L’Ipsia “Corridoni”
apre le porte agli studenti

APPUNTAMENTO a sabato 22 e domenica 23 gennaio, dalle 16 alle 20. L’istituto è articolato in tre sedi: Corridonia, Macerata e Civitanova
- caricamento letture

 

Ipsia-Corridoni

L’Ipsia Corridoni

L’Ipsia “Filippo Corridoni” di Corridonia apre le porte agli studenti sabato 22 e domenica 23 gennaio. Fin dal 1907 l’istituto opera in sinergia con il territorio formando sia figure professionali rispondenti alle esigenze di industrie ed imprese artigiane, sia profili imprenditoriali in grado di arricchire il tessuto socio-economico locale. «Con i suoi indirizzi di studio e la possibilità di acquisire qualifiche regionali, l’Ipsia risponde pienamente alle attuali richieste del mercato del lavoro tanto nell’ambito sociale e sanitario quanto in quello tecnologico dell’industria e dell’artigianato – si legge nella nota -. Allo stesso tempo vengono fornite solide basi per continuare gli studi ed affrontare corsi universitari e Its».

L’istituto è articolato in tre sedi. «A Corridonia gli indirizzi sono tre: Servizi per la sanità e l’assistenza sociale (con la possibilità di conseguire la qualifica di Oss – Operatore socio sanitario), Manutenzione e assistenza tecnica elettronico (con la possibilità di conseguire la qualifica triennale Iefp – operatore informatico), Industria e artigianato per il made in Italy indirizzo Meccanica e Meccatronica (con la possibilità di conseguire la qualifica triennale Iefp operatore meccanico). A Macerata è attivo l’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica declinazione elettrotecnica (con la possibilità di ottenere la qualifica triennale Iefp operatore elettrico). Da quest’anno, inoltre, una grandiosa novità: l’attivazione della curvatura “Liuteria elettronica”. A Civitanova è attivo l’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica con il percorso operatore meccanico (con la possibilità di conseguire la qualifica triennale Iefp). Punto di forza indiscusso della scuola – prosegue il comunicato – è sicuramente la possibilità di costruire un futuro solido e sicuro: l’agenzia Eduscopio ha infatti riconosciuto all’istituto il primo posto nella regione per tasso di occupabilità post-diploma (al 70%, contro il 61% delle altre scuole di questo tipo nella provincia). Inoltre, a proposito di stabilità, entro i due anni il 56,3% degli studenti diplomati lavora con un contratto di apprendistato e il 14,1% con contratto a tempo indeterminato, per un totale del 70,4%».

Se dovesse usare un acronimo, l’Ipsia si descriverebbe così. «Innovazione: un ambiente pervaso dalla tecnologia, tantissime qualifiche e possibilità, strumentazioni all’avanguardia che preparano un solido futuro nel mondo del lavoro. Professionalità: preparazione scrupolosa dei docenti secondo le più innovative metodologie di insegnamento (flipped classroom, cooperative learning, didattica laboratoriale). Stimoli: forte propensione della scuola a premiare e valorizzare le eccellenze, nella convinzione che ogni studente, messo nelle giuste condizioni, può raggiungere il successo formativo (partecipazione al blog, stage linguistici, Erasmus+, Intercultura, campionati studenteschi e molto altro). Inclusione: premura, cura e massima attenzione nella didattica speciale, con moltissimi progetti per la disabilità (psicomotricità, nuoto, ippoterapia, cucina), per la prevenzione e il contrasto di bullismo e cyberbullismo e della dispersione scolastica (progetto Pinocchio), per la promozione delle life skills. Ambiente: intervistate pure uno studente qualsiasi che abbia frequentato la nostra scuola. Siamo certi che per prima cosa vi dirà che “l’Ipsia è una famiglia”. È così, si vive in un ambiente protetto e al tempo stesso stimolante, dove nessuno è un numero e ognuno è importante, unico. L’Ipsia “Corridoni” è tutto questo ma anche molto di più – conclude la nota -. La certezza di una piena accoglienza dei nostri studenti, di un percorso di crescita fatto insieme a docenti preparati e fortemente motivati. È luogo di incontro e confronto con le famiglie, per una piena condivisione del percorso educativo. È un luogo sicuro, in cui rafforzare la propria autostima e in cui mettere a frutto e sviluppare le competenze che serviranno ai nostri ragazzi per spiccare il volo. Cosa aspettate? Veniteci a trovare nelle nostre sedi il 22 e 23 gennaio, dalle 16 alle 20. Se siete impossibilitati a partecipare potete prenotare una visita on line al numero 3332033317. Siamo pronti ad accogliervi».

(Articolo promoredazionale)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1