Un fascio di luce da 34 metri
nel piazzale della stazione
«Ecco come sarà l’antenna 5g»

MACERATA - Flash mob a Sforzacosta dove il gestore ha chiesto di installare il palo. Presenti i consiglieri del Pd Ninfa Contigiani, Narciso Ricotta e Andrea Perticarari: «Urbanisticamente parlando è uno sfregio. L'amministrazione lo sta facendo passare con il silenzio assenso. E' evidente che la giunta pensa solo al centro storico»
- caricamento letture

 

Sforzacosta_Antenna_FF-6-650x367

Il fascio di luce di 34 metri durante il flash mob di ieri sera

 

di Alessandra Pierini

Un fascio di luce alto 34 metri. E’ stato il simbolo scelto per rappresentare l’antenna 5g Iliad che dovrebbe sorgere vicinissimo alla stazione di Sforzacosta a Macerata dove ieri sera si è svolto un flash mob. La manifestazione è stata promossa da Ninfa Contigiani, consigliera del Pd che da mesi sta portando avanti la battaglia contro la maxi antenna nella frazione a colpi di atti consiliari. 

Sforzacosta_Antenna_FF-5-325x183«E’ assolutamente impossibile accettare quella antenna – ha ribadito ieri sera – non perché siamo ostili al 5g ma perché non si può piantare un palo di 34 metri in una zona residenziale e particolarmente fitta di abitazioni. Il fascio di luce, come una eventuale antenna, si vede da Macerata. Urbanisticamente è uno sfregio, un’indecenza, tecnicamente non necessario perchè c’è già un palo a boschetto Ricci che potrebbe essere usato da Iliad». Poi la critica all’amministrazione: «L’amministrazione deve dire di no, invece sta facendo passare la richiesta il silenzio assenso. È vero che è stato dato un incarico per realizzare il piano antenna ma se, nell’attesa, accettiamo ogni richiesta, il piano è inutile». Duro anche il capogruppo del Pd Narciso Ricotta: «L’amministrazione deve fare moral suasion e resistenza anche giudiziale. È grave questo atteggiamento di ignavia. Chi amministra prende posizione, specie in queste cose. Se sono favorevoli, è bene che vengano qui a spiegarlo ai cittadini. Lo stesso atteggiamento si sta manifestando a Villa Potenza dove potrebbe sorgere una centrale elettrica. C’è troppo lassismo». Critico Andrea Perticarari, consigliere dem: «Ci ricordiamo la giunta che vendeva sogni. Poi però non realizza la torre Eiffel ma un palo di 34 metri. E’ evidente come sia stata abbandonata tutta la periferia, l’amministrazione pensa solo al centro storico». La palla passa ora all’amministrazione che entro breve dovrà dare una risposta. «Siamo ormai nella zona di pericolo – insiste Contigiani – è il momento di intervenire».

 

Antenna 5G a Sforzacosta «Mettetela in contrada Boschetto»

Sforzacosta_Antenna_FF-3-367x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X