Maceratese, vittorie pesanti
per Allievi regionali e Giovanissimi provinciali

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carlo tartuferi

Mentre l’alta borghesia biancorossa crocifigge Porro e compagni, mettendoli di fatto sul banco degli imputati, il settore giovanile maceratese fa registrare grandi vittorie. 2-0 secco degli Allievi regionali sulla Recanatese, impresa dei Giovanissimi regionali a domicilio della capolista San Francesco, trionfo nel derby con la Robur per i giovanissimi provinciali. Sospesa per nebbia la gara della juniores. Andiamo con ordine. In un “Della Pace” infreddolito dall’umidità del sabato pomeriggio maceratese, i Giovanissimi provinciali  conquistano un derby più che meritato per quanto visto in campo contro i cugini della Robur. Sotto di un gol dopo soli cinque minuti, la squadra di Tartuferi (nella foto) reagiva bene, pareggiando i conti con Paolella, e attuando il sorpasso grazie alle firme di Tombesi e Iesari. Una leggerezza difensiva consentiva ai bianconeri di riaprire la gara a dieci dalla fine ma un contropiede di Mariani chiudeva definitivamente i conti sul 4-2 finale. Grande risultato anche dei regionali di Gianferro in quel di Cingoli con una prova di cuore ed orgoglio: sotto di un gol ad inizio ripresa, Montanari e compagni pervenivano al pareggio con un colpo di testa di Pepe dopo una splendida azione in velocità e passavano poi in vantaggio a dice dalla fine grazie ad una zampata di Vitali su azione d’angolo. Da sottolineare la prova del neo numero 1 Riccardo Marani, portiere da più di una settimana dopo un passato da centrocampista. Il portante estremo difensore di Sarnano ha di fatto salvato il risultato in più di un occasione, mostrandosi sicuro e deciso ogni volta che è stato chiamato in causa. Dopo Scuffia che sia la volta di un altro gioiello di famiglia tra i pali? E veniamo all’exploit degli Allievi di Pettinari che al “ Colle Arena” fanno valere la regola casalinga battendo la quotata Recanatese col punteggio di 2-0. Passata in vantaggio con Andrea Capenti, la Fulgor raddoppiava nel finale con l’attaccante Ajeman. Da sottolineare però il miracolo dell’estremo difensore Ortenzi, che con un guizzo dei suoi salva letteralmente il risultato quando si era ancora sull’1-0. I giovani biancorossi si dimostrano così ancora una volta “di belle speranze”, regalando grandi soddisfazioni ad una società costretta sempre più a lottare con i malumori della prima squadra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X