Caponeri crede nella Lube:
“Ottima la nostra rosa”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

caponeri 1

di Andrea Busiello

Siamo ormai quasi alla metà di Luglio e la Lube non è lontanissima dal ritornare a sudare in palestra per cercare di vincere trofei ambiziosi anche nella stagione a venire. Per fare un pò il punto della situazione in casa biancorossa abbiamo ascoltato il gentilissimo assistent coach Massimo Caponeri (nella foto), raggiunto telefonicamente quando era al mare, ci ha risposto con grande disponibilità e ha parlato del futuro della squadra dicendosi entusiasta di poter avere a disposizione ancora una volta un gruppo molto importante che può regalare tante gioie ai tifosi biancorossi.

Salve coach Caponeri partiamo dalla rosa che le è stata messa a disposizione dalla società, soddisfatto?

“Direi proprio di si. La squadra è sicuramente particolarmente valida e può ambire al massimo in ogni competizione. Certo, dispiace per come è evoluto il caso Murilo ma alla fine cosa possiamo fare? Andiamo avanti con questa rosa che credo sia di grande livello”.

Il Caso Murilo è stato inquietante. Lei aveva parlato con il giocatore prima del suo clamoroso dietrofront?

“No, sinceramente io non avevo parlato in prima persona con l’atleta ma credo che se uno si professa professionista deve poi anche dimostrarlo sul campo ed invece in questa circostanza non si è dimostrato. Spiace molto perchè noi credevamo in lui ma evidentemente lui no”.

Capitolo schiacciatori, forse la spina più insidiosa della rosa. Allo stato attuale delle cose quali sono le due bande titolari?

“Difficile dirlo perchè non ci sono titolari ma quattro atleti con ottime qualità individuali. Certo da una parte abbiamo degli attaccanti molto importanti come Swiderski e Cisolla, dall’altra invece ottimi ricevitori come Martino e Paparoni. Sarà fondamentale trovare le giuste alchimie tra i quattro per far si che la squadra ne giovi e poi ovviamente chi starà meglio giocherà, ma questo verrà valutato settimana per settimana. Anzi allenamento per allenamento”.

Scrutiamo un attimo ai raggi x il campionato. Chi secondo lei parte con i favori del pronostico?

“Diciamo che a mio avviso le migliori sono Piacenza, Macerata, Cuneo, Trento e Perugia che ha costruito una squadra molto interessante e che potrebbe davvero ambire molto in alto. Queste squadre le metterei tutte allo stesso piano perchè tutte sono dotate di grandi elementi. Ci sarà anche da vedere che tipo di squadra avrà Treviso, che seppur ridimensionata è sempre la Sisley”.

Un’ultima considerazione coach: in Champions il sorteggio credo che vi abbia fatto tirare un sospiro di sollievo, o sbaglio?

“Direi proprio di si per due motivi: il primo perchè incontreremo formazioni che non hanno il nostro stesso rango e secondo perchè anche logisticamente le trasferte non sono così proibitive da effettuare. Però la cosa principale sarà quella di vincere tutte le sfide per qualificarci al turno successivo perchè come al solito sarà sempre il terreno di gioco a parlare”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X