facebook twitter rss

Pincherle a Neuropsichiatria
e Costarelli per Radiodiagnostica:
l’Area Vasta “battezza” i nuovi direttori

SANITA' - I direttori Alessandro Maccioni e Nadia Storti hanno presentato i medici che andranno a guidare le due Unità operative complesse nella nostra provincia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
234 Condivisioni

Da sinistra: Maurizio Pincherle, Alessandro Maccioni, Nadia Storti, Leonardo Costarelli, Giulia Marino, Nadia Mosca e Franca Laici

 

di Mauro Giustozzi (foto Fabio Falcioni)

Non solo il direttore di Av3 Alessandro Maccioni, ma anche il direttore dell’Asur Marche Nadia Storti per il battesimo dei due nuovi direttori di Unità operative complesse Leonardo Costarelli alla radiodiagnostica di tutta l’Area Vasta 3 (entrerà in servizio il 1° marzo) e Maurizio Pincherle che da facenti funzioni assurge al ruolo di direttore di Neuropsichiatria infantile.

Da sinistra: Maurizio Pincherle, Alessandro Maccioni, Nadia Storti e Alessandro Costarelli

Maccioni ha voluto al suo fianco anche gli altri direttori da poco nominati e già operativi come Giulia Marino della Farmacia territoriale, Nadia Mosca Integrazione ospedale-territorio, Franca Laici Isp prevenzione malattie infettive e cronico degenerative, Lucia Isolani del Psal prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro. «Ho voluto la loro presenza in questa circostanza –ha esordito il direttore di Av3- proprio a testimoniare il lavoro svolto in questo ultimo periodo che ci ha portato ad andare a coprire molti settori strategici della nostra azienda sanitaria. A conferma di come l’Av3 sia sempre in movimento e punti a qualificare il proprio lavoro attraverso la presenza di professionisti di primo livello. E continueremo a farlo anche nei prossimi mesi. Visto che sono stati indetti i concorsi per i primari di igiene degli allevamenti e produzioni zootecniche per il 20 febbraio, poi per il pronto soccorso di Civitanova il 27 febbraio, pediatria a Macerata il 19 marzo, ortopedia Civitanova il 7 aprile, igiene degli alimenti di origine animale il 16 aprile a cui seguiranno altri da bandire per psichiatria a Civitanova, geriatria e cure palliative a Macerata, ed anche su Camerino ci stiamo muovendo su diversi fronti».

Alessandro Macccioni e Nadia Storti

Nadia Storti ha invece tracciato quelle che saranno le linee guida di Asur Marche per il 2020. «Ci vogliamo concentrare soprattutto –ha esordito la direttrice di Asur Marche- sull’incremento delle attività territoriali e che sono della prevenzione. In particolare per quanto riguarda la territorialità fare un lavoro un po’ più approfondito per la presa in carico dei più fragili di tutte le età ed in particolare nella parte adolescenziale e dei bambini. Lo sviluppo delle neuropsichiatrie, la ricostruzione dell’Unità multidisciplinare dell’ età evolutiva e dei consultori. Altro aspetto molto importante sarà lavorare sulla prevenzione. Puntiamo su tre cose da fare: la prima è garantire una copertura vaccinale a tutta la popolazione che previene malattie, in quanto è dimostrato scientificamente che questo metodo è molto efficace. Secondo lavorare sulla prevenzione per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali in quanto il lieve incremento che c’è stato in questi anni ci fa porre l’attenzione sul cambiare modo di lavorare. La terza è di lavorare sugli screening, per quanto riguarda il tumore della mammella, del colon retto e della cervice uterina che fanno guadagnare anni di vita ai nostri cittadini. Non per ultimo lavorare sugli stabilimenti di lavorazione veterinaria, le carni, la macellazione di pollame o lavorazioni di pesce perché rappresentano un aspetto economico importante per la nostra regione che esporta molto all’estero e in questo modo possiamo dare un contributo anche alla crescita economica della regione».

Maurizio Pincherle

E’ toccato poi ai nuovi direttori di unità operative complesse fare il punto della situazione nei propri settori. Ad iniziare da Maurizio Pincherle che, di fatto, succede a se stesso e continua nel lavoro svolto in questi anni. «La Neuropsichiatria infantile è in evoluzione –ha affermato il dottore- ed oggi gli aspetti predominanti sono quelli psichico e psichiatrico adolescenziale. I consultori familiari sono il nostro presidio di riferimento e di accesso ma poi operiamo molto anche nella scuola seguendo i bambini portatori di handicap o dislessici. Un doppio binario territoriale ed ospedaliero: in quest’ultimo campo fondamentale è la sinergia creatasi con pediatria e neonatologia. Voglio ricordare che questa è l’unica struttura complessa di tutte le Asur regionali che è rimasta attiva proprio perché ha spostato la sua attività dall’ospedale al territorio».

Leonardo Costarelli

Dal canto suo Leonardo Costarelli va a dirigere una struttura su cui l’Av3 ha molto investito in questi anni rinnovando le apparecchiature e aumentandone la capacità operativa anche nell’ottica di abbattere le liste di attesa. «Ho la consapevolezza -ha ribadito il direttore di radiodiagnostica di Av3- di questo incarico che la comunità segue con attenzione. Ricordo solo che in tutta l’Area vasta si effettuano 260mila prestazioni ogni anno di cui 110mila nel solo ospedale di Macerata. Mia intenzione è valorizzare sia la diagnostica e quindi la tecnologia di cui disponiamo che chi vi lavora puntando all’abbattimento delle liste di attesa, obiettivo che non solo i cittadini ma tutta l’Asur persegue. Un occhio lo voglio gettare anche al futuro con l’utilizzo di intelligenze artificiali in questo settore in campi nuovi come la radiomica e la radiogenomica».

Da sinistra: Giulia Marino, Nadia Mosca, Franca Laici e Lucia Isolani

Lucia Isolani, direttore di Psal ha ribadito come «sicurezza sul lavoro e vigilanza della salute siano obiettivo da perseguire grazie alla collaborazione instauratasi anche con procura e prefettura e attraverso il potenziamento degli ispettori che opereranno nei settori come agricoltura, edilizia e manifatture». Franca Laici ha sottolineato l’importanza del vaccino come argine «a malattie infettive molto presenti. Molti genitori non vogliono vaccinare i propri figli e dobbiamo far prendere coscienza invece dell’importanza di questo strumento. Ci sono tante malattie infettive come testimonia il recente caso della scuola di Monte San Giusto sui cui bambini stiamo continuando a fare accertamenti». Nadia Mosca ha detto quanto sia «determinante l’integrazione tra le prestazioni ospedaliere e quelle territoriali in Av3 con percorsi terapeutici da implementare e cure integrate ospedale-territorio che devono aumentare». Infine Giulia Marino ha ricordato come «sia importante l’opera di vigilanza sulle circa 100 farmacie presenti in area vasta e il rapporto con gli oltre 300 medici di base . La scelta appropriata di farmaci biosimilari o equivalenti che hanno la stessa efficacia terapeutica degli altri è decisiva ed essenziale anche per poter usare le risorse della sanità nel modo migliore».

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X