«Il mio annoso problema
risolto dall’ambulatorio ferite difficili:
incentivatelo»

TOLENTINO - La testimonianza di suor Anselma (Luisa Pettarelli) dell'istituto San Giuseppe di Macerata sul reparto diretto dal dottor Marco Sigona
- caricamento letture
foto-Sigona-JPG-e1577960878714-325x333

il dottor Marco Sigona

L’ambulatorio “Ferite difficili” dell’Ospedale di Tolentino, guidato dal dottor Marco Sigona, fondato nel 2017, ottiene riscontri positivi dai pazienti. Oggi è suor Anselma (Luisa Pettarelli) dell’istituto San Giuseppe di Macerata a portare la sua testimonianza. 

«Desidero testimoniare  – scrive – l’importanza di tale servizio, quale paziente, che dopo tanti anni di peregrinazioni e vari tipi di trattamento, ha trovato nel personale e nell’operato di quella struttura la soluzione al mio problema. Sottolineo pertanto la necessità che tali strutture vengano ad essere più incentivate e mantenute per il sollievo di tante persone che ne necessitano.
Ringrazio il dottor Marco Sigona per la singolare e straordinaria lungimiranza e novità di trattamento, l’infermiera Marella per la sua delicata, paziente, attenta prestazione e tutto il personale per la gentile accoglienza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X