Spaccio di cocaina in centro,
arrestata pusher di 60 anni

MACERATA - La donna, Rossana Pavoni, è stata sorpresa mentre cedeva un grammo di droga e riceveva in cambio 70 euro. Sequestrato anche materiale per il confezionamento e per la triturazione dell’erba, due bilancini di precisione e una borsa contenente 1.175 euro in contanti
- caricamento letture
arresto_pusher-1-228x400

Il materiale sequestrato

 

A sessant’anni scoperta a spacciare cocaina nel centro di Macerata: arrestata. La donna, Rossana Pavoni, è stata vista dai carabinieri cedere un grammo di droga ad un uomo ottenendo 70 euro per il pagamento. A operare i carabinieri del Nor della Compagnia di Tolentino, e della stazione di Caldarola. L’arrestata, residente a Roma, è incensurata. Disoccupata, vive a Macerata.

Tutto è nato da movimenti sospetti di acquirenti abituali di cocaina, notati dai carabinieri. Sono così iniziate delle indagini con servizi di osservazione e pedinamenti per rintracciare la fonte di approvvigionamento. Le attività investigative hanno condotto i militari della Compagnia di Tolentino, diretta dal capitano Giulia Maggi, in una zona centrale di Macerata, dove effettivamente nel pomeriggio di sabato un uomo è stato notato mentre, nervoso e guardingo, attendeva l’arrivo di qualcuno.

Il qualcuno che attendeva era la sessantenne. I militari hanno assistito all’incontro e allo scambio con il cliente di 1 dose da un grammo di cocaina in cambio di 70 euro. A questo punto sono intervenuti fermando entrambi e sequestrando la somma appena incassata, oltre alla dose di droga.

arresto_pusher-3-325x246Successivamente i carabinieri hanno perquisito l’abitazione in uso alla donna, vicino al luogo individuato per le cessioni dello stupefacente.
Nella camera da letto della donna hanno trovato un’ulteriore dose di cocaina, sempre del peso di un grammo, già confezionata per lo spaccio, una bustina di marijuana del peso di 1 grammo e mezzo, vario materiale per il confezionamento e per la triturazione dell’erba. Erano inoltre presenti due bilancini di precisione con evidenti residui di sostanza del tipo cocaina e una borsa contenente denaro contante, in banconote di vario taglio (da 50-20-10 e 5 euro) per un totale di 1.175 euro, ritenute provento dell’attività.

A questo punto la donna è stata tratta in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti. L’arresto è stato convalidato questa mattina al tribunale di Macerata. La donna è stata sottoposta all’obbligo di firma. Pavoni è stata assistita in udienza dall’avvocato Caterina Francia, in sostituzione dell’avvocato Marco Tasso. L’udienza è stata poi rinviata al 26 gennaio.

Per quanto riguarda l’acquirente sarà invece segnalato come assuntore alla Prefettura di Macerata.

(redazione CM)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =