Domenica, sole e neve:
una giornata da record
In migliaia sulle piste (Foto)

IMPIANTI di Bolognola e Sassotetto presi d'assalto con le auto in sosta in entrambi i sensi di marcia che hanno bloccato la strada che da Fiastra sale a Pintura. La sindaca Gentili: «La nostra montagna si conferma una meta molto attrattiva». Luca Piergentili, primo cittadino di Sarnano: «Tantissimi sciatori, famiglie e bambini con bob e slittini, ciaspolatori: speriamo che ci saranno altre giornate come questa»
- caricamento letture

 

Pintura-Bolognola-1-e1642349123790-650x509

Sciatori oggi a Pintura di Bolognola

di Monia Orazi

Piste da sci di Pintura di Bolognola e Sassotetto di Sarnano prese d’assalto in questa domenica di sole splendente e temperature che hanno raggiunto anche sei, otto gradi sopra lo zero.

Screenshot-2022-01-16-16.07.58-325x203

La strada per Sassotetto

La possibilità di sciare, con l’ultima nevicata che risale ormai a qualche giorno fa e temperature diurne in aumento, è dovuta al grande lavoro dei gestori delle piste, che con la battitura del manto nevoso naturale e l’aiuto dell’innevamento artificiale, sono riusciti a rendere praticabili le uniche due stazioni sciistiche aperte in provincia di Macerata. Un richiamo irresistibile per tanti, il bianco della neve riscaldato dal caldo del sole, che come un pifferaio magico ha attratto migliaia e migliaia di persone, tanto che ad un certo punto è stata chiusa la strada a salire da Fiastra per circa mezz’ora e quella tra Sassotetto e Pintura di Bolognola. E’ soddisfatto Francesco Cangiotti, gestore di BolognolaSki, la stazione sciistica di Pintura: «Un fine settimana di super pienone, abbiamo registrato delle presenze record, dovute nonostante fosse aperta solo una pista innevata artificialmente, abbiamo contato tra le cinquemila e le seimila presenze, saremo aperti da domani a domenica prossima, integreremo la neve con altra neve artificiale, appena si abbasseranno le temperature. Attendiamo ulteriori nevicate per aprire altre piste».

Pintura-bolognola-e1642349253835-325x226

Pintura di Bolognola

Anche il sindaco di Bolognola Cristina Gentili commenta positivamente la giornata, ricordando le difficoltà alla viabilità, dovute a chi non ha parcheggiato in modo corretto: «La nostra montagna si conferma una meta molto attrattiva e questo ci fa molto piacere, ci dispiace per i disagi quali le file e la mancanza parcheggio, ma gli spazi sono quelli che sono. Oggi è stato pieno da noi e a Sassotetto, più servizi si riescono a garantire ai turisti e meglio è. Non ho ancora controllato gli accessi, ma si sono registrate diverse migliaia di presenze. Per mezz’ora è rimasta bloccata la strada a salire da Fiastra verso Pintura, perché erano state lasciate auto in sosta in entrambi i sensi di marcia e non era garantito il passaggio in entrambe le corsie. Abbiamo lasciato spazio libero per parcheggiare lungo la strada tra Bolognola e Sassotetto, che è stata chiusa, garantendo solo l’uscita delle auto. Nonostante le tante raccomandazioni c’è chi ha parcheggiato in modo selvaggio, bisogna fare attenzione, per ragioni di sicurezza deve essere sempre garantito il transito in entrambi i sensi di marcia».

Screenshot-2022-01-16-16.05.44-325x184Migliaia di persone anche sulle piste del versante sarnanese, con il commento entusiasta del sindaco di Sarnano Luca Piergentili: «Giornata spettacolare sulla nostra stazione sciistica del comprensorio Sassotetto-Maddalena. Tantissimi sciatori, famiglie e bambini con bob e slittini, ciaspolatori hanno deciso di trascorrere la domenica sulle nostre splendide montagne. Il merito va a chi, nonostante le scarse precipitazioni, lavorando notte e giorno per tutta la settimana grazie all’innevamento artificiale è riuscito a preparare in modo magistrale ed aprire la pista Maddalena 1 di 600 metri servita dalla seggiovia triposto Liseb a cui si aggiungono i tappeti Maddalena e Sassotetto».

Screenshot-2022-01-16-16.06.46-325x221

Sassotetto

Il primo cittadino di Sarnano prosegue: «Voglio dedicare questa giornata a chi critica e pensa che sia tutto facile, a chi vorrebbe far credere che Sarnano è in crisi mentre invece dovremmo essere tutti felici che le cose stanno andando bene senza dimenticare che stiamo parlando di un paese turistico che sta ripartendo dopo un terremoto devastante e si trova nel bel mezzo di una crisi pandemica. Ma la dedica ed il ringraziamento più grande è per i nostri governanti regionali e per il commissario alla ricostruzione che, per la prima volta, hanno compreso l’importanza dell’economia che le stazioni sciistiche generano per l’entroterra marchigiano ed hanno deciso di investire importanti somme sull’ammodernamento degli impianti, delle strutture e dei servizi per i visitatori mentre i loro predecessori per decenni ci hanno ridotto a litigare tra di noi per ottenere il minimo indispensabile a tenere in vita stazioni invernali con attrezzature vecchie ed inadeguate. Godiamoci questa splendida domenica con la speranza che ce ne saranno altre». Buon movimento anche a Frontignano di Ussita, dove pur essendo rimasta poca neve, portata via dal vento e dalle alte temperature, in tanti ne hanno approfittato per raggiungere la località e fare escursioni e ciaspolate. Per tutta la giornata si è tenuta la giornata di formazione del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico “Sicuri in montagna”, in collaborazione con gruppo regionale Cai Marche, carabinieri forestali, dipartimento Protezione Civile regione Marche, Aineva, Meteomont, ha organizzato l’ormai celebre giornata nazionale dedicata alla prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale. Si sono svolte anche attività pratiche di soccorso, con momenti di addestramento per i volontari.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =