La mostra “Obiettivo per tutti”
inaugura Art Festival Recanati

RASSEGNA - Al via la sesta edizione, le cui serate finali sono in programma per l’8, 9, 10 luglio nel centro storico. Tutti gli spettacoli in programma
- caricamento letture

 

Chiarenza

L’inaugurazione di Art Festival Recanati

La mostra fotografica a cura del circolo Ccsr Le Grazie “Obiettivo per tutti” ha aperto ieri la VI edizione di Art Festival Recanati, le cui serate finali sono in programma per l’8, 9, 10 luglio nel centro storico. Ad inaugurarla, oltre al direttore artistico Gian Luigi Mandolini e Roberto Bartomeoli del circolo fotografico, anche il sindaco Antonio Bravi e l’assessora alle culture Rita Soccio, che insieme alla Regione hanno concesso il patrocinio alla manifestazione. «Un Festival che ha il merito – ha detto il primo cittadino – non solo di animare il centro storico ma di creare attraverso una buona comunicazione sinergie tra le diverse realtà culturali. Complimenti anche a chi ha allestito la mostra, inaugurando uno spazio espositivo davvero strategico, che abbellisce la torre ed attira tanti visitatori».

GianluigiLa mostra, allestita nella torre civica in piazza Leopardi dall’associazione promotrice Whats Art, «non solo permette ogni anno al festival di creare uno spazio di memoria storica di tutto quello che è accaduto l’anno precedente, ma consente anche di mantenere vivo il ricordo di Fabio Mariani, che ne è stato l’ideatore e che, grazie alla sinergia che ha saputo creare con tutto il circolo, ha permesso ad Art Festival di avere ogni anno delle foto artistiche che ne aumentano il prestigio – si legge nella nota degli organizzatori -. Roberto Bartomeoli ha spiegato un po’ come è cambiato il circolo fotografico dopo la perdita di Fabio, e la volontà di tutti i fotografi di portare avanti anche in suo nome l’impegno con il festival. Presente all’inaugurazione anche Lucia, la moglie di Fabio, visibilmente felice ed emozionata del tributo».

OBIETTIVOPERTUTTI«Apriamo l’Art Festival con l’ormai consueta mostra fotografica del circolo Ccsr Le Grazie che attraverso delle belle e significative immagini ci testimonia e ci fa ripercorrere le edizioni precedenti – ha dichiarato l’assessora Soccio -. Lavorare in rete tra associazioni culturali cittadine per la riuscita degli eventi è la strada giusta che tutti insieme stiamo percorrendo e sostenendo per il bene comune della nostra comunità. In questa occasione il nostro pensiero va a Fabio Mariani vero motore e caposaldo del circolo e di questa speciale collaborazione con Art Festival».

La mostra sarà visitabile h24 nel corso del festival e rimarrà allestita per una quindicina di giorni, a disposizione dei turisti che circolano nel centro storico.

Con gli spettacoli di strada si inizierà poi venerdì 8 luglio a partire dalle 18, un lungo percorso tra mostre, performance, street food e mercato di artigianato artistico in corso Persiani. Per la musica tante le proposte, dal blues di Elli de Mon, al rock garage del gruppo anconetano Heat Fandango, al live di Paul Giorgi, al rocker romano Johnny da Basso. Per il teatro, l’esperienza ventennale del Teatro Rebis, porterà in scena un dialogo tra la Natura e un’attrice curiosa, di e con Meri Bracalente. Sempre per il teatro, la Compagnia MitiMuti proporrà una rivisitazione delle Metamorfosi di Ovidio. Con una dedica particolare a tutti i bambini, torna, a grande richiesta, la Compagnia Pouët, con uno spettacolo tutto nuovo, di burattini e marionette. Clownerie e spunti di riflessione, saranno offerti da Andrea Farnetani, Peppino Marabita e Damiano Massaccesi. Per la sezione ad “alta tensione”, la danza aerea di Silvia Valenti della Compagnia Circostanze, l’acrobatica aerea della Compagnia Revolé, evoluzioni alla Ruota Tedesca di Rhon e Moniciclo Giraffa a tre ruote di Circo Puntino, sperimentazioni aree con l’elastico della Compagnia AL’ER e con lo sfondo delle atmosfere argentine del tango, le verticali e il circo teatro di Gaby Corbo. Presente anche uno spettacolo di danza, ispirato a Rodin, a cura della Compagnia Fabula Saltica. In piazza Leopardi lo spettacolo di musica, fuoco, teatro e danza, ispirato alla cultura azteca messicana, a cura dell’ensemble QUETZALCOATL. Per le mostre, oltre a quella fotografica quella realizzata in collaborazione con gli studenti della 4F dell’Istituto Podesti di Ancona, presso la Libreria-caffè Passepartout. Il dopofestival, sarà a cura del circolo arci La Serra.

Quella di Recanati è la seconda tappa di Art Festival, che per il 2022 ha triplicato i suoi appuntamenti coinvolgendo anche Numana e Porto Recanati. Dopo il successo della data di Numana, il 25 giugno, e la tre giorni a Recanati, l’Art Festival si svolgerà a Porto Recanati, il 23 e 24 luglio nel Parco Europa.

Tutto il programma consultabile e scaricabile sul sito www.recanatiartfestival.com.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =