Animali in corsia, risultati positivi
per il progetto Pet Therapy
all’Istituto Santo Stefano

Sanità
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

pet-therapy-

Si è concluso nei giorni scorsi il progetto di Pet Therapy condotto dagli educatori dell’Srpc (Servizio di Riabilitazione Psico Comportamentale) dell’Istituto di Riabilitazione Santo Stefano.

Il progetto ha fatto registrare riscontri soddisfacenti sui pazienti che hanno partecipato attivamente agli incontri, primo approccio alla metodologia di cura eseguita attraverso l’ausilio degli animali.

Le sedute di Pet therapy, che si sono svolte il giovedì con cadenza settimanale nel giardino antistante il Padiglione del Centro Ospedaliero di Riabilitazione, sono state organizzate in collaborazione con l’I.n.s.c.a. (Istituto Nazionale per lo Studio del Comportamento Animale).

Obiettivi dell’attività di Pet Therapy, svolte tenendo presenti le caratteristiche e le peculiarità di ogni singolo paziente in modo da lavorare su situazioni soggettive, sono stati quelli di migliorare la qualità della vita dei pazienti, di ridurne lo stato di isolamento e i problemi di comportamento, di agevolarne il recupero di attività sensoriali (come ad esempio l’attenzione) e di autonomie.

Molto buono, come si diceva, il riscontro registrato dai terapisti del Santo Stefano sui pazienti i quali hanno evidenziato miglioramenti dal punto di vista relazionale e di socialità grazie alle sollecitazioni ricevute dall’interazione con l’animale.

I cani dell’Associazione, guidati dalla mano sapiente dei loro istruttori, sono diventati degli “amici” per i pazienti del Santo Stefano che sono entrati in contatto con aspetti relazionali e affettivi che poco appartengono alla loro quotidianità.

“Gli animali – dicono gli educatori dell’Srpc – hanno sollecitato i pazienti a sentirsi importanti nei loro confronti, a prendersi cura di loro con semplici gesti e attenzioni come, ad esempio, dandogli da bere o spazzolandoli. Tutto ciò ha prodotto una sorta di ribaltamento della realtà con il paziente che, da oggetto di cure e attenzioni, è diventato promotore di attenzioni nei confronti di altri esseri viventi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X