
    per presentare il suo ultimo libro

    20 - Gen 14, 2010 - 7:52 Vai al commento »
    Assolutamente imperdibile !
  • I Verdi: “Le questioni primarie
    verso il ballottaggio
    per il candidato sindaco del centrosinistra”

    21 - Gen 14, 2010 - 19:00 Vai al commento »
    Caro Tonino, i verdi (formazione politica che mi è capitato anche di votare in un lontano passato) si stanno continuando sfracellare e si sono chiusi da tempo in un vicolo cieco senza prospettive alleandosi in maniera supina col centro sinistra e venendo percepito come un gran cocomero: verdi fuori e rossi dentro. In tutta Europa i Verdi aumentano i loro consensi dimostrando una certa autonomia, da noi invece tutto il contrario.
  • Scoperta a Sefro
    un’antica miniera

    22 - Gen 13, 2010 - 15:00 Vai al commento »
    Io so che a Sefro (o Sefr) ci vive il mio amico Mario Pierozzi. Non è esattamente una prova scientifca della discesa di Annibale, ma di sicuro è lui stesso materiale su cui approfondire o che potrebbe fornire delle valide spiegazioni etnico-scientifiche ;-)
  • San Severino, frana
    la pista ciclabile

    23 - Gen 14, 2010 - 20:33 Vai al commento »
    Il problema nasce nel momento in cui si attivano. Bisognerebbe disattivarli invece ! :-)
  • Sgarbi: “Via le mie immagini
    da Youtube, valgono 10mila euro
    al minuto”

    24 - Gen 9, 2010 - 19:20 Vai al commento »
    L'asse Sgarbi - Cicconi - Massei era già abbastanza evidente. Così diventa banale.
  • Matteoli sostiene Pistarelli:
    “Macerata ha bisogno
    della Regione per uscire
    dall’isolamento”

    25 - Gen 11, 2010 - 23:29 Vai al commento »
    Il mio commento non è di risposta ad alcuno. Però vorrei fare una considerazione: Macerata è una bella città, ce ne fossero in giro di città deliziose come il nostro capoluogo. I nuovi amministratori la saprebbero governare ed amministrare meglio? Benissimo, ma non c'è alcun motivo per imbastire una campagna elettorale fondata e radicata sul disprezzo. Anche a me piacerebbe che Macerata possa cambiare indirizzo politico. D'altronde è pure legittimo che dopo dieci anni altre forze politiche possano dare il loro contributo per dimostrare fattivamente come intrepretare al meglio le potenzialità di Macerata che, aldilà di tutto, regala sempre un fascino da gran signora.
  • Il Comitato Menghi: “Non accettiamo
    giochi sottobanco, per il terzo polo
    c’è bisogno di chiarezza”

    26 - Gen 8, 2010 - 16:06 Vai al commento »
    L'ala Tacconiana è stupenda ! :-)
  • Con lo spot di Dustin Hoffman
    le Marche girano il mondo
    Ma Macerata è stata dimenticata

    27 - Gen 8, 2010 - 14:05 Vai al commento »
    @Filippo E' vera la prima, perchè è vera la seconda. Si tratta, infatti, di disprezzo per la Cultura e quindi di incompetenza.
  • Adelio Bravi: “Sono state
    primarie all’italiana”

    28 - Dic 25, 2009 - 21:32 Vai al commento »
    Intanto ringrazio Cronache Maceratesi che ci offre questa ottima piattaforma di conversazione e riflessione. Certi partiti politici che si sono mobilitati per le primarie, hanno, da qualche giorno fornito l'elenco di coloro che parteciparanno alla campagna elettorale per le prossime elezioni regionali. Nel prendere questa decisione si sono ben guardati, però, dal chiamare il popolo sovrano (suddito?). Il partito addirittura, immagino, avrà scremato con dovizia certosina coloro che potevano pestarsi i piedi. Per capirci, l'assenza di Martini fa scopa con la presenza del collega popolare Sciapichetti. Eppure i consiglieri regionali non sono forse importanti quanto i futuri sindaci? Hanno compiti ben diversi, ma non sottovaluterei il ruolo di coloro che nell'Assemblea Regionale possono persino redigere leggi. Si può ricondurre tutto questo al fatto che nell'incapacità di prendere una decisione i dirigenti del partito si siano dovuti appellare al popolo al fine che quest'ultimo potesse sbrogliare la matassa? Potrebbe, ma mi sembra comunque riduttivo. Il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto. Intanto gli immigrati e i sedicenni in questa occasione hanno contato qualcosa e magari eleggendo il candidato, eleggeranno anche il Sindaco. Difficile, certo, ma non impossibile. Chissà, magari si tornerà indietro e magari, invece, si procederà ancora più avanti. Il progresso procede da se, spesso e nessun freno sembra essere all'altezza. Gli americani, che sono maestri nelle primarie, hanno molta più esperienza, è vero, allora? Certi modi spocchiosi e finto elitari di approcciare al problema, nascondono invece una consapevolezza di gareggiare tanto per gareggiare. Se l'avvocato Ballesi si è, invece, candiato per vincere le elezioni e governare una città in cui non vivo, ma lavoro e che sento anche mia, consiglio di togliersi di dosso certi cappotti di cemento perchè non mi risulta chesia nella condizione di vincere senza alleanze.
  • Ricotta sulle primarie: “E’ giusto dar voce
    anche agli immigrati che vivono
    nella nostra città”

    29 - Dic 22, 2009 - 22:49 Vai al commento »
    Fa onore al coordinatore cittadino Ricotta uscire con un articolo che non gli regalerà di certo facile consenso. Ogni tanto, troppo di rado, fa piacere leggere di un politico che mette a rischio qualche voto per la costruzione di una società dove possano vincere le inclusioni e non le esclusioni. Pensate solo agli italiani che vivono in Australia e che possono votare alle politiche eleggendo deputati e senatori e Senegalesi (x esempio) che vivono da anni qui da noi e non possono votare per un consigliere comunale e sindaco che saranno coloro che gli amministreranno la città dove far crescere i loro figli e lavorano. Se quindi c'è un partito che quantomeno da la possibilità di far esprimere anche loro, è una cosa lodevole ed in linea con una società più vivibile e più in armonia. Se poi qualcuno ha contezza che queste persone possano essere in vendita sia più chiaro ed esplicito perchè altrimenti si fanno solamente facili e basse insinuazioni. Certo, la condizione di povertà, economica e sociale, presta il fianco anche a queste cose, come non ricordare l'armatore Achille Lauro che regalava una scarpa e poi l'altra dopo il voto. Erano tutte italianissime persone, sia quelli che davano 1\2 paio di scarpe che chi li riceveva. Quindi. Piuttosto chi si appresta a candidarsi sindaco sappia che dovrà governare certi fenomeni, almeno quota parte a loro spettante, e non sarà alzando dighe fino al cielo che si argina il fenomeno. Se poi dovesse vincere il pensiero liberale a quello compassionevole, anche meglio, magari. No taxation without representation. Ma è proprio la cultura liberale che manca, tanto a destra quanto a sinistra. E passiamo, ahimè, dalla carità alla xenofobia.
  • Bianchini e Carancini al ballottaggio
    con la polemica sugli immigrati

    30 - Dic 21, 2009 - 22:30 Vai al commento »
    Le primarie sono un bell'esercizio di democrazia partecipativa. I buoni propositi, però, rischiano di infrangersi di fronte ai danni che le stesse primarire provocano. L'esclusione, e da parte del suo stesso popolo, di un candidato che poteva però calamitare dell'elettorato moderato dovrebbe far riflettere su questo metodo. Sul versante opposto non ci ha pensato il popolo, ma bensì i coordinatori piovuti dall'alto a complicare le cose. E' quindi il caso di dire che se Atene piange, Sparta non ride. Il centro politico è rimasto ben scoperto e i vuoti, che non esistono in fisica, non esistono neanche in politica. Buona campagna elettorale leale a tutti !
  • Bufera sul caso Marconi,
    sinistra radicale ai margini
    nella “battaglia” delle primarie

    31 - Dic 19, 2009 - 13:24 Vai al commento »
    Siamo ben lontani da un giornalismo anglosassone. Nell'articolo si percepisce una certa soddisfazione per le dimissioni di Marconi. Addirittura si intravedono (si auspicano?) facilità di manovra strategiche. Il quarto potere a volte sembra essere l'unico. Per quanto riguarda poi "la gente comune" non se ne può più di ascoltare e leggere certe espressioni.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy