Tolentino, c’è l’ultimo bando
per le case dei terremotati:
«Entro l’estate 2021 consegneremo tutto»

SISMA - Il costo delle opere, in contrada Pace, è di 5 milioni di euro. Il sindaco Pezzanesi: «Era attesissimo, saranno tre palazzine disposte a ferro di cavallo, ospiteranno 40 famiglie. Rammarico per il tempo che la burocrazia ci ha fatto perdere»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Giuseppe-Pezzanesi-2-2-650x433

Giuseppe Pezzanesi

 

«Con il bando per la realizzazione di tre palazzine in contrada Pace abbiamo finito gli appalti per dare una casa ai terremotati del nostro comune, entro l’estate del 2021, sperando non ci siano imprevisti come avvenuto in questi ultimi mesi per il Covid, dovremmo aver consegnato tutte le case». A dirlo è il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi. Quaranta appartamenti, distribuiti su tre palazzine disposte a ferro di cavallo con una piazza che le collega. È questo il complesso che sorgerà in contrada Pace.

Il bando dell’Erap è stato pubblicato ieri per un importo a base di gara di 5 milioni di euro. «Pensiamo che i lavori dovrebbero essere consegnati prima di metà luglio e che il cantiere aprirà entro l’estate. Ci sono dodici mesi per la realizzazione quindi per il prossimo anno saranno completati» spiga Pezzanesi. A Tolentino sono 216 le famiglie che hanno diritto alla casa. I plessi più importanti dove sono in corso i lavori sono in piazzale della Battaglia (78 appartamenti), in contrada Rancia (48) e in via Otto marzo (16). «Gli altri sono già partiti, era rimasto il bando per questo in contrada Pace e ora l’Erap l’ha pubblicato. Siamo contenti, il bando era attesissimo, ma rammaricati per il tempo che abbiamo perso: la burocrazia in italiana è una cosa allucinante. Abbiamo dovuto fare i conti con aspetti burocratici a mio avviso inadeguati e non rapportabili alla situazione di emergenza. Abbiamo potuto constatare in questo percorso la validità dei professionisti con cui abbiamo lavorato, i nostri dipendenti degli uffici hanno fatto miracoli, l’Erap si è impegnata a fare il possibile per accelerare, purtroppo però la burocrazia ci ha veramente sfinito». Ora per Tolentino e per chi da più di tre anni attende una casa si inizia a intravedere il traguardo. «Alcune famiglie prenderanno gli appartamenti ad ottobre, in contrada Rancia – continua Pezzanesi -. Mentre questo in contrada Pace è l’ultimo grande blocco e sarà ben distribuito su tre torri, non impattante, con edilizia di qualità, non certo sae di legno pressato, che sono strutture a perdere. Abbiamo fatto una scelta che è stata dura all’inizio però ora siamo in dirittura di arrivo e massimo per l’estate 2021 dovremmo aver consegnato tutto, questo ci fa guardare al futuro con serenità. Sono appartamenti che resteranno patrimonio della città che sarà anche più bella».

Appartamenti per gli sfollati, pronto il cronoprogramma: «E’ una giornata storica»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X