“L’Infinito Festival”: poesia,
musica e la suggestione
della natura di Visso

IL BILANCIO DELLA KERMESSE del direttore artistico Antonio Perticarini, presidente dell’associazione Spazio Cultura Recanati
- caricamento letture

 

lorchestra-Argentina-Malbec

L’orchestra argentina “Malbec”

«E’ stata una edizione sicuramente interessante. Abbiamo ripreso il Festival dopo il terremoto del 2016, abbiamo ripreso il rapporto con il territorio e credo che quello che oggi abbiamo presentato come data finale, lo spettacolo in anteprima nazionale “Verso l’infinito”, rimarrà un po’ nel cuore di Visso. I due artisti Ilaria Baleani e Michele Maccaroni hanno lavorato molto per questa serata. Ilaria per la prima volta in pubblico ha suonato un pianoforte realizzato appositamente per poterlo trasportare anche in alta montagna. Credo sia stato un regalo fatto a tutti quanti gli spettatori». Descrive così il direttore artistico Antonio Perticarini, presidente dell’associazione Spazio Cultura Recanati “L’infinito Festival”, evento giunto alla decima edizione organizzato dalle associazioni Visso d’Arte e Spazio Cultura di Recanati.

la-presentazione-del-libro-di-Loredana-Lipperini

La presentazione del libro di Loredana Lipperini

Un ponte tra due realtà che hanno a cuore la poetica di Giacomo Leopardi: Recanati è il paese dove è nato e Visso è il paese che conserva alcuni tra i principali manoscritti del poeta, tra cui l’idillio L’Infinito, testi che torneranno appena possibile nel cuore dei Sibillini sconvolto dai terremoti. «C’è stata una lunga preparazione. Uno dei problemi maggiori è stato la scelta dei luoghi dove collocare gli eventi, perché In un primo momento sembrava che sarebbe stata accessibile la piazza, poi non più fruibile per motivi di sicurezza. Organizzare questo Festival è stato particolarmente difficile e quindi forse è anche più grande la soddisfazione per il fatto che tutto sommato è andata bene. Forse ci riproveremo un’altra volta per un po’ di incoscienza che abbiamo e anche con la speranza di poter fare qualcosa per questi territori». Parole di Venanzina Capuzi, presidente di Visso d’Arte.

Antonio-Perticarini-Venanzina-Capuzi-associazioni-organizzatrici

Antonio Perticarini e Venanzina Capuzi delle associazioni organizzatrici

Tra spettacoli e presentazioni di libri, il Festival è stato occasione di confronto tra soggetti diversi sulla situazione attuale dei territori dell’Alto Nera, interessati da problematiche presenti da anni, come la mancanza d’acqua sulle alture, una viabilità fragile, la messa a sistema di elementi utili a proporre un turismo di qualità. Il tutto con la consapevolezza di avere un patrimonio naturalistico, storico artistico, enogastronomico, da custodire con saggezza e intelligenza, guardando al futuro. L’Infinito Festival è stato realizzato con i Patrocini del Comune di Visso e del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, con la partecipazione della Regione Marche, di SlowFood Italia e dell’Associazione Operatori Turistici Altonera.

La-pianista-Ilaria-Baleani-e-lattore-Michele-Maccaroni-1-650x488

La pianista Ilaria Baleani e l’attore Michele Maccaroni

Nelle-mie-montagne-che-cambiano-ogni-giorno-presentazione-dellautobiografia-di-comunita



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X