Bilancio di Potenza Picena:
variazione da oltre
un milione di euro

L'ASSESSORE Marco Mazzoni spiega nel dettaglio gli interventi finanziati dalla manovra «più corposa degli ultimi anni». Dalle strutture sportive, alle scuole fino ai progetti di fattibilità e agli aiuti per le attività in difficoltà a causa del Coronavirus
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Marco-Mazzoni-assessore-potenza-picena-e1584281672600-325x168

Marco Mazzoni

Il Consiglio Comunale di Potenza Picena ha approvato la variazione di bilancio, «la più corposa degli ultimi anni», dice in una nota, per un importo di circa un milione e 100 mila euro.

La variazione è destinata in larga parte ad interventi di miglioramento urbano e a misure di aiuto e prevenzione nell’ambito dell’emergenza Covid. A spiegare nel dettaglio le misure l’assessore Marco Mazzoni: «Abbiamo utilizzato mezzo milione di euro dall’avanzo di gestione ed ulteriori 600mila euro provenienti dalla rinegoziazione dei mutui. Ci sono, inoltre, 650 mila euro destinati al nostro Comune dai Fondi Statali dati agli enti locali per compensare le possibili minori entrate a causa del Covid, per i quali mancano ancora le linee guida per la rendicontazione nei confronti del Governo prevista nel 2021. Nello specifico il milione e centomila euro è stato così suddiviso: per le opere di manutenzione straordinaria di beni sono stati destinati 100mila euro per la ristrutturazione della Torre Civica nel centro storico, 50mila euro per l’acquisizione di beni in via delle Rupi per la realizzazione di un parcheggio. Per le strutture sportive sono stati impegnati 140mila euro, nello specifico Palazzetto dello sport, i due campi da calcio comunali e le due bocciofile. Ulteriori 140mila euro sono andati per la sistemazione delle strade di via Emilia, via Piacenza e via Redefosco, 110mila euro per la manutenzione e il rifacimento di marciapiedi, piazze ed arredi urbani, 20mila per l’Isola Ecologica del capoluogo, 40mila per la delocalizzazione della biblioteca comunale nei locali della scuola elementare di via dello Sport e 30mila euro per i lavori di adeguamento dei plessi scolastici per la ripartenza di settembre in ottemperanza delle misure anti covid (oltre ai 70 mila euro dei fondi ministeriali). Per quel che riguarda le misure di aiuto alle attività commerciali e produttive per l’emergenza epidemiologica, 180mila euro costituiscono il contributo Tari paria 2 mensilità, relativo all’anno in corso, per le attività che hanno dovuto chiudere per il Dpcm di marzo. Un contributo di 45mila euro relativo alla Tosap per tutti e per tutto l’anno in corso ed altri 25mila euro come contributo per il pagamento dell’affitto dei locali di proprietà del Comune (al netto del credito d’imposta) per le attività obbligate a chiudere. Infine – prosegue l’assessore Mazzoni – relativamente alle misure di prevenzione covid, abbiamo destinato 130mila euro per la sistemazione delle spiagge libere e la loro messa in sicurezza, il noleggio dei bagni pubblici, sanificazione dei locali adibiti a centri estivi, acquisto e manutenzione di arredi urbani e l’assunzione di ulteriori agenti di polizia locale a tempo determinato. Per quel che riguarda il settore degli incarichi per progettazioni e studi di fattibilità, abbiamo voluto destinare una somma consistente di circa 100mila euro, necessari per conoscere l’importo preciso di opere pubbliche da realizzare e propedeutici alla partecipazioni di bandi per intercettare risorse sovracomunali». Aggiunge la sindaca Noemi Tartabini: «Gli interventi finanziati con questa variazione di bilancio si vanno ad aggiungere a quelli già programmati volti alla riqualificazione del territorio».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X