Spaccio di 5 chili di droga,
il 32enne resta in carcere
Denunciati 2 complici

CIVITANOVA - Finito in manette martedì, per il giovane oggi si è svolta l'udienza di convalida in tribunale. Ha ammesso le sue responsabilità. In corso le indagini per risalire ai canali di approvvigionamento dello stupefacente
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
arresto-5-chili-650x485

La droga sequestrata

 

Arresto convalidato e resta in carcere il 32enne finito in manette martedì perché trovato all’interno di una rimessa di campagna dove erano nascosti 5 chili di marijuana. L’uomo, Gerardo Danese, di origini pugliesi e residente a Porto Sant’Elpidio, questa mattina ha ammesso le proprie responsabilità nel corso dell’udienza di convalida con il giudice Domenico Potetti del tribunale di Macerata.

gian-luigi-boschi

L’avvocato Gian Luigi Boschi

Danese, insieme al suo legale, l’avvocato Gian Luigi Boschi, ha partecipato all’udienza dal carcere di Montacuto di Ancona, dove si trova da dopo l’arresto. E dove è rimasto anche al termine dell’udienza dopo che il giudice ha deciso di accogliere la richiesta del pm Vincenzo Carusi e confermare la custodia cautelare in carcere. L’arresto è arrivato nel corso di una operazione dei carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo di Fermo. I militari hanno agito in una rimessa nelle campagne di Civitanova. Quando sono entrati, ritenendo all’interno vi si trovasse della droga, hanno trovato il 32enne mentre confezionava marijuana all’interno di sacchetti di cellophane. Oltre a lui, nel terreno agricolo, hanno trovato il proprietario, un 34enne, pure lui pugliese. I militari si sono poi spostati a Porto Sant’Elpidio per perquisire la casa del 32enne, dove hanno trovato anche un 19enne albanese. Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno trovato 300 grammi di marijuana, 100 grammi di hashish, un frullatore intriso di residui di cocaina, un bilancino di precisione, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento. Il 32enne è stato arrestato, denunciati per spaccio il 19enne albanese e il 34enne. Secondo i carabinieri le sostanze stupefacenti e il materiale rinvenuto lasciano presupporre che i tre uomini fossero coinvolti in una proficua attività di spaccio di droga diretta alle province di Fermo e Macerata. In corso le indagini per individuare i canali di approvvigionamento della droga.

(Gian. Gin.)

 

Cinque chili di droga in una rimessa: in manette un 32enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X