«Grazie all’impegno del Governo Draghi
abbiamo il più rilevante investimento
sui nidi e le scuole d’infanzia»

FONDI - Sono 69 i progetti che verranno finanziati (43 al momento con riserva) nelle Marche. La responsabile scuola nazionale del Pd, Irene Manzi (che sarà capolista alla Camera): «Nuovi edifici, più lavoro e messe in sicurezza»
- caricamento letture
Irene-Manzi

Irene Manzi

 

«Più di 88 milioni di euro per l’incremento dell’offerta educativa da 0 a 6 anni nelle Marche», a dirlo Irene Manzi, capolista alla Camera per il Pd, e responsabile scuola nazionale del Pd. I fondi sono destinati ai nidi e alle scuole dell’Infanzia delle Marche «attraverso la costruzione di nuovi edifici, la riconversione degli esistenti, la creazione di nuovi posti, interventi di ampliamento e messa in sicurezza» spiega Manzi. Si tratta di una misura finanziata con le risorse del Pnrr, integrate dal ministero dell’Istruzione, oggetto della graduatoria, appena pubblicata dal ministero, che vede ammessi a finanziamento per le Marche 63 interventi a favore dei nidi (di cui 43 con riserva) e 6 a favore dei poli dell’infanzia. «Si tratta del più rilevante investimento sul sistema di educazione ed istruzione 0-6 – pari a più di 3 miliardi di euro – realizzato grazie al lavoro e all’impegno del Governo Draghi e di tutte le forze politiche che lo hanno sostenuto. Un risultato che ci consente di avvicinare l’Italia all’obiettivo europeo del 33% relativo ai servizi per la prima infanzia, colmando il divario oggi esistente sia per la fascia 0-3 che per la fascia 3-6 anni. Un risultato che forze politiche come Fratelli d’Italia non avrebbero mai raggiunto che rispetto al Pnrr hanno assunto scelte ambigue rappresentate da voti di contrarietà e di astensione nel Parlamento nazionale e in Europa – spiega Manzi -. Il nostro impegno come Partito Democratico è quello di riconoscere a tutte le bambine e a tutti i bambini il diritto all’educazione fin dalla nascita e garantire un percorso educativo unitario e adeguato alle caratteristiche e ai bisogni formativi di quella fascia d’età, anche grazie a spazi e ambienti di apprendimento innovativi e al contrasto dei divari sociali vecchi e nuovi, eliminandoli e prevenendoli sul nascere. La scuola è strumento di istruzione, di socializzazione e di emancipazione. La nostra proposta sulla scuola motore del Paese parte da qui».

«Asili nido e scuole dell’infanzia: oltre 21 milioni di euro alle Marche»

Pd, le scelte nella notte: Manzi e Losacco capilista, Esposito e Gattari per l’uninominale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X