Studio sui sogni,
Unicam cerca volontari

CAMERINO - L'annuncio sui social dell'ateneo, cercasi madrelingua italiana tra i 18 e 65 anni: lo scopo è capire se l’analisi, mediante tecniche di neuro linguistica, possa essere uno strumento di indagine adeguato per misurare lo stato di salute mentale
- caricamento letture

 

sonno

Foto d’archivio

«Stiamo cercando volontari di madrelingua italiana tra i 18 e 65 anni, in buono stato di salute e con ritmi sonno veglia regolari, per uno studio sui sogni. Lo studio avviene allo scopo di capire se l’analisi dei sogni, mediante tecniche di neuro linguistica, possa essere uno strumento di indagine adeguato per misurare lo stato di salute mentale. Per avere ulteriori informazioni e poter partecipare alla sperimentazione si può inviare una mail a michele.bellesi@unicam.it». Il singolare annuncio viene dall’università di Camerino, che ha pubblicato sui suoi canali social un messaggio voluto dal professor Michele Bellesi della scuola di bioscienze e medicina veterinaria, che da tempo si occupa del settore. Ormai da diverso tempo il professor Michele Bellesi e la dottoressa Luisa De Vivo guidano il Brain and sleep Research Lab (laboratorio di ricerca sul cervello ed il sonno) dell’università di Camerino. Lo scopo di questo laboratorio è di investigare le basi neurofisiologiche del sonno e del funzionamento del cervello, uno dei recenti progetti finanziati riguarda lo studio dei sogni. Sono coinvolti anche la professoressa Emanuela Merelli della sezione di informatica, della scuola di Scienze e tecnologie Unicam e il dottor Giulio Bernardi dell’Imt di Lucca. Tramite l’esame dei dati raccolti tra i volontari, tramite un’applicazione per telefonini, registrando il contenuto dei sogni, i ricercatori vogliono misurare ad esempio l’impatto di eventi catastrofici sulla salute mentale di intere popolazioni, in modo da incrementare l’efficacia delle tecniche di intervento post disastro, indirizzandole verso i soggetti più vulnerabili. Il progetto è già iniziato un paio di anni fa ma ora sta entrando proprio nel vivo della sperimentazione.

(m. o.)

Una app che studia il sonno e l’impatto di eventi catastrofici



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =