Blitz nella centrale dello spaccio (Video)
Trovati 30 ovuli di eroina purissima,
due persone in manette

MACERATA - Operazione congiunta di Questura e Polizia locale in via Severini. Sequestrati oltre 330 grammi di stupefacente e diverse migliaia di euro, oltre al necessario per tagliare la droga. In carcere un 21enne e un 23enne
- caricamento letture

 

 

arresto-polizia-e1623417983200

La polizia in via Severini con uno degli arrestati

 

di Gianluca Ginella

Trenta ovuli che contenevano 330 grammi di eroina purissima e alcune migliaia di euro che potrebbero essere provento di spaccio: due nigeriani finiscono in manette dopo una operazione congiunta di Questura e Polizia locale a Macerata. Obiettivo una palazzina in via Severini dove, in uno degli appartamenti, due nigeriani, di 21 e 23 anni, avevano realizzato una centrale dello spaccio di droga. Una operazione che viene da lontano, dai maggiori controlli svolti sul territorio, da una attenzione alle zone più a rischio per il fenomeno dello spaccio. Da questa rinnovata attenzione, fortemente voluta dal questore Vincenzo Trombadore, e da una attività di geolocalizzazione della vendita di droga con l’analisi dei dati raccolti, si è arrivati ai due arresti di oggi.

arresto-polizia-2Gli elementi raccolti, grazie anche alla collaborazione della Polizia locale diretta dal comandante Danilo Doria, e alla perfetta conoscenza del territorio dei poliziotti della Squadra mobile, diretta dal commissario capo Matteo Luconi con la collaborazione del suo vice, il commissario Fabio Tarquini, e dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, comandato dal commissario Emanuele Ciccarelli, hanno consentito di dar via al blitz di questa mattina in via Severini. In tanti hanno assistito all’arrivo della polizia per l’operazione. Una casa che era stata individuata come luogo di spaccio grazie a servizi di appostamento mirati: è stato notato un via vai sospetto di persone, alcune note per essere legate al mondo della droga. Una volta fatta irruzione, gli agenti della polizia e della polizia locale hanno trovato nella casa i due nigeriani, immediatamente bloccati. Poi è scattata una accurata perquisizione, svolta con l’aiuto del Nucleo cinofili della questura di Ancona. Nelle varie stanze sono stati trovati 330 grammi di eroina, contenuta in ovuli. Si tratta di droga purissima, ancora allo stato solido, che doveva poi essere tagliata. Inoltre sono state trovate alcune migliaia di euro, ritenuti provento di spaccio, sostanze per tagliare la droga, tra cui un frullatore, e bilancini di precisione. I due nigeriani sono stati arrestati. Uno di loro era già ricercato e su di lui pendeva una ordinanza di custodia in carcere. I due pusher sono in carcere a Montacuto.

(Ultimo aggiornamento alle 20)

droga-macerata-polizia

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X