Le Marche in bici,
accordo Regione-Pistoletto:
«Il Terzo Paradiso è qui»

L'INCONTRO nelle sedi Unicam ha visto la sottoscrizione del documento da parte del presidente Luca Ceriscioli e del patron della fondazione. Tantissime le iniziative previste, tra le quali l'attivazione di sei ciclovie nel cratere, per favorire un turismo lento. Il governatore: «Un modo per raccontare il territorio»
- caricamento letture

 

 

pistoletto-marche-outdoor-e1576171558142-325x234

Il governatore Luca Ceriscioli e Michelangelo Pistoletto

 

«Far dialogare la tecnologia e la natura tramite la bici, che riporta equilibrio tra questi due elementi». Ha sintetizzato così l’artista biellese Michelangelo Pistoletto gli intenti di un accordo tra Regione Marche e fondazione Pistoletto. L’incontro di ieri, nelle sedi dell’università di Camerino, ha visto la sottoscrizione del documento con il governatore Luca Ceriscioli, che ha commentato: «Abbiamo scelto la bici proprio per due ragioni fondamentali, non solo come cluster turistico fondamentale, ma come modo per raccontare il territorio stesso: paesaggi incontaminati, natura e qualità ambientale, e poi arte, cultura e storia in un mix affascinante tra mare e montagna. Grazie a questo accordo sottoscritto con il maestro Pistoletto rafforziamo una filosofia e un pensiero che sta dentro un modo diverso di interpretare il futuro: la volontà di costruire la dimensione nuova del “Terzo Paradiso”. E il paradiso sta nelle Marche visitate in bicicletta». Pistoletto, infatti, ha riconosciuto alle Marche le potenzialità di un luogo della rinascita per l’Italia ed il mondo, promuovendo e sviluppando la più estesa e sistematica conoscenza, valorizzando antiche e nobili tradizioni artistiche, culturali, paesaggistiche, enogastronomiche e antropologiche. La sua fondazione, presente in tutto il mondo con il suo simbolo del “Terzo Paradiso”, ha trovato nel progetto regionale “Marche Outdoor” una sintesi concettuale ed operativa della filosofia del suo movimento sviluppata nel tempo con l’Associazione Spirito Libero. Con l’accordo sottoscritto la regione Marche, Pistoletto si impegna a condurre diverse azioni, tra le quali l’attivazione di sei ciclovie nelle aree colpite dal sisma, mappate e georiferite, per favorire un turismo lento by bike, legato al progetto “Marche Outdoor”. La creazione dei “Centri d’interpretazione Marche Rebirth” consentiranno ai turisti di interpretare da protagonisti il paesaggio marchigiano, facendolo diventare un’opera artistica collettiva. Inoltre, è prevista la formazione degli operatori turistici locali, piani di comunicazione integrati e valutazione delle ricadute economiche sul territorio. La fondazione Pistoletto consentirà alla Regione l’uso del segno-simbolo Terzo Paradiso e della denominazione “Marche Rebirth”, oltre ad assicurare supporto continuo per l’integrazione, estensione e mantenimento della piattaforma “Marche Outdoor” per l’intera durata del protocollo d’intesa, fino al 2023.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X