Matelica, che scivolone:
ne prende quattro a Carpi

LEGA PRO - I biancorossi perdono 4 a 1, vano il 13esimo sigillo di Volpicelli: sono ora la peggior difesa del torneo con 60 reti subite. I playoff non sembrano compromessi
- caricamento letture

 

Mister-Colavitto-e1604247991998-325x130

Mister Colavitto

 

di Michele Carbonari

Un Carpi affamato di salvezza non lascia scampo al Matelica, che torna a casa con quattro gol sul groppone. Vano il 13esimo sigillo di Emilio Volpicelli, grazie ad una punizione deviata dalla barriera. Al Cabassi, i padroni di casa sono scatenati: segnano Ferretti (doppietta a 35 anni per il centrocampista), Ghion (penalty) e capitan Sabotic. Giovannini, uno dei migliori dei suoi, colpisce un palo sul rigore a favore del Carpi. I playoff per il Matelica non sembrano compromessi, ma mister Colavitto dovrà sicuramente lavorare sulla fase difensiva, diventata la peggiore del girone B di Lega Pro con 60 reti subite. Domenica prossima alle 15 il derby con il Fano, alle 15 all’Helvia Recina di Macerata.

Carpi-Matelica

(foto di Andrea Vignoli)

La cronaca. In avvio di gara Giovannini supera Zigrossi e prova la rasoiata, Cardinali blocca in due tempi. Ripartenza del Matelica: Leonetti imbecca Moretti che batte Rossi, ma viene pescato in fuorigioco. Al 12′ si sblocca il match, in favore del Carpi. Giovannini appoggia per l’accorrente Ferretti che di prima intenzione e dal limite dell’area trafigge Cardinali. Il 35enne centrocampista è in stato di grazia e al 20′ realizza la doppietta personale: sinistro velenoso dalla lunga distanza, Cardinali non è impeccabile e il Carpi scappa. Ferretti cerca addirittura la tripletta e al 27′ la sua palombella termina di poco a lato, mentre al 40′ il colpo di testa è neutralizzato da Cardinali, il quale lancia il contropiede che porta al tiro Calcagni: Rossi con i pugni devia in angolo. Il Matelica si sveglia e trova il pareggio nel primo minuto di recupero grazie ad una punizione di Volpicelli, che trova la deviazione vincente della barriera e inganna Rossi: per l’ex Samb è il 13esimo sigillo stagionale. I ragazzi di Colavitto approcciano bene la ripresa e cercano con insistenza il pareggio sia con Balestrero che con una serie di angoli ravvicinati (ben quattro in pochi minuti), senza fortuna. Il Carpi esce dal guscio al 58′, fuori il destro di Fofana. Un paio di minuti e capitan De Santis stende De Cenco in area: dal dischetto Cardinali intuisce il rigore di Ghion ma non riesce ad evitare il tris del Carpi. Il Matelica non si arrende e al 67′ Balestrero colpisce di testa un bel cross di Volpicelli, Rossi si supera. Sul fronte opposto Zigrossi atterra in area Giovannini, che dagli undici metri spedisce sul palo. Il poker è rimandato al 70′, frutto di una grande azione in contropiede avviata e conclusa dal capitano del Carpi Sabotic. Due minuti più tardi Calcagni impegna Rossi, mentre in pieno recupero Leonetti e Fracassini, entrambi da posizione ravvicinata, non centrano lo specchio.

Il tabellino:

CARPI (3-4-1-2): Rossi; Gozzi, Venturi (83′ Varoli), Sabotic; Marcellusi (55′ Eleuteri), Fofana, Ghion, Llamas (75′ Bellini); Ferretti (83′ De Sena); Giovannini (83′ Ferrieri), De Cenco. A disp.: Ricci, Ercolani, Martorelli, Bayeye, Offidani, Ceijas, Ridzal, Ricci. All.: Sandro Pochesci.

MATELICA (4-3-3): Cardinali; Tofanari (79′ Fracassini), Zigrossi, De Santis, Di Renzo; Calcagni (79′ Franchi), Mbaye (59′ Pizzutelli), Balestero (89′ Peroni); Volpicelli, Moretti (79′ Bordo), Leonetti. A disp.: Martorel, Vitali, Barbarossa, Santamarianova, Baraboglia, Seminara. All.: Gianluca Colavitto.

ARBITRO: Di Marco di Ciampino.

ASSISTENTI: Pappagallo di Molfetta e Vettorel di Latina.

QUARTO UOMO: Sicurello di Seregno.

RETI: 12’ e 21’ Ferretti, 46’ (p.t.) Volpicelli, 61′ (rig.) Ghion, 70′ Sabotic.

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Ammonito Mbaye, Di Renzo, Zigrossi. Recupero: 6′ (1’+5′)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X