Europee, a Macerata il Pdl
chiude 11 punti avanti al Pd

I primi verdetti elettorali
- caricamento letture

public212402silvio-berlusconi

di Matteo Zallocco

Alle ore 3.40 è finito lo scrutinio nelle 44 sezioni della città di Macerata per le elezioni Europee. Nel capoluogo il Pdl ha chiuso 11 punti avanti al Pd mentre Italia dei Valori e Udc confermano il trend nazionale sfiorando il 10%.

Sono state 494 le schede bianche (2.09%), 552 le schede nulle (2.33%), 16 quelle contestate (0.07%).

Il Pdl ha raccolto 8.734 voti (37.53%), il Pd 6.776 (26.54%), l’Italia dei Valori 2.218 (9.53%), l’Udc 2.126 (9.14%). Seguono la Lega Nord con 1.024 voti (4.40%), Rifondazione Comunista 815 voti (3.50%), Sinistra e Libertà 784 voti (3.37%), i Radicali di Pannella e Bonino 684 voti (2.94%), Destra Sociale-Fiamma Tricolore 267 voti (1.15%), Partito Comunista dei Lavoratori 164 voti (0.70%), Forza Nuova 141 voti (0.61%), L’Autonomia Pensionati 94 voti (0.40%), infine i Liberal Democratici Riformisti con 45 voti (0.19%).

Per quanto riguarda le preferenze il maggior numero ( 2.188) le ha ottenute Silvio Berlusconi (Pdl) seguito dai due esponenti del Pd Davide Maria Sassoli (1.023) e Palmiro Ucchielli (797). Exploit del recanatese Luca Marconi (Udc) con 523 voti. Seguono i candidati dell’Italia dei Valori: Luigi De Magistris (364 preferenze) e Antonio Di Pietro (268).

Quindi Emma Bonino dei Radicali con 234 e Paolo Barolozzi (Pdl) con 205.

Tutte le preferenze:

http://www.comune.macerata.it/download/elezioni09/pref_eu.pdf

davidsassoli291



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X