«Gps sull’auto della fidanzata»,
commerciante sotto accusa per stalking

MACERATA - Imputato un 44enne che avrebbe sistemato l'impianto per controllare la donna. La difesa respinge le accuse: «Non è provato lo abbia installato lui, non ci sono stati accertamenti tecnici. La vettura ha avuto più proprietari e può darsi fosse stato messo in precedenza»
- caricamento letture

gps-geolocalizzatore

 

Scopre un Gps installato sulla sua auto, sotto accusa finisce il compagno della donna che deve rispondere di stalking. Il processo è in corso al tribunale di Macerata davanti al giudice Daniela Bellesi. Oggi è stato sentito un poliziotto che si è occupato di raccogliere la denuncia fatta da una donna sui quarant’anni e di svolgere le indagini. Per la difesa non è provato che sia stato l’imputato, commerciante 44enne che vive a Macerata, a mettere il Gps.

Avrebbe installato sull’auto della fidanzata un Gps per controllarne i movimenti. Questa in sintesi la contestazione mossa ad un 44enne. La donna aveva scoperto per caso il dispositivo, un apparecchio sofisticato e che probabilmente può installare solo un professionista. I fatti sono avvenuti a Macerata nel 2020. In quel momento la coppia era in crisi e il 44enne non si sarebbe rassegnato alla fine della relazione. Tra le contestazioni si parla di comportamenti possessivi legati alla gelosia. Poi c’è stata la scoperta del Gps sull’auto e la denuncia fatta dalla donna. «Tutto scaturisce da questa cosa – dice l’avvocato Andrea Rossolini, che assiste l’imputato -. Lei sostiene sia stato il mio assistito a installarlo, ma per noi ci sono molte lacune. Innanzitutto non sono stati fatti accertamenti tecnici sull’auto. Che circa 15 giorni prima della scoperta del Gps aveva subito un furto con scasso dai contorni anomali. Non si sa se il Gps c’era già prima o se è stato messo dopo. Inoltre l’auto era vecchia, ha avuto diversi proprietari e il Gps potrebbe essere stato messo in precedenza. Si tratta di uno di quei dispositivi che utilizza anche la polizia». Al processo è parte civile la ex fidanzata dell’imputato, assistita dall’avvocato Egle Asciutti.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =