Sangiustese, esilio finito:
si torna al “Comunale”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

lattanzi mario

di Matteo Zallocco

La Sangiustese torna a casa. L’architetto della Lega Calcio, nell’incontro di oggi in Comune con il sindaco Mario Lattanzi (nella foto), ha dato l’ok alla società rossoblù per giocare il prossimo campionato di Seconda Divisione al Comunale di Villa San Filippo, dopo aver disputato a Fermo tutte le gare dello scorso campionato. Il primo cittadino di Monte San Giusto ha garantito alla Lega che i lavori verranno effettuati, senza questa garanzia l’iscrizione sarebbe stata seriamente in pericolo visto che non sarebbe stato concesso un campo neutro.

L’Amministrazione comunale di Monte San Giusto dovrà consegnare la progettazione e la calendarizzazione dei lavori entro il 23 agosto, data di inizio del campionato. Fino a quando la ristrutturazione del Comunale non sarà terminata la Sangiustese giocherà a porte chiuse in campionato mentre in Coppa Italia l’accesso del pubblico sarà comunque consentito. Il sindaco Mario Lattanzi ha garantito che i lavori inizieranno il prima possibile. Lavori che non sono di poco conto: si va dall’ampliamento a 500 posti della tribuna ospiti ad un nuovo accesso per i tifosi, si dovranno poi costruire nuove reti di protezione oltre a un prefabbricato per la sala stampa e la sala medica. La Lega ha concesso un anno in più di tempo per portare la capienza totale dello stadio a 2.500 posti e rifare l’impianto di illuminazione. Dopo questa bella notizia nei prossimi giorni il patron Antonio Pantanetti e l’allenatore Tiziano Giudici si incontreranno per pensare alla squadra che affronterà il secondo campionato professionistico. Finora nessuno dei giocatori della passata stagione ha cambiato squadra e la speranza è di riuscire a confermare gran parte della rosa dello scorso campionato.
Nel tardo pomeriggio è arrivato l’ok della Covisoc che dopo aver controllato che i conti della Sangiustese sono in regola ha dato il proprio assenso per l’ammissione. La conferma dalla Lega Calcio è attesa invece per il 14 luglio, ma dopo l’incontro di oggi ogni pericolo sembra scongiurato con la Sangiustese che disputerà ancora il campionato di Seconda Divisione. Ma stavolta sarà ancora più bello perché si giocherà a casa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X