«Pianificavano colpo in gioielleria»,
due persone a giudizio

CIVITANOVA - Gli imputati avevano parlato della rapina al telefono e svolto sopralluoghi. Oggi l'udienza davanti al gup del tribunale di Macerata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tribunale-Macerata-2-650x433

Il tribunale di Macerata

 

Si sarebbero messi d’accordo per rapinare una gioielleria, questa l’accusa che ha portato oggi al rinvio a giudizio di due uomini, imputati davanti al gup del tribunale di Macerata. Secondo l’accusa un 28enne di Civitanova, Roberto Zaffarano, e un 49enne, Massimiliano Gaudiano, di Foggia, tra il 24 aprile 2018 e il 5 giugno di quello stesso anno si sarebbero accordati per mettere a segno un colpo ad una gioielleria di Civitanova. I due uomini avrebbero parlato della cosa al telefono (mentre erano intercettati) e avrebbero effettuato dei sopralluoghi a bordo di un’auto. Alla fine la rapina non c’era stata. I due uomini sono finiti sotto accusa per tentativo di rapina e oggi sono stati rinviati a giudizio dal gup Domenico Potetti. Il processo si aprirà il 21 novembre del prossimo anno. Gaudiano è assistito dall’avvocato Simone Santoro.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X