Trovato morto in casa,
autopsia sul corpo del 79enne

CAMERINO - L'uomo è stato rinvenuto senza vita nella sua abitazione ieri sera. A ucciderlo un colpo di fucile all'addome, l'arma è stata trovata in una stanza diversa. Dopo gli accertamenti l'ipotesi è che si sia trattato di un suicidio. Si attende l'esito dell'esame autoptico
- caricamento letture
camerino-torrone

I carabinieri sul posto

 

AGGIORNAMENTO DELLE 10,30 – E’ stata disposta l’autopsia sul corpo di B. C., il 79enne di Camerino trovato morto ieri sera nella sua abitazione di contrada Torrone. Le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Camerino e coordinate dal procuratore facente funzioni Claudio Rastrelli continuano. Non sono emersi elementi tali da far pensare a un’ipotesi diversa dal suicidio. La tesi degli inquirenti è che l’uomo si sia ucciso sparandosi un colpo di fucile all’addome. I dubbi emersi in primo momento erano collegati molto probabilmente al fatto che l’arma è stata trovata in una stanza diversa da quella dove è stato trovato il cadavere, che era sul letto della camera. Ma questo non basterebbe a delineare uno scenario diverso dal suicidio. L’uomo viveva da solo. Ulteriori certezze potranno comunque arrivare dall’esame autoptico, previsto tra domani e giovedì. 

***

Uomo trovato morto nella sua abitazione in contrada Torrone, a Camerino. Il corpo senza vita è stato rinvenuto intorno alle 19 di questo pomeriggio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per chiarire cosa fosse accaduto. La vittima è un 79enne di Camerino e dopo gli accertamenti svolti sul posto l’ipotesi che ha preso corpo è che si tratti di un suicidio. L’anziano, questa la tesi degli inquirenti supportata dagli accertamenti del medico legale, si sarebbe ucciso sparandosi. Accertamenti che comunque proseguiranno per delineare ogni aspetto della vicenda che in un primo momento aveva sollevato alcuni dubbi su cosa fosse successo in quella casa isolata in contrada Torrone. Lì sono entrati gli operatori del 118 intorno alle 19 di oggi pomeriggio. I sanitari, vista la situazione, hanno chiamato i carabinieri e i militari della Compagnia di Camerino sono intervenuti sul posto. Nella casa, una abitazione a due piani in cui il 79enne vive da solo, sono poi iniziati i rilievi. A coordinare gli accertamenti il magistrato di turno, Claudio Rastrelli, attuale procuratore facente funzioni. L’ipotesi degli investigatori dopo i primi accertamenti si era indirizzata verso il suicidio, tesi che nel corso della notte avrebbe trovato conferme e non sarebbero stati trovati elementi da far pensare che l’episodio sia collegabile a qualcosa di diverso da un gesto autolesionistico. Gli accertamenti proseguiranno comunque nelle prossime ore.

(Gian. Gin.) (M. Or.)

Morto in casa a Camerino, la ricostruzione: si spara e va sul letto A scoprire il corpo i familiari

(Ultimo aggiornamento alle 23,35)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X